Gubbio-Reggina: le probabili formazioni | Mario Rui all'esordio

Il Gubbio deve riscattare le tre sconfitte consecutive in altrettante giornate del campionato di Serie B, dove nell'ultima giornata ha preso 6 gol in casa della Sampdoria

Spirito di sacrificio, grinta e determinazione. Sono queste le parole d’ordine pronunciate da mister Pecchia in vista della sfida casalinga contro la Reggina. Ed è ciò che si aspettano di vedere in campo tutti i tifosi eugubini, che domani si presenteranno numerosi al Barbetti per sostenere la propria squadra. La formazione umbra è chiamata, infatti, a disputare una grande prestazione: sia per dimenticare definitivamente la sciagurata trasferta di Genova, che per cancellare quel maledetto zero dalla casella dei punti. Il match, fischio d’inizio alle ore 15.00, sarà diretto da Massimiliano Velotto della sezione di Grosseto, 12 partite in serie A e 66 in serie B, coadiuvato da Salvatore Argiento di Frattamaggiore e Valentino Fiorito di Salerno.

Qui GUBBIO – Oltre a Bartolucci e Briganti, sempre fuori causa, e Gerbo, ancora indisponibile, Pecchia dovrà fare a meno anche di Farina e Maccarrone (un turno di squalifica). E’ pronto, invece, all’esordio Mario Rui. Il mister nega, in ogni caso, qualsiasi vittimismo: “Non voglio più sentir parlare degli assenti - attacca - degli infortunati, degli arbitri. La situazione è quella che è e dobbiamo andare avanti con le nostre forze, anche perché continuare a parlare di certe cose non porta niente di positivo”. Senza dare anticipazioni circa la formazione che andrà in campo contro i calabresi, l’allenatore rossoblu fa capire che non ci saranno grandi sorprese:  “Il Gubbio - spiega - sta cercando la sua identità e quindi ha le sue peculiarità di cui teniamo conto”. Poi un commento sull’avversario, definito pericoloso. “Si tratta di una squadra molto forte, con un’ossatura collaudata alla quale sono stati aggiunti innesti di qualità”. Pecchia, infine, suona la carica: “Abbiamo massimo rispetto della Reggina - afferma - ma siamo anche consapevoli che ce la possiamo giocare con tutti e daremo il massimo per dare una svolta alla nostra stagione”. Il massimo del massimo.

Qui REGGINA – Gli amaranto vengono dal pareggio casalingo con il Grosseto, uscito indenne dal Granillo con il punteggio di 1-1. La Reggina dovrà ripartire proprio dai primi 45’ disputati contro i toscani, ai quali, però, era poi succeduto un preoccupante, quanto inspiegabile, calo fisico e mentale. I fastidi alla schiena di Bonazzoli, ugualmente convocato da Breda,  dovrebbero lanciare dal primo minuto la coppia Campagnacci-Ceravolo, con lo stesso attaccante reggino pronto a entrare nella ripresa.

Probabili formazioni –Gubbio: (4-1-4-1) Donnarumma; Almici, Benedetti, Caracciolo, Mario Rui; Boisfer; Giannetti, Sandreani, Raggio Garibaldi, Mendicino; D.Ciofani. All. Pecchia.

Reggina: (3-4-1-2) Kovacsik; Cosenza, Emerson, A. Marino; Ric.Colombo, De Rose, Castiglia, Rizzato; Missiroli; Campagnacci, Ceravolo. All. Breda.





 

Potrebbe interessarti

  • Laghi dell'Umbria, quelli balneabili e quelli dove godersi la natura

  • Casa in disordine, addio: ecco le tecniche per imparare a mantenere tutto a posto

  • La passione per il vino porta David e Victoria Beckham in Umbria

  • Infarto, quando si presenta e come intervenire

I più letti della settimana

  • Travolta da un'onda e sbattuta contro lo scoglio: Sofia muore a 22 anni

  • Perugia, trovato morto in casa con la gola tagliata: indagini in corso

  • Don Matteo torna a Spoleto e gli albergatori chiedono il conto al Comune

  • Umbria, trovato cadavere in un campo: indaga la polizia scientifica

  • Nomine & Poltrone - Concorso per presidi, ecco i nomi dei 37 nuovi dirigenti scolastici in Umbria

  • Magione, incidente stradale tra tre auto a Montebuono: due feriti

Torna su
PerugiaToday è in caricamento