Basket, derby tiratissimo a Perugia: la spunta ancora la Valdiceppo

Perugia Basket - Sicoma Valdiceppo 66-72

PARZIALI:    15-24, 20-18, 17-16, 14-14
ARBITRI:    Nenci e Petritaj
Perugia: Ciofetta 10, Righetti L. 3, Domenis, Palmerini 5, Gagliardoni 3, Provvidenza 12, Righetti T. 6, Cinalli 11, Antonielli, Santantonio 16. All. Monacelli. Ass. Lupattelli-Martina
Valdiceppo: Guede, Anastasi 2, Meccoli 7, Rombi, Mariucci 3, Meschini 17, Orlandi 2, Negrotti 7, Casuscelli 18, Urbini, Burini 12, Gionangeli 4. All. Pierotti. Ass. Olivieri

Successo importante della Valdiceppo, che strappa due punti dal parquet di Ferro di Cavallo resistendo con tenacia ad ogni tentativo di rimonta da parte dei padroni di casa, alla ricerca di un successo per invertire la rotta dopo qualche inciampo (Umbertide, UBS Foligno, Bastia) e riprendere la corsa nelle parti alte della classifica. 

I ragazzi di Monacelli hanno sofferto nel primo tempo, ma sono stati in grado tornare a contatto e di rimanerci per diversi minuti, senza però riuscire mai a piazzare il guizzo che li avrebbe riportati avanti e dato loro la possibilità di rovesciare almeno psicologicamente l'inerzia del match. 

L'avvio, come dicevamo, è di marca ponteggiana con capitan Casuscelli protagonista: le sue triple producono il primo strappo, Orlandi e Meccoli, pur ancora dolorante per i postumi dell'infortunio al fianco, gli vanno dietro. Per i padroni di casa sono Santantonio (l'ex della serata sarà il migliore dei suoi con 16 punti) e un Ciofetta caldissimo dall'arco i primi a reagire, ma il vantaggio della Sicoma supera presto la doppia cifra. I ragazzi di Pierotti danno l'impressione di poter controllare le operazioni ma subiscono troppo nella metà campo difensiva il contropiede e le giocate uno contro uno degli avversari. Il problema dei falli investe per primo Orlandi (potrà restare in campo solo a sprazzi), ma sarà davvero la situazione più difficile da risolvere nel corso di tutto il match per la Sicoma. 

Il vantaggio della Valdiceppo si riduce nella terza frazione, i tanti fischi spezzettano il ritmo della partita e la trasformano in una specie di gara di tiro libero. La coppia arbitrale è in difficoltà nel trovare la giusta misura nella valutazione dei contatti, le proteste e i relativi tecnici ne sono la conseguenza. 

Compito comunque difficile per i signori in grigio, in una gara nella quale entrambe le squadre si affidano come principale arma offensiva alla penetrazione dal palleggio, in una sorta di attacco all'arma bianca con scarichi che avvengono solo in emergenza, circondati da più di un difensore. L'ultimo quarto è tiratissimo. 

Perugia trova un contributo importante da Cinalli al rimbalzo d'attacco e Provvidenza in entrata, mentre la Valdiceppo perde per falli prima Orlandi, poi anche Meccoli.  La scelta di coach Pierotti è quella di affidarsi ad un quintetto undersized, tutti piccoli senza nessuno che ad un lungo possa nemmeno assomigliare. Burini e Mariucci rispondono subito presente, torna in campo anche Casuscelli che non si è raffreddato in panchina: subisce subito uno sfondamento, poi vola in contropiede su una palla recuperata inseguito da Palmerini. Segna, i due finiscono a terra sullo slancio, fischio, si va in lunetta. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il tiro libero si tira però nell'altro canestro: il capitano ponteggiano avrebbe simulato il contatto, fallo tecnico, il suo quinto, gara finita anche per lui. Meschini si assume la responsabilità del successivo attacco, Provvidenza gli risponde in penetrazione. Siamo punto a punto, Perugia si trova diverse volte sul meno uno ma non riesce a trovare la giocata vincente, la difesa della Valdiceppo tiene, riempie l'area, poi Burini segna il canestro della staffa con un giro e tiro a centro area chiudendo di fatto i conti. Vince la Valdiceppo, che mantiene saldamente imbattibilità e primato in classifica.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, la mappa del contagio in Umbria all'1 aprile: tutti i casi per comune di residenza

  • Coronavirus, due persone in mezzo alla strada tirano calci alle auto: ma uno dei due finisce al "tappeto" (le foto)

  • Doveva restare in quarantena, ma un camionista ha continuato a lavorare: poi il malore, era positivo al coronavirus

  • Coronavirus, quando finirà l'emergenza? Le previsioni per l'Umbria

  • Coronavirus, la mappa del contagio in Umbria al 3 aprile: tutti i dati per comune

  • Coronavirus, bollettino regionale Umbria 31 marzo: rallenta il contagio, aumenta invece il numero dei guariti

Torna su
PerugiaToday è in caricamento