Benevento-Perugia 1-0, le pagelle: Vicario super, male il tandem Iemmello-Falcinelli

Il portiere tiene il Grifo in partita con diversi interventi decisivi mentre i due attaccanti, poco supportati dalla squadra, mostrano di essere ancora lontani da una buona intesa. Male Di Chiara e Buonaiuto, Falzerano ci prova fino all'infortunio

Ecco le pagelle del Perugia dopo l'1-0 incassato sul campo del Benevento capolista, che allunga così in vetta a +4 sul Perugia in attesa dei match di Empoli e Crotone che al momento appaiano il Grifo in classifica.

VICARIO 7 Prova invano a metterci una pezza sull'azione del primo gol sannita, poi in due minuti salva il risultato uscendo sui piedi di Tello (27') e opponendosi al tiro ravvicinato di Coda a cui sbarra poi la strada con i pugni (40'). Se il Perugia torna dall'intervallo con speranze di rimonta è merito suo e nella ripresa si supera ancora su Improta (60') e Insigne (21').

ROSI 5,5 Primo tempo di grande sofferenza per il capitano, impreciso in impostazione e - forse anche poco aiutato in copertura da Falasco - in difficoltà sullo sgusciante Tello ma anche sullo straripante Armenteros che si 'palleggia' con Gyomber. Nella ripresa va a caccia del blitz e sono sue le due uniche conclusioni in porta biancorosse, ma Montipò gli sbarra la strada in entrambe le occasioni.

GYOMBER 6 Gli tocca spesso Armenteros e lo slovacco, reduce dal rientro in Nazionale, se la cava con mestiere perdendoselo però (insieme a Falasco) in occasione del gol. Nella ripresa è attento sulle ripartenze beneventane e sbarra la strada a Coda quando passa dalle sue parti.

FALASCO 5,5 Nel primo tempo si fa aggirare in area da Coda chiuso poi da Vicario, nella ripresa gli regala la palla dell'assist a Insigne fermato ancora dal portiere biancorosso.

FALZERANO 6 È vero che nel primo tempo aiuta poco Rosi in fase di copertura, ma è l'unico ad affondare per il Grifo anche se i suoi cross non trovano nessuno pronto in area. Nella ripresa inizia forte mostrandosi il più in palla dei suoi, ma un'entrata di Tello (poi espulso per doppio giallo) lo costringe a uscire in barella per un problema al gomito (dal 9'st FERNANDES 5 I soliti guizzi e qualche spunto, ma non è mai decisivo e non riesce mai a sfruttare la sua freschezza né tantomeno a innescare il suo mancino.

KOUAN 5,5 IN coppia con Carraro dà sostanza e quantità ma soffr inevitabilmente la maggiore esperienza e la qualità di Hetemaj e Viola. Un passo indietro rispetto alle ultime prestazioni, ammonito a inizio ripresa Oddo lo sostituisce (dal 16'st DRAGOMIR 5,5 Criticato dal tecnico dopo il suo ingresso a gara in corso contro il Pisa, stavolta entra convinto ma non riesce ad incidere e nel finale, con l'espulsione di Carraro, resta l'unico centrocampista di ruolo)

CARRARO 5,5 In avvio un retropassaggio rischiosissimo per Gyomber che rischia il rigore su Armenteros, ma reagisce e torna in trincea al fianco di Kouan nel centrocampo a due già visto in parte contro il Pisa ma come il compagno paga la minore esperienza rispetto ai suoi dirimpettai. E nel finale si becca un rosso diretto per un'entrata troppo irruenta che lo terrà fuori nella prossima trasferta sul campo della Salernitana.

DI CHIARA 5 Schierato più alto sulla sinistra nel 3-4-1-2 studiato per l'occasione da Oddo, non affonda e non copre. Quasi mai riesce a prendere Insigne che si perde anche in occasione del gol, quando tutto solo sul secondo palo l'ex grifone fa da sponda ad Armenteros.

BUONAIUTO 5 Lasciato libero di agire da Oddo come trequartista con licenza di allargarsi, fatica a trovare la posizione per tutto il primo tempo. Nella ripresa servirebbe una sua invenzione per scardinare il fortino giallorosso ma l'ex beneventano non è ispirato e al 60' perde una palla rischiosissima, che porta al tiro Improta chiuso da Vicario 

FALCINELLI 5 Di nuovo in coppia con Iemmello, paga il primo tempo negativo della squadra che non riesce praticamente mai a innescare le due punte. Mai in partita, l'intesa con il compagno sembra essere ancora lontana (dal 32' st MELCHIORRI SV Gettato nella mischia nel finale per dare una scossa alla squadra, non ha abbastanza tempo per incidere)

IEMMELLO 5 Innervosito dagli insulti continui dei suoi vecchi tifosi, l'ex beneventano resta a lungo avulso dal gioco anche perché poco sostenuto da una squadra che nella prima mezz'ora subisce l'aggressività e l'intensità dei padroni di casa. Nella ripresa, con il Benevento in dieci e gli spazi chiusi, il suo compito si fa ancora più difficile e nel finale non trova la porta di testa su corner di Fernandes.

ALL. ODDO 5,5 Dopo la sosta per le nazionali cambia solo un titolare (Falcinelli per Fernandes) ma torna alle due punte e vara un 3-4-1-2 simile a quello visto in alcuni tratti del match col Pisa, quando però davanti si era affidato solo a Iemmello. Come a Empoli i suoi pagano un avvio stentato, puniti dall'aggressività e dall'intensità del Benevento che va a segno al 20' con Armenteros ma capaci di reagire prima del riposo. Nella ripresa però, rimodulato con un 4-4-2 a trazione inferiore e in superiorità numerica dal 50', il suo Grifo non trova la lucidità e la forza per pareggiare e alla fine si arrende a un Benevento che ha mostrato comunque tutta la sua forza e di meritare la vetta. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni Umbria, proclamati gli eletti in consiglio regionale: tutti i nuovi consiglieri, le biografie

  • Beccato con la patente falsa, chiama la moglie e l'amico, ma anche loro hanno il documento contraffatto: denunciati in tre

  • Investito mentre cammina in strada, grave 19enne: è in prognosi riservata

  • Muore a soli 42 anni dopo la caduta da un lettino dell'Ospedale: indagati medico e fisioterapista

  • L'Umbria in tv, Linea Verde alla scoperta delle nostre meraviglie: quando vedere la puntata

  • Spray urticante nei corridoi del Pieralli, nove ragazzi in ospedale per lesioni

Torna su
PerugiaToday è in caricamento