Rugby, è Alfredo De Angelis il nuovo allenatore della Barton Perugia

Nella panchina biancorossa prende il posto di Alessandro Speziali, passato al settore giovani

Reduce dall’esperienza azzurra alla guida della Nazionale italiana Seven femminile, Alfredo De Angelis è il nuovo coach della Barton Rugby Perugia.

Ex atleta di successo e oggi affermato tecnico, De Angelis prende il posto di Alessandro Speziali nella panchina biancorossa. Venerdì 21 giugno, il neoallenatore della Barton è giunto a Perugia per presentarsi alla squadra, fare la conoscenza degli atleti e iniziare la collaborazione con lo staff tecnico.

“Avendo studiato qui – ha commentato De Angelis – già conosco la città, così come conosco alcuni dirigenti con i quali ho giocato insieme in passato. Ora mi sto ambientando con i ragazzi, alcuni dei quali li ho già visti in campo: per esempio nella partita contro L’Aquila, la scorsa stagione, dove hanno disputato una delle loro migliori prestazioni. L’anno scorso hanno fatto molto bene raggiungendo il punto più alto nella storia della società, ma il mio obiettivo è sempre quello di migliorare il punto di arrivo precedente”.

“De Angelis – ha ricordato il presidente del club Alessio Fioroni – è una figura molto importante nel panorama rugbistico nazionale, come atleta e ancor di più come tecnico, e i ragazzi lo conoscono molto bene. De Angelis è qui perché ha sposato il nostro progetto e la nostra filosofia, ha capito il valore del club e dei suoi atleti. Sa che bisogna investire su questi giovani giocatori, buona parte dei quali autoctoni”. Aspetto, quest’ultimo, tutt’altro che secondario nella filosofia della società perugina presieduta da Fioroni. “Noi siamo la squadra di Perugia – ha detto il presidente – e rappresentiamo Perugia in tutti i campi d’Italia. Vorremmo, anche per il futuro, che la colonna portante di questa squadra sia costituita da giocatori cresciuti nel nostro club e perugini perché io ritengo che, per un’atleta, vestire la maglia della propria città in serie A sia una soddisfazione che non ha pari nello sport”.

In occasione di questo primo incontro, non potevano mancare anche parole di ringraziamento apprezzamento per il lavoro svolto da Speziali in questi anni, il quale ha autonomamente deciso di lasciare l’incarico. “Speziali – ha detto Fioroni – è tra i migliori ‘prodotti’ che la società è stata in grado di sfornare negli anni. Lui non se ne andrà mai: ha avuto richieste e offerte, ma essendo perugino, e il nostro è un mondo fatto anche di relazioni personali, valori e spirito di appartenenza, lui si sente di questo club, rimarrà sempre in questo club e lavorerà per sua scelta con il settore giovanile. È particolarmente portato per questo tipo di lavoro ed è giusto rispettare la scelta di un allenatore che ha dato molto al proprio club e ha deciso di fermarsi, anche per motivi personali. Secondo me lo ha fatto nel momento migliore. Si occuperà di altro, ma continuerà a stare qui dentro, fa parte della famiglia e la famiglia non si lascia mai”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Concorso per l'assunzione di 2133 funzionari della pubblica amministrazione: il bando

  • Umbria, adolescenti trovati morti: uomo in carcere. Il cocktail micidiale di sciroppo e psicofarmaci

  • Umbria, Flavio e Gianluca morti dopo un mix di droghe: parlano i genitori

  • Omicidio Polizzi, la Cassazione scrive la parola fine: i Menenti tornano in carcere, Riccardo per sempre

  • Coronavirus in Umbria, il bollettino del 12 luglio: due nuovi positivi, aumentano gli isolamenti

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 12 luglio: tutti i dati comune per comune

Torna su
PerugiaToday è in caricamento