Serie B- Breda: "Dobbiamo fare molto di piu'". Il tecnico già rischia la pelle?

A fine gara parola al tecnico: "Abbiamo subito troppo fin dall'inizio e non abbiamo reagito". Parla anche Bianco: "Adesso ci meritiamo questa classifica. Ci manca il coraggio per fare quello che sappiamo". Inzaghi:"Perugia panchina da serie A"

Non è un bel dopo gara per il Perugia che esce sconfitto dallo scontro contro il Venezia. Inutile fare tante chiacchiere. Il Grifo gioca poco e male. "All'inizio abbiamo subito troppo gli avversari. Eravamo sempre in ritardo sulle seconde palle, poco attenti su quelle inattive e abbaimo perso troppi duelli" ha commentato Breda "Dopo aver subito il gol abbiamo anche giocato meglio che contro l'Avellino ma non coivolgiamo mai abbastanza i nostri terminali offensivi ed è u vero problema. Dalla batosta di oggi dovremo imparare a tirare fuori il meglio di noi cercando di essere più scaltri anche perchè prensiamo ammonizioni che pesano. Non possiamo buttarci giù però. Io voglio fare coraggio a questi ragazzi Dobbiamo solo lavorare e cercare di dare il massimo per non incappare in meccanismo difficili da risolvere". A buon intenditore poche parole. Perchè il pericolo è dietro l'angolo e fa paura. 

Grifo spento. Qualsiasi sia la cisa in campo si è vista una squadra fiacca e mai determinata a portarsi a casa la vittoria. "Il gol ad inizio gara era la situazione più sfavorevole che ci potesse capitare" ha proseguito "Non abbiamo giocato e non abbiamo sfruttatao a dovere i nostri attaccanti. Dobbiamo muovere la palla con maggiore velcoità e imprevedibilità. Il modulo? Con me giocano tutti perchè voglio si sentano partecipi e devono percepire l'essere titolari come una grande opportunità". 

Attaco. Semnra si stia ripresentando il problema del gol. Il Grifo non solo fatica a segnare ma a raggiungere gli ultimi 30 metri. "Senza dubbio facciamo difficoltà  ed è li che dobbiamo essere più intraprendenti ed usare maggiore lucidità. Condizione fisica? Sotto questo profilo non siamo andati male. Per fare il nostro gioco dobbiamo far crescere anche la gamba ma non perdiamo la bussola del nostro lavoro". 

Da dove riprendere. E'un continuo cercare di riprendere il filo del discorso per il Perugia e bisognerà rifarlo anche stavolta. "Ho molta speranza e non cambio idea sui valori di questo gruppo che gioca però ancora troppo poco da squadra vera. Poca personalità? Abbiamo speso molte nergie mentali nelle ultime settimane e vorrei che i più esperti dessere una mano ai più giovani ma invece sono io a dover dare risposte a tutti. Dobbiamo lavorare tanto sulla testa dei giocatori ma potremo farlo solo rimanendo uniti continuando a crederci. Leader? Ci sono ma devono acquisire fiducia dalle mie risposte" ha concluso Breda. 

Raffaele Bianco. Molto dure le parole del giocatore perugino che lancia un messaggio senza destinatario. Anzi no. Forse è tutta la situazione che ruota attorno al Grifo. "Al momento ci meritiamo questa classifica e non ci sono alibi o scusanti che tengano" ha commentato"Qualcuno non ha ancora capito il momento che stiamo attraversando. Chi? Un qualcuno che non ha ben compreso che stiamo per sprofondare nella lotta per non retrocedere. Un calderone dal quale non è facile venire fuori perchè molti di noi non sono abituati a loattare a muso duro". Insomma qualcosa che non va lo si intuisce perfettamente anche dalle sue parole. "L'unica medicina adesso sarebbe una vittoria, anche sporca o rubacchiata ma ci servirebbe per toglierci di dosso questa negatività che ci portiamo dietro". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Filippo Inzaghi. Tutta altra aria in casa Venezia. Vittoria e primato della classifica ma il tecnico lagunare ha parole anche per il Perugia. "Abbiamo sofferto ma il nostro obiettivo era vincere e ci siamo riusciti. Il rigore? Probabilmente era giusto ma in campo c'è un direttore di gara e non voglio discutere. Il Perugia? La pnchina da sola vincerebbe il campionato di B. Basta pensare che Di carmine, uno dei miglior attaccanti del campionato, era li seduto. Sono sicuro che faranno un grande campionato e auguro a Breda che sappia inculcare ai giocatori la sua mentalità".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Concorso pubblico, 2133 assunzioni a tempo pieno e indeterminato: il bando

  • Covid19, parte l'indagine sierologica a Perugia: Istat seleziona cittadini, occhio al numero telefonico

  • Coronavirus, la Usl Umbria 2: "Quattro nuovi casi di positività", tamponi ai familiari

  • Scontro tra auto a Umbertide: morte due persone, un'altra è rimasta ferita

  • Temptation Island, la coppia perugina è già sul punto di scoppiare. Alessandro furioso, Sofia si rilassa tra carezze e balli bollenti

  • Non rispetta le norme anti Covid-19, multato parrucchiere e negozio chiuso

Torna su
PerugiaToday è in caricamento