Perugia calcio, è ufficiale: la società biancorossa a Santopadre e Moneti

Con l'annuncio di mercoledì sera, la società biancorossa passa nelle mani dei due soci romani, Santopadre e Moneti che hanno acquisito le quote societarie della Fortebraccio di Damaschi

Mercoledì pomeriggio, davanti al notaio Biavati, in via 20 Settembre, Massimiliano Santopadre e Gianni Moneti hanno ufficializzato l’acquisto delle quote della Fortebraccio srl, società nella quale Roberto Damaschi aveva riunito le azioni dei soci umbri. Moneti e Santopadre così diventano "presidenti a pari merito" del club biancorosso.

Gli imprenditori laziali prendono in mano il 55% della società per una cifra intorno ai 500mila euro, ma insieme a Santopadre e Moneti, c'è anche un socio umbro: Giuseppe Rossi, ex consigliere comunale e adesso imprenditore nel settore della ristorazione.

Dunque, giornata storica per i colori biancorossi, risorto dalle ceneri dopo il secondo fallimento, con la conferenza al Curi, prima prevista per le 18:30 e poi cominciata intorno all'ora di cena. Secondo alcune indiscrezioni, il ritardo sarebbe stato causato da alcune presunte divergenze relative alle spese di costituzione della società stessa.

Nella conferenza stampa i due neo presidenti hanno sottolineato una serie di punti cardinali delle loro intenzioni: la loro permanenza a Perugia non sarà di certo "passeggera" e si svilupperà su progetti a medio e lungo termine; "cercheremo di riportare il Perugia più in alto possibile, cercando di ottimizzare le risorse".

In secondo luogo, come preannunciato dallo stesso Santopadre, non ci saranno cambi nei quadri tecnici e dirigenziali, spazzando via il campo da dubbi ed illazioni su terremoti societari e sportivi. I due soci ci tengono a precisare che tutti hanno svolto un buon lavoro. Ogni eventuale decisione sarà considerata a giugno.

Ma la concentrazione deve restare alta sul campionato e sulla prossima sfida di Lega Pro per cercare di raggiungere la promozione diretta.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nessuno vuole più indossare la toga? Esame da avvocato, domande al minimo storico

  • Muore a 39 anni schiacciato dal trattore, inutili i soccorsi

  • Umbria, colpito da infarto in banca: infermiere e vigile del fuoco fuori servizio gli salvano la vita

  • Cadavere in un canale, sul posto Carabinieri e Vigili del fuoco

  • Travolto e ucciso da un'auto in superstrada: Fabrizio muore a 45 anni

  • Albero crolla e si abbatte su una casa e su un'auto

Torna su
PerugiaToday è in caricamento