Santarcangelo-Gubbio 0 a 2 / Vittoria in trasferta dei "Lupi": si avvicinano i play-off

Il Gubbio è sempre più protagonista di questo girone B di Lega Pro: la formazione guidata da Leonardo Acori, infatti, si è imposta 2-0 sul Santarcangelo centrando il quarto successo consecutivo

Il Gubbio è sempre più protagonista di questo girone B di Lega Pro: la formazione guidata da Leonardo Acori, infatti, si è imposta 2-0 sul Santarcangelo centrando il quarto successo consecutivo. Il mister dei rossoblù prosegue con l’ormai collaudato 4-1-4-1 e sostituisce nel ruolo di regista lo squalificato Loviso con Domini. Sono però i padroni di casa a partire meglio, con Obeng che con un lungo traversone trova in area Guidone: la punta dei romagnoli colpisce di testa, ma la sfera non centra lo specchio della porta. Tre minuti dopo la risposta dei Lupi con Mancosu che impegna seriamente il portiere Nardi. 

La fase centrale del primo tempo è tutta di marca gialloblù: i romagnoli sfiorano ripetutamente il vantaggio prima con Guidone, che sbaglia un facile appoggio in rete dopo una respinta maldestra di Iannarilli, poi in due diverse circostanze con Radoi, che di sinistro mette a lato di pochissimo. I ragazzi di Fraschetti sembrano crederci di più: Torelli lascia partire un missile dai 25 metri, ma il pallone sorvola la traversa. Al 31’ altro brivido per gli ospiti: Obeng lancia Guidone che prova a battere Iannarilli di destro, ma l’estremo difensore degli eugubini ha un riflesso straordinario e dice di no all’avversario, alla ricerca del quinto sigillo in stagione.

Il Gubbio, salvato dalla buona sorte e dal proprio portiere, centra inaspettatamente l’1-0: siamo al 34’, Mancosu effettua un bel cross dalla destra che trova pronto Casiraghi; il numero 10 dei rossoblù impatta benissimo la sfera, che tocca la parte bassa la traversa e si insacca. Otto minuti dopo Marchionni prova a congelare il risultato, ma il suo destro esce a lato.

Nella ripresa i Clementini cercano in tutti i modi il pari: Guidoni sciupa un’ottima occasione al 54’, ma è 10 minuti più tardi che i padroni di casa gettano alle ortiche la rete che avrebbe rimesso tutto in equilibrio. Graziani calcia bene la punizione dal limite, Iannarilli risponde presente, ma sulla ribattuta il più lesto è Radoi: sembra fatta per il Santarcangelo, ma Iannarilli si immola ancora una volta parando addirittura con il volto. 

I gialloblù tentano in tutti i modi di superare il numero 1 degli ospiti, che però non vuole saperne di capitolare: prima Argeri, poi di nuovo Radoi cercano la via del pari, ma l’ex portiere della Salernitana tira giù la saracinesca. Alla fine sono i Lupi a beffare per la seconda volta i locali: al 74’ punizione di Domini che viene deviata dalla barriera e spiazza Nardi. Il Gubbio di oggi è il massimo del cinismo: due chance, due gol.

Rimane solo il tempo per vedere un’altra parata di “Superman” Iannarilli, prima che l’arbitro Melidoni fischi per tre volte e mandi tutti negli spogliatoi. La truppa di Acori sbanca così anche il “Mazzola” di Santarcangelo di Romagna: altra prestazione in cui la sofferenza, la freddezza sotto porta e le parate di uno dei migliori numeri 1 della Lega Pro hanno fatto la differenza. Il Gubbio sale a quota 25, a un solo punto dalla zona playoff: un’evoluzione incredibile quella dei rossoblù, che in un mese hanno zittito tutti i critici della prima parte di campionato. 

SANTARCANGELO-GUBBIO 0-2 (0-1)

SANTARCANGELO (4-3-2-1): Nardi; Traorè, Polenghi, Olivi, Rossi; Torelli (16’st 

Graziani), Obeng, Bisoli; Radoi (30’st Palmieri), De Respinis (1’st Argeri); Guidone. A 

disp.: Marani, Salvatori, Courdas, Cola. All.: Fabio Fraschetti.

GUBBIO (4-1-4-1): Iannarilli; Luciani, Lasicki, Galuppo, D'Anna; Domini; Mancosu (44’st 

Vettraino), Guerri, Casiraghi (41’st Castelletto), Marchionni; Regolanti. A disp.: Citti, 

Rosato, Caldore, Esposito, Cais. All.: Leonardo Acori.

ARBITRO: Melidoni di Frattamaggiore

MARCATORI: 34’pt Casiraghi (G), 29’st Domini (G)

NOTE - Ammoniti: Argeri, Traorè, Bisoli (S); Casiraghi, Marchionni (G). Recupero: 1’; 4’.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nessuno vuole più indossare la toga? Esame da avvocato, domande al minimo storico

  • Muore a 39 anni schiacciato dal trattore, inutili i soccorsi

  • Umbria, colpito da infarto in banca: infermiere e vigile del fuoco fuori servizio gli salvano la vita

  • Cadavere in un canale, sul posto Carabinieri e Vigili del fuoco

  • Albero crolla e si abbatte su una casa e su un'auto

  • Travolto e ucciso da un'auto in superstrada: Fabrizio muore a 45 anni

Torna su
PerugiaToday è in caricamento