Il Perugia si stringe attorno a Moscati: "Forza leone, non mollare"

Dai tifosi a Falasco, passando per Mazzocchi e Kouan fino ad arrivare agli ex grifoni Del Prete e Felicioli: tanti sui social i messaggi di incoraggiamento per l'eroe del 4 maggio 2014, ora in prestito al Trapani, dopo il brutto infortunio al ginocchio destro

"Non mollare leone": questo il coro con cui alcuni grifoni stanno cercando di infondere coraggio a Marco Moscati che sarà costretto a un longo stop per l'infortunio accusato nell'ultimo match pareggiato due giorni fa (26 gennaio) dal suo Trapani a Venezia. "Lesione del legamento crociato anteriore e del corno anteriore del menisco mediale del ginocchio destro”, questa l'impietosa diagnosi per l'eroe del 4 maggio 2014, autore al Curi del gol al Frosinone che riportò il Perugia in B, ufficializzata dal club siciliano che in estate lo ha preso in prestito proprio dal Grifo che ne detiene ancora la proprietà dal cartellino. Un jolly che con Oddo non avrebbe trovato spazio e ha deciso così di lasciare Perugia, sua seconda casa per lui che è livornese di nascita, e che ora riceve il sostegno a distanza dei suoi ex compagni in biancorosso, da Falasco a Mazzocchi fino a Kouan e agli ex grifoni Del Prete e Felicioli. Affetto e messaggi di incoraggiamento anche da parte dei sostenitori del Grifo sui social, dove qualcuno gli ricorda che "Non ti dimenticheremo mai" e si va dal "Daje Marchino non mollare" agli "auguri di cuore prima all'uomo e poi all'atleta".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Assembramenti e risse in centro e Fontivegge, ordinanza Romizi: chiusura anticipata locali e obbligo mascherine

  • Coronavirus in Umbria, la mappa del contagio al 19 maggio: tutti i dati comune per comune

  • Contrordine da Roma, dalle 13 siamo una regione a rischio basso, quindi virtuosa. Ora nel mirino: la Valle d'Aosta

  • Coronavirus e movida violenta a Castel del Piano, in venti ubriachi al bar e scoppia la rissa: quattro arresti

  • Continua la campagna anti-Umbria sui contagi, ma il bollettino smentisce tutti: zero contagiati anche oggi, zero morti

  • Centro storico, assembramenti notturni in piazza Danti e in piazza IV Novembre: è polemica

Torna su
PerugiaToday è in caricamento