Perugia-Cittadella 0-2, le pagelle: Iemmello nervoso, si perde anche Oddo

Prestazione negativa a livello mentale e fisico per il Grifo: stavolta non funziona il 3-4-1-2 del tecnico, che nella ripresa non riesce a invertire la rotta. In ombra il bomber, sostituito al 73', in difficoltà Carraro a centrocampo e Falasco in difesa

Le pagelle del Perugia dopo il primo ko stagionale al 'Curi' incassato da un Cittadella capace di vincere per 2-0 e di scavalcare così il Grifo in classifica. Una battuta d'arresto pesante dopo l'impresa di Crotone e alla vigilia della sosta di campionato.

VICARIO 6,5 C'è lavoro per lui già al 2', quando Diaw gli scalda i guantoni mentre al 7' D'Urso la piazza dove nemmeno lui può arrivare. Punito a freddo si rialza e riprende il duello personale con Diaw al quale blocca un paio di rasoterra (11' e 40') e nega il gol con straordinari riflessi (19') su conclusione ravvicinata. L'attaccante veneto però la spunta prima del riposo (47') battendolo da due passi. Nella ripresa poi salva il passivo e la faccia del Grifo con altri interventi, ma rischia il rosso (arriva solo un giallo) per una gomitata in area a De Marchi che ne ostacolava il rinvio.

ROSI 5,5 Inizio arrembante sull'asse con Falzerano, che con il 3-4-1-2 garantisce però meno copertura sull'out di destra dove a Crotone c'era Mazzocchi davanti al capitano. Nessun errore particolare per il capitano, che ci mette la solita grinta e da corner ci prova due volte invano di testa su corner (36') e (64'), ma forse non è un caso che le occasioni dei due gol partano proprio da quella zona del campo. 

GYOMBER 6 Stringe ancora i denti dopo la prova da gladiatore di Crotone, ma è aiutato meno dalla squadra e dai compagni di reparto. Al 43' salva comunque un gol murando D'Urso e anticipando Diaw sul successivo rimpallo, bravo anche nella ripresa a chiudere su Vita (56'). Finisce la gara stremato.

FALASCO 5 Ripreso da Oddo e da Iemmello per i troppi lanci, prova allora a usare il suo sinistro con una gran botta dalla distanza che trova però pronto Paleari (29'). Gioca non al meglio e ci mette grinta, ma al 47' su un cross dalla destra perde la marcatura di Diaw che raddoppia chiudendo praticamente il match. Nella ripresa chiude bene su Ghiringhelli (51') ma accusa la stanchezza e, saltato sistematicamente dal nuovo entrato De Marchi, termina in affanno. Nel finale (80') ci riprova col sinistro dal limite trovando però ancora pronto il portiere.

FALZERANO 5,5 Inizia bene con un paio di spunti sulla destra, ma da esterno del 3-4-1-2 soffre nella fase difensiva. Solita corsa ma meno precisione del solito per il motorino biancorosso, che all'11' regala una palla pericolosa a Rosafio e al 41' sbaglia forse scelta servendo Falcinelli sul primo palo invece che mettere la palla dietro verso Balic, tutto solo e pronto al tiro al limite dell'area. Inizia la ripresa con un buono spunto tra due avversari ma sbagliando il successivo lancio per Di Chiara (51') e a mezz'ora dalla fine finisce la sua gara (dal 18' st FERNANDES 5,5 Dei tre fantasisti inseriti da Oddo nella ripresa è quello che fa meglio, mettendoci grinta e personalità ma mostrando ancora una volta i suoi limiti negli ultimi 20 metri, dove fa sempre un dribbling di troppo o calcia addosso al portiere come al 77'. Bello l'aggancio al volo con il destro in area all'82', quando poi non riesce però a servire Falcinelli, nel finale calcia debole col sinistro su punizione).

CARRARO 5 Poco reattivo come Balic su D'Urso in occasione del primo gol, va in affanno fin da subito e mostra i segni della stanchezza. Lascia la costruzione al suo compagno di reparto ma non è la solita diga davanti alla difesa: soffre l'azione del trequartista veneto tra le linee e arriva sempre in ritardo sul pallone (dal 13' st BUONAIUTO 5 Recuperato dopo l'infortunio muscolare di Crotone, viene gettato nella mischia a gara compromessa ma non fa molto per cambiare il destino del Grifo. Si intestardisce troppo nell'azione personale andando a sbattere sulla difesa ospite e quando ci prova con il sinistro dalla distanza come al 41' la palla finisce in curva)

BALIC 5 Insieme a Carraro lascia strada a D'Urso in occasione del gol del vantaggio ospite, per tutto il primo tempo fatica a trovare la posizione e al 23' va in tilt dopo un lancio sbagliato. Reagisce e a differenza di Carraro mostra una migliore condizione e maggiore dinamismo, tanto che Oddo lo lascia solo in regia senza però grandi risultati. In curva un suo destro dal limite (74').

