Serie B, calciomercato Perugia: finalmente Vicario, divorzio forzato per Monaco? Mustacchio via a malincuore...

Il portiere è sbarcato al Curi e ora si metterà a disposizione di Oddo, che intanto si prepara all'addio del difensore contestato dai tifosi e corteggiato dal Catania: "Su di lui ci sono trattative". Già ceduto invece al Crotone l'esterno, che sui social saluta però con calore la piazza biancorossa

Dopo un estenuante 'inseguimento' e giorni e giorni di trattative oggi è finalmente arrivato il giorno di Guglielmo Vicario: il 22enne portiere è arrivato al Perugia in prestito dal Cagliari, che lo ha comprato dal Venezia facendogli firmare un contratto da 5 anni, e dopo essere passato in mattina da Pian di Massiano ora inizierà a sudare con i suoi nuovi comnpagni a Pietralunga. Potrebbe essere 'costretto' invece a lasciare il ritiro Salvatore Monaco (26), che sembrava intenzionato a rifiutare la cessione al Catania di Andrea Camplone in C ma anche al Cosenza in B per giocarsi le sue carte con il nuovo tecnico biancorosso Massimo Oddo. Un po' quello accaduto l'anno scorso con Alessandro Nesta dopo il suo rientro dai sei mesi in prestito alla Salernitana, una mossa che però non ebbe gli effetti sperati tanto che il difensore campano è rimasto ai margini per tutta la stagione.

LA CONTESTAZIONE - A cambiare le carte in tavola potrebbe essere stata la contestazione nei suoi confronti messa in atto dai tifosi durante la seconda amichevole stagionale, giocata in Alto Tevere dal Grifo contro una rappresentativa della Valdichiana e in cui lui non ha trovato spazio: “Monaco è un professionista e si sta allenando molto bene - ha detto Oddo, in apparenza dispiaciuto per la situazione, dopo il match vinto 10-0 - ma è al centro di alcune trattative e in questi casi è meglio non rischiare”. Parole che lasciano presagire la possibilità di un addio 'forzato' (probabilmente con destinazione Catania)  che è invece già diventato realtà per un altro dei biancorossi in uscita.

MUSTACCHIO VIA TRA LE LACRIME - A lasciare Pietralunga è stato Mattia Mustacchio (30), ceduto a titolo definitivo al Crotone. Prima di partire per la Calabria però, l'esterno che era stato acquistato nel gennaio 2017 dalla Pro Vercelli ha ringraziato e salutato con parole velate di tristezza la città di Perugia, i suoi cittadini e i tifosi biancorossi attraverso il proprio profilo Instagram...

.....vorrei cominciare dicendovi che mi dispiace davvero tantissimo per aver lasciato perugia,una città che ha accolto me, mia moglie ed il nostro cagnolino come se fossimo a casa nostra,perugini d’adozione. Qui sono sempre stato apprezzato per l’uomo prima del calciatore e anche se avrei voluto davvero dimostrare il mio valore e per tanti motivi....questa cosa è una soddisfazione immensa per me,sono un ragazzo semplice che crede ancora nei valori! Qui abbiamo conosciuto la nostra seconda famiglia,persone che sanno veramente il significato dell’amicizia,dove anche se non ci si vede ormai spesso,una chiamata,una cena,una gita fuori porta è sempre d’obbligo!e così sarà per sempre,ci mancate,ci mancherete ma ci saremo SEMPRE!! Ringrazio tutte quelle persone che hanno creduto in me e sostenuto in tutti i momenti,anche quando non era facile... Ringrazio i miei compagni e mi scuso con loro per quanto parlo😂 Ringrazio lo staff medico e tutte le persone che lavorano allo stadio per avermi sempre coccolato.vi auguro il meglio.ci rivedremo nelle strade di perugia. Musta

Un post condiviso da Mattia Mustacchio (@musta1989) in data:

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La famiglia denuncia la scomparsa, i Vigili del fuoco cercano un giovane tra Collestrada e Ponte San Giovanni

  • Incubo finito, ritrovato a notte fonda il minore scomparso

  • Maltempo, il Comune di Perugia tiene chiuse scuole e Università: ordinanza del sindaco

  • Nuovo maxi concorso, l'Aci assume personale a tempo indeterminato: due bandi

  • Usl Umbria 1 in lutto, è morto il professor Fabrizio Ciappi

  • Maltempo, la Protezione Civile: chiuse strade e allarme per fiumi. "Ecco quando e dove si verificherà il picco della piena del Tevere"

Torna su
PerugiaToday è in caricamento