Serie B, Perugia-Cosenza 2-2: il Grifo si fa riprendere due volte e scivola a -2 dalle seconde

In vantaggio nel primo tempo con il solito Iemmello, la squadra di Oddo si fa beffare da Sciaudone all'inizio di una ripresa in cui torna avanti con Falasco ma viene poi riacciuffata di nuovo da Rivière. Rosi e compagni restano dietro a Pordenone e Cittadella

Chance fallita dal Perugia, che nel posticipo della 15ª giornata di Serie B si fa riprendere due volte dal Cosenza e alla fine è costretto ad accontearsi di un pari che lo lascia ora a -2 dal Pordenone e dal Cittadella seconde in clasifica, rallentando così dopo la rigenerante vittoria contro il Pescara in campionato e dopo il blitz di Coppa Italia sul campo del Sassuolo che erano venute dopo le due sconfitte di fila che erano arrivate proprio contro Cittadella e Pordenone.

LA PARTITA - Ottimo primo tempo del Grifo, che di fronte a un avversario timodo fa la partite a va in vantaggio con il solito Iemmello (18'), bravo ad anticipare di testa Perina su cross di Dragomir e poi a ribattere in rete dopo sulla respinta del palo (12° gol in campionato per 'Re Pietro'). la squadra di Oddo mostra personalità e tranquillità, gestendo le varie fasi e andando vicina al raddoppio con Capone che però, ben servito dall'ispirato Dragomir, cerca il 'cucchiaio' e colpisce il palo. La gara sembra sotto controllo per il Perugia che invece si fa beffare a inizio ripresa da Sciaudone dopo un tiro di Pierini (perso da Rosi) respinto da Carraro. I calabresi prendono coraggio ma il Grifo trova di nuovo il vantaggio con Falasco, che insacca di testa su corner calciato da Dragomir (66'). Nemmeno il tempo di esultare e di aspettare che i due espulsi dalla panchina del Cosenza lasciare il campo ed ecco però che arriva il nuovo pari calabrese: Baez va via a Nzita sulla sinistra e cross per Rivière bravo ad anticipare in acrobazia Sgarbi. Da qui il Perugia si sfilaccia e anche se ci prova negli spazi lasciati da un Cosenza ora più convinto, alla fine rischia addirittura di perdere e deve ringraziare Vicario autore di un 'miracolo' al 38' sul sinistro al volo di D'Orazio e bravo poi ad anticipare anche Bruccini pronto al tap-in. L'ultimo brivido al 41', quando su cross di Sciaudone (superato ancora Nzita) l'attaccante ospite Rivière sfiora il bis anticipando Falasco in acrobazia come aveva fatto prima con Sgarbi, stavolta però senza inquadrare la porta. Nel finale poi il Grifo resta in dieci: ingenuità di Dragomir che si prende il rosso dopo aver appoggiato la testa su quella di Machach che si lascia andare giù portando l'arbitro ad intervenire.

Perugia-Cosenza 2-2

PERUGIA (4-3-2-1): Vicario; Rosi, Sgarbi, Falasco, Nzita; Nicolussi Caviglia, Carraro, Dragomir; Buonaiuto, Capone (24' st Fernandes); Iemmello. A disp.: Fulignati, Albertoni, Rodin, Mazzocchi, Di Chiara, Konate, Balic, Falzerano, Melchiorri, Falcinelli. All. Massimo Oddo

COSENZA (4-4-2): Perina; Bittante, Idda, Capela, Legittimo (24' st D'Orazio); Baez, Bruccini, Sciaudone, Pierini (35' st Greco); Rivière, Litteri (17' st Machach). A disp.: Saracco, Broh, Corsi, Schiavi, Monaco, Trovato. All. Piero Braglia

ARBITRO: Fourneau di Roma 1

MARCATORI: 17' pt Iemmello (P), 1' st Sciaudone (C), 21' st Falasco (P), 24' st Rivière (C)

NOTE: Espulso: al 49' st Dragomir (P) per comportamento scorretto a gioco fermo. Ammoniti: Carraro, Rosi (P), Sciaudone, Perina e D'Orazio (C)

Perugia-Cosenza: le probabili formazioni

LA 15ª GIORNATA - Benevento-Trapani 5-0, Cittadella-Salernitana 4-3, Empoli-Ascoli 2-1, Pescara-Venezia 2-2, Spezia-Livorno 2-0, Chievo-Cremonese 1-0, Juve Stabia-Frosinone 0-2, Pisa-Entella 0-2, Pordenone-Crotone 1-0, Perugia-Cosenza 2-2.

LA CLASSIFICA - Benevento 34, Pordenone 25, Cittadella 25, Chievo 24, Frosinone 23, Perugia 23, Crotone 22, Entella 22, Ascoli 21, Pescara 21, Empoli 21, Pisa 20, Spezia 19, Salernitana 19, Venezia 18, Cremonese 17, Juve Stabia 14, Cosenza 14, Trapani 13, Livorno 11. 

