Nocerina-Gubbio 2-1 | Rossoblu beffati nel finale. Lofquist in gol

Un brutto Gubbio viene sconfitto al 94' dalla Nocerina per mezzo di una prodezza del peruviano Merino. Inutile per i rossoblu il gol dello svedese Lofquist che aveva pareggiato il vantaggio campano siglato da Negro

Un brutto Gubbio perde in modo incredibile al San Francesco di Nocera Inferiore una partita che rischia di complicare maledettamente la corsa salvezza degli umbri. La Nocerina batte i rossoblu per 2-1 grazie ad un eurogol di Merino al 94', arrivato dopo le marcature di Negro nel primo tempo e Lofquist nel secondo. Con questi tre punti la Nocerina sale a quota 22 e prova a rilanciare la propria corsa salvezza mentre il Gubbio, fermo a quota 26, viene scavalcato dall'Empoli vittorioso a Varese.

IL MATCH - Il primo tentativo è della Nocerina con Negro che, servito al limite da Castaldo, tira trovando però una traiettoria sporca facilmente controllata da Donnarumma. All'11' è Castaldo a provarci in modo più incisivo sempre dal limite: il numero uno eugubino respinge in tuffo sulla sua sinistra. Al 20' si fa vedere per la prima volta il Gubbio con un'azione da corner che porta Bazzoffia a depositare in rete un cross proveniente da sinistra. Il tutto, però, avviene a gioco fermo perchè l'attaccate rossoblu parte in fuorigioco e, di conseguenza, il risultato resta sullo 0-0. Al 24' ci prova Caracciolo da posizione siderale trovando la facile risposta di Concetti che blocca in tuffo. Al 28' occasionissima per Bazzoffia: l'attaccante numero 20 viene servito in profondità ritrovandosi a tu per tu con Concetti. Il fortissimo vento, però, allunga la traiettoria del pallone aiutando il numero uno rossonero nella sua uscita su Bazzoffia che, in stirata, spara addosso all'estremo difensore campano. Nell'occasione è sfortunato l'attaccante rossoblu che accusa un problema muscolare ed è costretto a lasciare il posto a Mastronunzio. La cattiva sorte si accanisce contro l'undici di Simoni al 33': su azione da corner, Negro lascia partire un cross sul quale è il vento a diventare decisivo deviando verso la porta la traiettoria del fantasista rossonero. Donnarumma si fa trovare impreparato e la Nocerina passa in vantaggio in modo rocambolesco. Il Gubbio non riesce a reagire e il primo tempo si chiude con l'immeritato vantaggio dei padroni di casa.

La ripresa comincia con il Gubbio contratto e al 47' è la metà del pacchetto difensivo della Nocerina a costruire una palla gol: su un calcio piazzato, Rea fa col petto da sponda per Di Maio che, dal limite, calcia al volo di sinistro trovando una buona potenza ma una traiettoria troppo centrale controllata da Donnarumma. Il Gubbio non riesce mai ad arrivare in area di rigore ed è anzi la Nocerina a sfiorare il raddoppio al 60': grande percussione di Merino che sfocia nell'appoggio a Negro il quale, dal vertice sinistro dell'area di rigore, lascia partire una conclusione che sfiora la traversa. La partita sembra un mortorio ma a svegliarla ci pensa uno dei nuovi entrati, lo svedese Lofquist: il centrocampista scandinavo viene servito a destra e lascia partire un destro da fuori area sul quale Concetti riesce solo a toccare ma non a evitare l'importantissimo pareggio eugubino. Alla Nocerina il pari non serve e i campani si lanciano all'assalto: all'82' è il solito Negro a rendersi pericoloso con un'azione personale chiusasi con un tiro a giro di sinistro che termina non di molto alto sulla traversa. Due minuti dopo, invece, ci vuole Donnarumma per salvare il risultato: su palla inattiva, Di Maio svetta di testa indirizzando il pallone nell'angolino basso ma il tuffo del numero uno rossoblu devia provvidenzialmente il pallone in corner. All'89' Negro grazia gli umbri quando, servito con uno spiovente all'interno dell'area di rigore, cicca il pallone che poteva valere il 2-1 per la Nocerina. Quando il traguardo sembra raggiunto, Merino serve la beffa al Gubbio: al 94' l'ex giocatore della Salernitana trova un sinistro al volo pazzesco da fuori area che si insacca vicino all'incrocio dei pali per il vantaggio della Nocerina. Per i ragazzi di Simoni non c'è tempo per reagire e il Gubbio cade in modo beffardo al San Francesco di Nocera complicando così la sua corsa alla salvezza.

LA SVOLTA DEL MATCH - La partita è stata decisa da un vero e proprio jolly pescato da Merino ad una manciata di secondi dal fischio finale. Il gol vittoria del peruviano, infatti, è frutto di un'invenzione personale senza la quale il Gubbio avrebbe portato a casa un punto fondamentale.

TABELLINO

NOCERINA(4-2-3-1) - Concetti; Laverone(92'Figliomeni), Pomante, Rea, Di Maio; Mingazzini(77'Parola), Bruno; Merino, Negro, Pagano, Castaldo(70'Bolzan). A disposizione: Russo, De Franco, Alcibiade, Catania. Allenatore: Gaetano Auteri.

GUBBIO(4-3-1-2) - Donnarumma; Briganti, Cottafava, Benedetti, Caracciolo; Raggio Garibaldi(54'Lofquist), Gerbo(68'Ciofani), Obiorah; Guzman; Bazzoffia(31'Mastronunzio), Graffiedi. A disposizione: Farabbi, Mario Rui, Farina, Boisfer.  Allenatore: Luigi Simoni.

Arbitro: Irrati di Pistoia

Reti: 33'Negro(N), 74'Lofquist(G), 94'Merino(N)

Espulsi: Nessuno

Ammoniti: Obiorah(G), Raggio Garibaldi(G), Rea(N), Merino(N)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Umbria, dramma in casa: uccide moglie e figlia e poi si toglie la vita

  • L'Umbria in tv, Linea Verde alla scoperta delle nostre meraviglie: quando vedere la puntata

  • Maltempo, il Comune di Perugia tiene chiuse scuole e Università: ordinanza del sindaco

  • Spray urticante nei corridoi del Pieralli, nove ragazzi in ospedale per lesioni

  • Università di Perugia, premiati i migliori laureati del Dipartimento di Scienze Farmaceutiche: tutti i nomi

  • Volley, il centrale della Sir Safety operato all'ospedale di Perugia: il bollettino medico

Torna su
PerugiaToday è in caricamento