Serie B, il Perugia si gioca i play off. Nesta carica il Grifo: "Contro il Cittadella servirà grande coraggio"

Altra gara cruciale per i biancorossi quella che si disputerà mercoledì allo stadio "Curi". Il tecnico del Perugia convoca a sorpresa anche il fuori rosa Salvatore Monaco: "Mi serve e lo porto in campo"

Il futuro prossimo del Perugia passa tutto, o quasi, nei prossimi 90 minuti. Perchè la gara esterna contro il Cittadella rappresenta per i biancorossi uno snodo fondamentale per accedere alla corsa play-off. Un solo punto di distacco tra le due formazioni e tanta voglia di continuare la stagione per entrambe le squadre. Al Grifo servirà dunque una prestazione maiuscola soprattutto dopo la gara opaca e poco convincente messa in campo contro lo Spezia. A complicare le cose ci saranno anche le numerose assenza in casa Grifo. Mancheranno, infatti, Gyomber e Carraro fermati dal giudice sportivo e Cremonesi infortunato. Per questo Nesta ha preso una decisione alquanto impopolare. Quella di convocare il difensore Salvatore Monaco, ai margini del progetto da inizio estate. "Mi porto Monaco perchè ho bisogno anche di lui" ha speigato il tecnico "I rancori o quello che è successo in passato non mi interessa. Vogliamo fare di tutto per arrivare ai play-off e in questa fase mi serve. I fischi per questa scelta? Me li prendo. A me non interessa".

Classifica. Al momento il campionato dice che il Perugia è li, in pienissima corsa play-off. Bisognerà fare l'impossibile per restarci. "Ci siamo e dobbiamo avere coraggio per giocarcela fino alla fine" ha proseguito "Non dobbiamo pensare di vincere o perdere ma solo giocare con leggerezza la palla. Queste partite devono essere un piacere perchè sono le più belle per un giocatore. Abbiamo due partite fuori e una in casa e dobbiamo giocarle al massimo. Poi penseremo alle responsabilità di ognuno". 

Avversario. Contro il Cittadella non serviranno molti calcoli ma solo un risultato che tenga il Grifo ancora a galla. "Da quando sono qui questa è la gara più importante.  Lo scorso anno c'ero ma la squadra non era mia mentre quella di questa stagione lo è" ha commentato "Di certo non sarà facile perchè il Cittadella è molto aggressivo ed ha giocatori di grande gamba. Hanno una grande organizzazione che gli ha permesso di avere conintuità nel tempo. Venturato ha plasmato la squadra affinandola e dandogli una precisa identità". 

Formazione. Di sicuro per la gara di mercoldì ci sarà un ritorno all'antico per quello che riguarda il modulo. Quello adottato contro lo Spezia non ha dato i frutti sperati. "Ho cambiato qualcosa per vedere se riuscivamo a limare i nostri errori costanti. Forse non è stata una scelta giusta ma vedremo in futuro. Per quanto riguarda i titolari sceglierò in base a quello che ho visto in queste settimane. Loro hanno agonismo che doivremo battere com ììn la nostra qualità". 

Tifosi. Qualcuno tra il pubblico sembra aver iniziato a mugugnare ma Nesta difende i suoi ragazzi a spada tratta. "Qualche volta non abbiamo sempre eccelso e qualche critica è fisiologica. Posso dire che abbiamo fatto il massimo e continueremo così" ha concluso Nesta. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, la Regione conferma un caso sospetto in Umbria, una persona in isolamento

  • Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere: sintomi, contagio, la malattia e la prevenzione

  • Bollettino medico Coronavirus: "Nessun contagio in Umbria ad oggi". Si decide su scuole ed eventi

  • Coronavirus, caso sospetto donna ricoverata in isolamento a Perugia: i risultati del primo test

  • Coronavirus, sospetto contagio in Umbria: donna in isolamento all'Ospedale di Perugia, i risultati tra 24 ore

  • Coronavirus, l'Asl di Lodi segnala la presenza di una donna a rischio in Altotevere: "Non ha sintomi, ed ha lasciato l'Umbria"

Torna su
PerugiaToday è in caricamento