Rugby serie B | Colpaccio da primato per Perugia nel recupero contro la Reno Bologna

La squadra di Speziali supera gli emiliani e aggancia l'altra squadra di Bologna in vetta alla classifica del girone 2

SERIE B - Reno Bologna - Barton Cus Perugia 15-29 (15-12 dpt)

Reno Bologna: Fuina, Ozzarini, Natale, Ghini, Astorri, Susa, Bettini, VEgheggini, Savoia, Frezzati, Pesci, Faggioli, Murgulet, Datti. Corsini. A disp.: Calabrò, Scafidi, Stanzani, Furetti. Gargan, Zambrella. All.: Sordini.

Barton Cus Perugia: Sportolari (Battistacci), Bellezza E. (Betti), Franzoni, Magi, Vizioli, Masilla, Corbucci, Bellezza M., Scaloni, Zualdi, Bresciani, Renetti, Macchioni (Pettirossi), Alunni Cardinali, Icardi. A disp.: Paciosi, Sampalmieri, Novelli, Milizia. All.: Speziali.

Marcatori - Primo tempo: 7'm Scaloni (0-5), 14'cp Fuina (3-5), 28'm Natale (8-5), 35' m Franzoni tr Masilla (8-12), 44' m Fiuna tr Fuina (15-12). Secondo tempo: 13'm Renetti (15-17), 25' m Battistacci (15-22), 35' m Zualdi tr Masilla (15-29).

La Barton Cus Perugia vince la partita di recupero sul campo della Reno Bologna ed agguanta il primo posto della classifica del girone 2 del campionato nazionale di rugby di serie B maschile, giunto alla quarta giornata di ritorno. Il quindici di Alessandro Speziali ha dominato il secondo tempo, chiudendolo per 0-17, dopo un primo parziale combattuto fino all'ultimo secondo. 

"Il campo era bruttissimo - commenta coach Speziali a fine partita - duro e difficile per poterci giocare. I nostri avversari si sono dimostrati la squadra che ci immaginavamo, quindi tostissima. In casa loro è difficile giocare e a più riprese non siamo riusciti ad imporre il nostro gioco facendo anche qualche errore. Il primo tempo, infatti, è finito 15-12 in loro favore e ci hanno segnato all'ultimo secondo. Poi è successo qualcosa, i ragazzi hanno sfoderato un bel gioco. Il secondo tempo è finito 0-17. Abbiamo avuto una super mischia, fatto una bellissima meta sui trequarti con Franzoni, su uno dei pochi palloni che siamo riusciti a giocare, segno che le mani le abbiamo. Bene, mettiamo a posto qualche meccanismo. Abbiamo archiviato egregiamente la sconfitta di Bologna 1928 - sottolinea Speziali - da cui abbiamo preso il buono che ci poteva essere. Ne abbiamo fatto tesoro e contro la Reno lo abbiamo messo in campo. Comunque complimenti alla nostra avversaria perché merita il posto in classifica che ha, perché è una buona squadra. Bravi anche i nostri ragazzi che non hanno mai mollato. Sono stati sempre con la testa sul pezzo e li che si fa la differenza, non sfaldandosi quando le cose vanno male ma anzi, facendo ancora più cuneo per poter ritornare avanti". 

"Godiamoci il momento - dichiara anche Alessio Fioroni, presidente della Barton - primi in coabitazione con Bologna 1928. È motivo di grande gioia per tutti noi. Giocatori, tecnici e società, stanno lavorando da mesi a fari spenti, senza clamori e guardando ai bilanci quasi religiosamente. La strada è ancora lunga, ma se pensiamo da dove siamo partiti e quali erano le aspettative ad inizio stagione, dopo tre anni di A ed una retrocessione, dobbiamo essere fieri di questo gruppo e di quello che sta facendo. L'aspetto umano, è prevalente quest'anno e lo spogliatoio è tutt'uno con il resto. Nello sport, ci sono sono degli elementi che prevalgono su tutto il resto, si tratta di magiche commistioni ambientali, umane e sportive, non sempre spiegabili a parole".

