Perugia, nuovo allenatore: Oddo sorpassa Grosso all'ultima curva?

Il presidente Santopadre ha incontrato i due tecnici e nelle prossime ore è attesa la sua decisione: se la rescissione dell'ex terzino biancorosso con il Verona si complicasse potrebbe spuntarla l'altro ex campione del mondo

Fuori i secondi, a Pian di Massiano sta per suonare il gong del round decisivo. In palio c’è la panchina del Perugia lasciata libera da Alessandro Nesta e ai due angoli ci sono Fabio Grosso e Massimo Oddo, reduci dalla misurazione del ‘peso’ effettuata da Massimiliano Santopadre a Fiano Romano. Il presidente ha incontrato i due campioni del mondo nel quartier generale della Frankie Garage, prima l’ex tecnico del Verona e poi l’ex Pescara, promuovendoli entrambi. Ora non resta che decidere, con il verdetto atteso nelle prossime ore, e se Grosso fino a pochi giorni fa era in pole position ora Oddo lo incalza da vicino. A spostare l’ago della bilancia può essere il rapporto ancora in essere tra l’ex terzino dell’era Cosmi e il Verona: se la trattativa per la rescissione dovesse complicarsi alla fine potrebbe spuntarla l’ex laziale.

PORTIERI – Nel frattempo resta in sospeso il calciomercato, anche se è possibile già fare un’analisi della base da cui potrebbe ripartire il nuovo allenatore. Saluterà il Curi il brasiliano Gabriel (26 anni), in scadenza con il Milan ma con un ingaggio troppo elevato per gli standard del Perugia. È scaduto intanto il prestito dell’argentino Albano Bizzarri (41) che tornerà al Foggia, da dove rientrerà invece Nicola Leali (26) che la società vorrebbe trattenere dopo aver investito molto su di lui per riscattarlo dalla Juventus nell’ambito dell’operazione Magnani. Bisognerà dunque convincere l’ex bianconero, legato al club fino al 2021 ma titubante dopo le difficoltà fin qui incontrate in biancorosso. Da definire infine la situazione di Simone Perilli (24), con il Grifo che dovrà decidere se esercitare il diritto di riscatto per riaverlo dal Pordenone neopromosso in B (per la prima volta in 99 anni di storia).

DIFENSORI - Il nuovo numero uno, indipendentemente da chi sarà, avrà comunque una base solida davanti a sé. Diversi sono infatti i difensori di proprietà del Perugia, che al centro punterà ancora sullo slovacco Norbert Gyomber (26 anni e contratto fino al 2021) e sul 21enne Filippo Sgarbi (scadenza nel 2022). Altro punto fermo sarà il terzino Aleandro Rosi (32anni e contratto fino al 2021) mentre si ragiona ancora sul rinnovo 31enne bosniaco Daniel Pavlovic, arrivato da svincolato e mai visto all’opera. Di proprietà biancorossa sono poi altri due laterali: Nicola Falasco (25 anni e scadenza nel 2021) e il 23enne Pasquale Mazzocchi (contratto fino al 2022). Ancora legati al Perugia fino al 2021 ma in uscita sono poi Salvatore Monaco (26), rimasto ai margini della rosa nell’ultima stagione, e il 27enne Pierre Ngawa che rientrerà dal prestito al Foggia. Tornerà momentaneamente al Genoa invece il marocchino Jawad El Yamiq (27 anni), che difficilmente il Perugia riuscirà a trattenere.

CENTROCAMPISTI - Persino più difficile sarà poi regalarsi Valerio Verre (25), con il presidente Massimiliano Santopadre chiamato a un grande sforzo economico per riscattarlo dalla Sampdoria. Meno tortuosa, praticamente spianata, è invece la strada per ottenere un nuovo prestito del 21enne regista Marco Carraro dall’Atalanta. Dovrebbe essere protagonista del nuovo corso poi il 28enne Marcello Falzerano (contratto fino al 2022) mentre potrebbero essere sacrificati sull’altare del mercato i due gioiellini della rosa biancorossa: non mancheranno infatti le offerte per il 19enne rumeno Vlad Dragomir (contratto fino al 2021) e il 19enne ivoriano Christian Kouan (scadenza nel 2022). Potrebbe restare ancora un anno a Pian di Massiano invece il 18enne Filippo Ranocchia, ceduto alla Juventus nello scorso gennaio. Tra i calciatori di proprietà ma con il futuro ancora in bilico ci sono poi il 31enne Raffaele Bianco, che andrà in scadenza tra dodici mesi, e il 26enne Marco Moscati (legato al club fino al 2021). Tornano infine alle rispettive case madri Michael Kingsley (Bologna) e Alessandro Bordin (Roma).

ATTACCANTI - Dei quattro titolari della passata stagione solo Federico Melchiorri (32 anni) è di proprietà del Perugia (contratto fino al 2020 con opzione per la stagione successiva) mentre erano in prestito Han (Cagliari), Luca Vido (Atalanta) e Umar Sadiq (Roma ma ora vicino ai francesi del Troyes). Rientreranno intanto alla base il 30enne Mattia Mustacchio (legato al Perugia fino al 2020, era al Carpi), il 22enne Andrea Bianchimano (contratto fino al 2022, 5 gol nelle 14 gare giocate in Serie C con il Catanzaro) e infine il 26enne Cristian Buonaiuto se il Benevento deciderà di non esercitare il diritto di riscatto.
 

Potrebbe interessarti

  • Igiene del letto, quante volte cambiare le lenzuola?

  • Lavastoviglie pulita e profumata, ecco i rimedi naturali

  • Invasione di formiche, come eliminarle con i rimedi naturali

  • Grande Fratello 2019, vince la concorrente umbra Martina Nasoni

I più letti della settimana

  • Quando iniziano i saldi estivi 2019, tutte le date regione per regione: il calendario completo

  • Tragico incidente stradale a Ponte Valleceppi, muore l'imprenditore perugino Massimo Bendini

  • Perugia, follia al Pronto Soccorso: familiare di un paziente aggredisce e colpisce in faccia un infermiere

  • Città di Castello, marito e moglie scomparsi: la ricerca finisce in tragedia, trovati morti

  • Incidente stradale a Castiglione del Lago, due feriti

  • Città di Castello, coppia di francesi scompare nel nulla: ricerche in corso

Torna su
PerugiaToday è in caricamento