Serie A rugby, la Barton vince ma la salvezza è in bilico: tutto nelle mani di Primavera e Cus Roma

Barton Cus Perugia - Cus Genova 21-10 (14-7 dpt)

Barton Cus Perugia: Magi, Corbucci (40'pt Pettirossi), Sportolari, Giorgini, Quagliani, Masilla, Gioè, Ferraris, Lmanna Miranda, Lamanna, Di Cicco, Renetti, Macchioni (10'st Bettucci), Fagnani, Di Vito. A disp.: Alunni Cardinali, Tesorini, Franzoni, Badr, Morabito, Bigarini. All.: Speziali.
Cus Genova: Cipriani, Salerno (10'st Invernizzi), Barani, Heymas, Ciranni (35'st Papini), Alberghini, Garaventa, Bertirotti, Maccari (35'st Schiavone), Barry (2'st Torchia), Imperiale P., Imperiale F., D'Amico (10'st Espasa), Perini, Cattaneo. A disp.: Guggiari, Gambelli, Bernardini. All.: Bordon.

Arbitro: Manuel Bottino
Marcatori - Pt: 4' m Fagnani tr Masilla (7-0), 20' m Di Cicco tr Masilla (14-0), 40' meta tecnica tr Cipriani (14-7). St: 10' cp Cipriani (14-10), 30' m Ferraris tr Masilla (21-10).
Ammoniti: 40'pt Di Vito (P).

 
La vittoria è arrivata ma senza punto di bonus. Ora non resta altro che attendere i risultati delle altre squadre situate nella zona playout (Primavera e Cus Roma), che giocheranno domenica (domani), per vedere se la Barton Cus Perugia è destinata a retrocedere in serie B o a restare in A.

Quello che è certo che il quindici biancorosso sabato pomeriggio ha giocato una bella partita, nonostante la fitta pioggia non abbia agevolato i giocatori rendendo il campo pesante. Nel primo tempo i perugini sono subito partiti in quinta andando in meta con Rossano Fagnani e con Federico Masilla che ha trasformato. Dopo poco più di 15 minuti la Barton ha rifatto il bis con Luca Di Cicco e Masilla al calcio.
 La reazione concreta degli avversari c'è stata solo al 40' con una meta tecnica e la trasformazione di Cipriani che ha portato il punteggio sul 14-7. Nella ripresa è stato lo stesso giocatore del Genova a tirare un calcio piazzato per il 14-10. M i biancorossi non hanno mollato. È stato Gabriele Ferraris al 30' ad andare in meta seguito da un infallibile Masilla che ha centrato di nuovo tra i pali. Poi più nulla. La quarta meta non è arrivata (quella che avrebbe portato il punto di bonus). 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I perugini ci hanno provato fino alla fine a segnarla ma senza alcun risultato. Oltre al risultato della partita c'è da sottolineare la buona prestazione del biancorosso Matteo Pettirossi (classe 1997), il più giovane in campo, che ha giocato per oltre 40'.  
Classifica: Cus Genova 31 punti, Prato Sesto 24, Milano 22, Primavera e Barton Cus Perugia 19, Cus Roma 15.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Umbria Jazz, colpo di scena: l'annuncio ufficiale, progetto per quattro concerti ad agosto

  • Piante antizanzare da coltivare sul balcone o in giardino

  • Ad Umbertide apre un nuovo supermercato: 450 mq e una linea di prodotti tutta made in Umbria

  • Covid-19, quattro positivi asintomatici da Brunello Cucinelli: "L'isolamento ha evitato la trasmissione del virus"

  • Coronavirus, bollettino regionale del 31 maggio 2020: zero contagi, 17 le persone ricoverate

  • Umbria, il pitbull morde una persona in fila alla tabaccheria: la padrona fa finta di niente e se ne va, denunciata

Torna su
PerugiaToday è in caricamento