"Era la partita più importante - afferma anche il direttore sportivo, Roberto Cirimbilli - dopo la sconfitta contro il Bologna 1928. Dovevamo riprenderci. Questa vittoria ha dimostrato che Bologna è stata solo una parentesi. Oggi (domenica, ndr) siamo partiti concentrati a fare il nostro gioco. Bravi i ragazzi che hanno dato dimostrazione di serietà conquistando anche il bonus". Con questo successo, per differenza punti e partite perse, la Barton è prima in classifica anche se a pari punteggio con Bologna 1928. Domenica prossima la Barton affronterà gli Amatori Parma, terzi in classifica con 8 punti in meno dei biancorossi. 

Classifica: Barton Cus Perugia e Bologna 1928 (61 punti), Parma 1931 (53), Reno Bologna (49), Modena (47), Romagna (43), Amatori Parma (33), Florentia (32), Livorno (22), Jesi (17), Arezzo (13), Viterbo (12).

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -

UNDER 18 - Barton Cus Perugia - Amatori Parma 48-29

Barton Cus Perugia: Battistacci, Nataletti, Piazza, Pettirossi, La Cetera, Bigarini, Paoletti. Kayari, Balucani, Fioriti, Pelliccia. Patumi, Caruso, Petrotto. Cecchetti. In panchina entrati: Ferri, Milizia, Baratta, Rossi, Giugliarelli. Non entrati: Bello, Minelli. All.: Fastellini e Gabrielli.

Punti Perugia - Mete: 2 Nataletti. Balucani, Pettirossi, Bader, Cecchetti, 2 Piazza. Trasformazioni: 5 Bigarini. Calcio di punizione: Bigarini.

La Barton Cus Perugia si aggiudica la partita valida per la quart'ultima giornata del campionato nazionale di rugby Elite maschile under 18. Domenica mattina i biancorossi a Pian di Massiano hanno superato la diretta concorrente Amatori Parma con il punteggio di 48-29. 

"Abbiamo disputato un'ottima gara - afferma Fabrizio Fastellini, coach della Barton insieme a Giorgio Gabrielli - ribaltando il risultato della partita di andata dove abbiamo perso a Parma 34-8. I nostri avversari sono stati pericolosi nell'aspetto offensivo, dove si muovono abbastanza bene. Anche in difesa si sono distribuiti con equilibrio e hanno aggredito molto sulla prima linea difensiva però oggi (domenica, ndr), a parte qualche sbavatura di gestione, è stata una partita spettacolare con tanti punti ed azioni molto belle. I nostri avversari sono una squadra pericolosa ma tutto sommato siamo stati sempre con un buon gap di vantaggio".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"A parte un 10-8 iniziale, dove siamo andati subito in vantaggio, abbiamo sempre giocato con almeno una meta di vantaggio. Da registrare l'esordio di Rossi. In complesso è stata una giornata positiva. Domenica prossima è prevista la sosta di campionato e poi saremo impegnati sul campo della capolista Firenze. Sarà dura - conclude Fastellini - ma andiamo a giocarcela comunque".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, purtroppo altre 3 persone decedute negli ospedali di Foligno, Pantalla e Terni. Sono 24 in Umbria

  • L'Umbria apre tutte le sue bocche di fuoco contro il virus: test rapidi, 2mila tamponi al giorno e 25mila controlli mirati

  • Coronavirus, dalla spesa alle scarpe: le risposte dell'Istituto superiore di sanità sul contagio

  • Coronavirus, bollettino regionale del 29 marzo: 1023 contagiati, cresce il numero dei guariti, 'solo' in 46 in terapia intensiva

  • Coronavirus, bollettino medico del 26 marzo: in Umbria 20 morti, 802 contagiati e 12 clinicamente guariti

  • Coronavirus, quando finirà l'emergenza? Le previsioni per l'Umbria

Torna su
PerugiaToday è in caricamento