Perugia-Frosinone 3-1, le pagelle: Falzerano il migliore, Falasco non delude

Grande prova del Grifo nel turno infrasettimanale al Curi, dove nella quinta giornata di campionato ha battuto i ciociari del grande ex Nesta. Bene Fernandes e Buonaiuto, lanciati insieme da Oddo nel 4-3-2-1, Gyomber reagisce dopo la prestazione negativa di La Spezia

Le pagelle del Perugia dopo il 3-1 rifilato in rimonta al Frosinone dell'ex Nesta al Curi nel turno infrasettimanale valido per la quinta giornata di campionato. Un successo che ha portato la squadra di Oddo a -1 dalla vetta occupata ora dall'Ascoli.

VICARIO 6,5 Poco impegnato dai ciociari, mostra comunque sicurezza tra i pali e stavolta anche nelle uscite facendosi trovare pronto quando serve. Nel primo tempo vola in tuffo per respingere una velenosa punizione di Ciano, nel finale salva ancora sul fantasista e poi sul 'tap-in' di Novakovich.

ROSI 6,5 Gara di sostanza e personalità, arricchita dal rigore conquistato nel primo tempo che copnsente al Grifo di rimettersi in carreggiata.

GYOMBER 6,5 Archiviata la prestazione negativa di La Spezia, lo slovacco torna subito in trincea sfoderando una prestazione più che positiva. Lascia il compito di impostare a Falasco e francobolla Novakovich annullandolo, chiudendo poi ogni buco nella ripresa.

FALASCO 6,5 Sfortunato sulla deviazione che porta subito in vantaggio gli ospiti, non trema e non fa pentire Oddo che lo schiera titolare al posto di Sgarbi. Suo il lancio per Di Chiara che poi si conquista il secondo rigore di giornata, rischia però di causarne uno nella ripresa quando travolge Ciano in area (dal 30' st SGARBI 6 Entra nel finale con il Perugia ancora avanti di un solo ggol ma mostra ancora una volta freddezza e lucidità)

DI CHIARA 6,5 La 'pausa' di La Spezia gli ha fatto evidentemente bene, perché in campo si rivede il Di Chiara delle prime uscite: corsa e qualità in fase offensiva, tempismo e otima lettura delle situazioni in quella difensiva dove non lesina grinta senza però difettare in precisione.

FALZERANO 7 Prestazione super per il 'motorino' biancorosso che nel primo tempo è un vero e proprio incubo per i ciociari, infilati spesso sulla destra dalle sue incursioni. Nella ripresa non cala i giri e chiude con l'assist per il tris di Kouan

CARRARO 6,5 In un centrocampo ad alto tasso tecnico è chiamato a fare da diga e non tira mai indietro la gamba. Senso della posizione e geometrie, verticalizza poco ma lì in mezzo si sente eccome.

DRAGOMIR 6 Non è in una delle sue serate migliori ma è comunque prezioso grazie al suo senso tattico e alle ottime doti di palleggio (dal 17' st KOUAN 6,5 Gettato nella mischia nel finale per dare nuove energie alla mediana, si prende il lusso di chiudere il match di testa che gli vale l'ovazione del Curi)

FERNANDES 6,5 Non ha segnato come gli aveva chiesto di fare Oddo nella conferenza stampa della vigilia ma con i suoi sprint, le sue finte, i suoi dribbling e le sue sterzate mette spesso in crisi i ciociari. Oltre alla tecnica però ci mette anche grinta e nella ripresa fa letteralmente impazzire Beghetto (dal 27' st NICOLUSSI CAVIGLIA 6 Entra bene e con personalità, vincendo un paio di contrasti e dando sostanza al centrocampo nel finale)

BUONAIUTO 6,5 Non trova mai lo specchio della porta ma soprattutto nella ripresa, con il Frosinone proteso in avanti alla ricerca del pari, sfrutta bene gli spazi e fa letteralmente ammattire Brighenti costringendolo anche all'ammonizione. Splendido nel finale un assist di tacco per Di Chiara che sfiora il gol

IEMMELLO 7 Cerca di partecipare al gioco come può, anche se di palloni buoni in area ne arrivano pochi. Dal dischetto però 'Re Pietro' è glaciale e come già successo al debutto in campionato con il Chievo spiazza due volte il portiere (stavolta prima Bardi e poi Iacobucci). Archiviato lo 'sfogo' di La Spezia, sale a quota 6 gol in 5 giornate e spinge il Grifo a -1 dalla vetta.

ALL. ODDO 7 Cambia ancora rispetto al match di La Spezia, puntando su Falasco in difesa e sul doppio trequartista dietro a Iemmello. La squadra, sfortunata in avvio quando viene subito punita da un'autorete, reagisce alla grande e annichilisce il Frosinone dell'ex tecnico biancorosso Nesta. Nella ripresa tiene alto il livello del gioco e del ritmo con le sostituzioni e alla fine può festeggiare una vittoria pesantissima in vista della trasferta di Empoli.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Senato assume personale, il concorso: primo stipendio da 1.726 euro al mese

  • Umbria, tragico schianto in moto: Francesco muore nell'incidente

  • Family Day Perugia, il cattolico Fora non firma il manifesto e accusa: "Chi sta con Salvini non può dirsi cristiano"

  • Quando Bob Dylan, a Perugia, perse l’amore

  • LA VIGNETTA di Giuseppe Pellegrini. Il Frecciarossa parte seconda: l'orario infernale!

  • Tragedia nel bosco, muore cacciatore: inutili i soccorsi

Torna su
PerugiaToday è in caricamento