Modena Gubbio 1-1 | Lunardini salva la panchina di Pecchia

Il Gubbio esce dalla trasferta di Modena con un punto, frutto del pareggio determinato dalle reti di Lunardini per gli eugbini e dalla splendida conclusione al volo di De vitis

Il Gubbio pareggia 1-1 nella trasferta odierna allo stadio Arturo Braglia e guadagna il primo punto del suo campionato contro il Modena, salvando la panchina di Mister Pecchia, vicino all'esonero. Le reti di De vitis, per i modenesi e Lunardini vengono messe entrambe a segno durante la prima frazione di gioco e le due formazioni dannno vita ad uno scontro salvezza: un punto a testa, un pareggio che non serve a nessuno. Nel secondo tempo non succede molto, alla distanza il Modena si spegne e il Gubbio non corre eccessivi rischi. Il pubblico di casa contesta mentre per gli ospiti rimane caldissima la panchina di Fabio Pecchia.

IL MATCH–  Il Modena sale a quota 4 punti, per il Gubbio è il primo punto incassato quest'anno dopo le prime 4 sconfitte, l'ultima in casa contro la Reggina per 3-1. La panchina di Pecchia traballa, dopo quattro sconfitte su altrettanti match disputati: out Bartolucci e Briganti, mentre recupera il capitano Sandreani. Al 3' minuto c'è già una grande occasione per il Modena, il destro di Bernacci sfiora il palo della porta di Donnarumma, il quale non avrebbe potuto far niente per evitare la rete. Il Gubbio viene schiacciato, a suon di pressing offensivo, dai gialloblu nella propria metà campo, ma sono gli eugubini a passare in vantaggio alla mezz'ora del primo tempo, nel momento migliore dei modenesi, con un bel destro di Lunardini. Gli uomini di Pecchia hanno anche la palla del raddoppio ma Giannetti tira addosso a Caglioni in uscita. Ma la dura legge del calcio: gol sbagliato gol subito, non attende a realizzarsi. Siamo al 33' quando arriva lo Splendido pareggio del Modena, ad opera di De Vitis, che dopo un palleggio d'alta scuola, trafigge Donnarumma con un destro che finisce sotto il sette. Nel secondo tempo. Il Gubbio si rintana nella propria metà campo e solo al 72' si riaffaccia nell'area dei canarini: Ciofani conclude di testa, ma il suo tiro viene ribattuto in angolo.

LA SVOLTA DEL MATCH– Il gol del Gubbio, con un destro di Lunardini, nel momento in cui il Modena sembrava potesse prendere il sopravvento sugli ospiti. La rete del centrocampista smuove la classifica degli eugubini, fermi fino a questa partita a quota zero e salva la panchina di Fabio Pecchia.

TABELLINO- Modena Gubbio 3-1

Modena- (4-3-2-1) Caglioni, Carini, Diagouraga, Perna, Rullo, Carraro, Dalla Bona, De Vitis, Giampà, Bernacci, Fabinho

Gubbio- (4-4-2) Donnaruma, Almici, Benedetti, Caracciolo, Farina, Lunardini, Raggio Garibaldi, Sandreani, Bazzoffia, Giannetti, Mendicino

MARCATORI- Lunardini 29' (G); Devitis 33' (M)

AMMONITI- Diagouraga (M); Raggio Garibaldi (G), Sandreani (G); Almici (G).

Segui la tua squadra in diretta streaming su DAZN.
Il primo mese è GRATIS!

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    "Ti sfregio con l'acido se te ne vai da casa": per 15 anni un padre padrone ha massacrato la moglie

  • Cronaca

    Inchiesta Sanità - Nessun ritorno in libertà per Bocci: resta ai domiciliari

  • Cronaca

    Mail dell'Agenzia delle Entrate col trucco, così ha fatto "sparire" il debito con il Fisco: indagato

  • Cronaca

    Il Riesame dà ragione alla Procura: Barberini torni ai domiciliari, associazione a delinquere in ospedale

I più letti della settimana

  • L'azienda fa il record di fatturato, il presidente regala ai dipendenti una crociera

  • Maltempo, carreggiata inondata: la strada tra Pila e Badiola diventa un torrente, auto bloccate

  • Prima il sì alla sposa, poi il grande gesto: medico di Perugia salva un 60enne

  • Bollette "salate" dell'acqua, Umbra Acque spiega tutto: "Basta equivoci: ecco cosa sta accadendo"

  • No alle dimissioni della Marini, malore per la Presidente: corsa all'ospedale di Pantalla

  • Incidente stradale lungo la Flaminia, quattro feriti trasportati in ospedale

Torna su
PerugiaToday è in caricamento