PALABARTON - Supersfida tra Sir e Lube. Podrascanin: “Gara fondamentale in chiave classifica"

Sarà grande spettacolo in campo e sugli spalti. Oggi in conferenza stampa le considerazioni del centrale bianconero e grande ex della partita: “Il match arriva nel momento giusto. Vogliamo dimostrare di essere una squadra di alto livello"

È in arrivo la “prima” del 2019 e sarà subito grandissimo volley! Scontro al vertice domani pomeriggio (si comincia alle ore 18:00 con diretta tv su Raisport) con la Sir Safety Conad Perugia seconda della classe che riceve la Cucine Lube Civitanova, terza ad una lunghezza di distanza. Gara di cartello, gara che ha assegnato tutti e tre i titoli italiani la passata stagione, gara che mette una di fronte all’altra due delle migliori formazioni della Superlega. Ne ha parlato oggi, nella conferenza stampa della vigilia, il centrale bianconero Marko Podrascanin, grande ex della partita.

“Siamo in un periodo intenso con tante gare molto importanti. Domani sarà una di queste che può dire molto in termini di classifica. In questa settimana abbiamo spinto in allenamento, con Hoag ed il recupero di Ricci il livello in palestra si è alzato parecchio, ci siamo allenati bene, vogliamo chiudere al meglio la settimana e provare a vincere. Il match arriva nel momento giusto dopo la sconfitta a Trento dove abbiamo perso, dopo oltre un anno, il primo posto in classifica. Vogliamo dimostrare di essere una squadra di alto livello e che a Trento è stata solo una giornata no. La Lube da quando è arrivato in panchina De Giorgi, uno dei tecnici più bravi al mondo, ha sempre vinto e sta giocando molto bene di squadra. Dovremo stare attenti a Juantornea, Leal e Sokolov soprattutto, ma in generale a tutta la squadra e spingere fin dalla prima palla come all’andata dove la nostra battuta ha funzionato bene. 

"Proprio il servizio sarà fondamentale domani. Non solo ovviamente, ma è chiaro che con i nostri battitori possiamo fare la differenza. Match particolare per me da ex? Alla Lube sono stato tanti anni ed ho vinto tanto, ma ormai sono tre anni che sono a Perugia e non sento più così tanta pressione come nelle prime partite”.

Dopo due mesi esatti Lorenzo Bernardi dovrebbe mandare in campo Perugia in formazione tipo. Il rientrante Ricci farà infatti coppia al centro con Podrascanin, per il resto tutto confermato con De Cecco in regia, Atanasijevic opposto, Leon e Lanza schiacciatori e Colaci libero. Civitanova si presenterà a Perugia al gran completo con anche Kovar (già in campo la scorsa settimana) pronto all’utilizzo. Al via i sette Lube dovrebbero essere Bruno al palleggio, Sokolov in diagonale, Cester e Stankovic in zona tre, Leal e Juantorena in posto quattro e Balaso libero.

Scenario da big match in campo e scenario da big match sugli spalti con il PalaBarton gremito e con i Sirmaniaci e tutto il pubblico perugino pronti a dare spettacolo ed a spingere i propri beniamini con il loro incitamento. È una partita importante, lo si è detto più volte. Lo spiega a chiare lettere anche Fabio Ricci.

“Domani c’è quella che, per definizione, è una “partita importante”. Lo è per tanti motivi. Per riprendere a vincere ed a far punti, per tenere dietro in classifica la Lube che ci tallona ad un punto e nello stesso tempo per non perdere terreno da Trento capolista. E poi è importante per noi per riprendere a giocare bene, a macinare la nostra pallavolo, ad intraprendere nuovamente il ruolino di marcia che avevamo prima. Sarà una partita dura ovviamente perché la Lube è forte ed ha in più Kovar che può dar loro una grande mano in posto quattro. Ma siamo davanti alla nostra gente e vogliamo tutti tornare alla vittoria”.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Dramma in Umbria, precipita da un ponte e muore a 23 anni

  • Cronaca

    Investita mentre attraversa la strada, 45enne in prognosi riservata

  • Cronaca

    Travolta e uccisa, Morena muore a 70 anni per salvare il suo cane

  • Cronaca

    Grande festa a Castel de Piano, una via intitolata a Don Bozza per 46 anni sacerdote, intellettuale, mecenate del paese

I più letti della settimana

  • Emanuele Cecconi, si spegne la speranza: il figlio conferma, è morto

  • Il Comune di Perugia assume, ottanta nuovi ingressi in tre anni: tutte le figure richieste

  • Gubbio, schianto tra una Panda e una Lotus: auto distrutte, due feriti in ospedale

  • Aeroporto, nuovo volo Ryanair: conto alla rovescia per il battesimo del collegamento Perugia-Malta

  • Emanuele Cecconi trovato morto, il messaggio del figlio: "Se fosse qui vi ringrazierebbe uno a uno"

  • Giornate Fai di Primavera, i tesori dell'Umbria aprono le porte ai visitatori: l'elenco completo

Torna su
PerugiaToday è in caricamento