DI CHIARA 5,5 Come Falzerano a destra con Rosi, anche lui non riesce sempre a garantire la necessaria copertura a Falasco ma nella confusa reazione allo svantaggio i pericoli (pochi) per i veneti arrivano quasi sempre dai suoi affondi a sinistra. Nella ripresa attacca meno ma quando lo fa (54') mette sulla testa di Iemmello l'unica vera palla-gol creata dal Grifo.

NICOLUSSI CAVIGLIA 5,5 Confermato nel ruolo di trequartista atipico del 3-4-1-2 dopo la buona prova di Crotone, parte subito forte. Al 9' manda dopo un bel numero al cross Falzerano e prova invano ad andare a chiudere l'azione (9'), ci riprova poi di testa (20') e con un perfetto inserimento sul finire di primo tempo (41') quando però Iemmello non riesce a servirlo. Bello spunto tra due avversari e punizione conquistata anche a inizio ripresa (53'), ma cala alla distanza fino a sparire dal match insieme ai compagni.

FALCINELLI 5,5 Scelto da Oddo come punto di riferimento in attacco, corre e si danna l'anima e al 9' impegna Paleari di sinistro. Scatta in contropiede al 22' ma viene chiuso dai centrali veneti così come viene murato da Adorno al 41', quando ci prova con il piatto destro su cross basso di Falzerano. Bello il lancio per Iemmello al 46', anche se da quella azione parte il contropiede dello 0-2, nella ripresa perde lucidità e si intestardisce troppo nel dribbling perdendo troppi palloni. Oddo premia comunque la sua generosità tenendolo in campo fino al 90'.

IEMMELLO 5 Oddo gli chiede di girare intorno a Falcinelli e la scelta non sembra gradita dal bomber, che nel primo tempo gioca con leziosità e 'passeggia' per il campo prendendosela anche con Falasco dopo un lancio sbagliato. Si accende solo al 46' quando - lanciato da 'Dieguito' stavolta in versione rifinitore - cerca con l'esterno un assist tanto bello quanto difficile per Nicolussi e sulla ripartenza arriva poi il raddoppio veneto. Nella ripresa prova a scuotersi e alla fine il suo colpo di testa (grande risposta di Paleari al 54') è l'unica vera occasione creata dal Grifo in questo match. A Oddo però non basta e sostituisce 'Re Pietro', che esce così deluso  dal campo (dal 28' st CAPONE SV Superficialità in area su un passaggio troppo lungo per Fernandes all'84' e un debole destro da dimenticare al 90')

ALL. ODDO 5 In una gara tatticamente diversa da quella vinta a Crotone, conferma Balic e Nicolussi nel 3-4-1-2 ma con il più offensivo Falzerano al posto di Mazzocchi a destra e Falcinelli al fianco di Iemmello in attacco. Al di là di schemi e moduli però, la risposta della squadra non è all'altezza a livello fisico e mentale in una partita approcciata in maniera troppo molle e in salita già dal 7' quando il Grifo va sotto. La reazione è confusa e l'harakiri arriva con il raddoppio ospite preso in contropiede a un secondo dal riposo, quando cala praticamente il sipario su una gara che stavolta non riesce a governare con i cambi dalla panchina come era accaduto invece in altre occasioni. Tiene fuori Melchiorri fino alla fine per inserire i tre fantasisti e la scelta non paga.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Beccato con la patente falsa, chiama la moglie e l'amico, ma anche loro hanno il documento contraffatto: denunciati in tre

  • Umbria, dramma in casa: uccide moglie e figlia e poi si toglie la vita

  • L'Umbria in tv, Linea Verde alla scoperta delle nostre meraviglie: quando vedere la puntata

  • Investito mentre cammina in strada, grave 19enne: è in prognosi riservata

  • Spray urticante nei corridoi del Pieralli, nove ragazzi in ospedale per lesioni

  • Volley, il centrale della Sir Safety operato all'ospedale di Perugia: il bollettino medico

Torna su
PerugiaToday è in caricamento