Perugia-Cosenza 2-2

SECONDO TEMPO: 

49' - Espulso Dragomir: grave leggerezza di Dragomir che a gioco fermo appoggia la testa su quella di Machach il quale va giù portando così Fourneau ad estrarre il rosso per il rumeno

48' - Angolo per il Perugia conquistato da Mazzocchi: dalla bandierina calcia Fernandes con il sinistro ma sul primo palo Melchiorrii nonimpatta bene il pallone

45' - Quattro i minuti di recupero concessi dall'arbitro

44' - Ripartenza sprecata da Fernandes che si fa soffiare il pallone

41' - Altro brivido per il Grifo: Sciaudone va via a Nzita e viene murato da Dragomir, ma il pallone arriva a Rivière che in acrobazia anticipa Falasco mancando di un soffio la porta. Terzo cambio nel Grifo: fuori Iemmello e dentro Mazzocchi con Oddo che ora si copre con una sorta di 5-4-1

40' - Ci prova ancora il Cosenza dal limite con Sciaudone e stavolta Vicario si fa sfuggire il pallone concedendo il corner ai calabresi

38' - Sugli sviluppi del corner gran sinistro dal limite scagliato da D'Orazio e miracolo in tuffo di Vicario, che è poi reattivo anche ad anticipare Bruccini pronto al tap-in

37' - Rosi mura Baez in corner

36' - Secondo cambionel Perugia: fuori Nicolussi Caviglia e dentro Melchiorri con Oddo che passa al 4-2-3-1 con l'ex cagliaritano alle spalle di Iemmello tra Fernandes e Buonaiuto

35' - Ultimo cambio nel Cosenza: fuori Pierini e dentro Greco

34' - Pericolosa ripartenza del Cosenza dopo un corner per il Grifo e buona chiusura di Nzita

30' - Giallo a D'Orazio per un fallo a metà campo su Rosi

27' - Coraggioso il tentativo di Nicolussi, che prova a beffare Perina fuori pali dai 50 metri senza però inquadrare la porta. Appena prima rischioso intervento al limite di Nzita su Baez, contatto però giudicato regolare dall'arbitro

26' - Un cambio per parte: nel Perugia entra Fernandes al posto di Capone, nel Cosenza è Legittimo a lasciare il posto a D'Orazio

24' - GOL DEL COSENZA - Quasi immediato il pari calabrese: Nzita è in vantaggio ma si fa soffiare palla da Baez che crossa al centro dove Rivière a bravo ad anticipare in spaccata Sgabri e a segnare il 2-2 sorprendendo VIcario rimasto a metà strada nell'uscita

21' - GOL DEL PERUGIA - Corner calciato da Dragomir e colpo di testa di Falasco stilisticamente poco elegante ma efficace. Il Grifo è di nuovo avanti con il Cosenza che chiede invano un tocco di mano da parte del difensore biancorosso autore del gol del 2-1

19' - Ci prova Nicolussi, murato due volte da Idda

17' - Primo cambio per il Cosenza: fuori Litteri e dentro Machach

16' - Cross di Rosi respinto e destro a lato di Buonaiuto che chiede poi invano iuna deviazione e il corner

15' - Fallo ingiustamente fischiato a Sgarbi per un contatto su Pierini: fischi del 'Curi' per l'arbitro e vibranti proteste di Oddo davanti alla panchina biancorossa

12' - Ammonito Carraro, per unu fallo 'tattico' su PIerini lanciato in contropiede

10' - A scuotere il Perugia ci prova Buonaiuto con un destro dalla distanza su cui Perina si stende e devìa in corner

9' - Buona chiusura di Sgarbi su Litteri, pronto in area su un altro cross dalla destra

6' - Il Cosenza sembra aver comunque preso coraggio dopo il pari e ci prova ancora con LItteri, che stacca di testa su cross dalla destra senza però impensierire seriamente Vicario

4' - Spinge ancora il Perugia con Rosi: scambio con Nicolussi e inserimento in area, poi cross basso per Iemmello anticipato da un difensore

3' - Il capitano prova subito a farsi perdonare: affondo a destra e appoggio per Capone che poi sbaglia il cross

1' - GOL COESENZA -  Inziata al 'Curi' la ripresa di Perugia-Cosenza, con il Grifo avanti 1-0. Subito  doccia gelataper il Grifo che incassa il gol del pari: Nicolussi spazza ma viene murato, Sgarni ci riprova colpendo la schiena dello stesso Nicolussi e poi Rosi si perde Pierini il cui tiro viene respinto da Carraro, la palla arriva sui piedi di Sciaudone che nel cuore dell'area calcia forte senza lasciare scampo a Vicario

PRIMO TEMPO:

47' - Finito il primo tempo

45' - Altra bellissima del Perugia: doppio dribbling di Capone che poi premia la discesa di Dragomir a sinistra, bel cross per Nicolussi anticipato però sul più bello dal rientrante Pierini. Due i minuti di recupero concessi dall'arbitro Fourneau di Roma 1.

43' - Ancora avanti il Grifo: bel lancio di Falasco per Capone, numero su Bittante da parte dell'atalantino che poi serve Nicolussi il cui tiro viene però bloccato da Perina

41' - Si riprende a giocare e Capone rientra in campo

40' - Gioco fermo perché il biancorosso Capone è a terra dopo uno scontro aereo con Capela: l'attaccante viene soccorso dallo staff medico del Grifo 

38' - Bel lancio di Carraro per Nicolussi, il cui cross dalla destra viene respinto da Capela

34' - Bella palla rubata da Rosi, appoggio per Iemmello che allarag Buonaiuto con il capitano che va poi a chiudere in mezzo ma di testa non riesce a colpire bene il pallone

31' - Buon pallone lavorato da Iemmello, appoggio per Capone che premia l'inserimento di Buonaiuto fermato però dall'arbitro per posizione di fuorigioco

28 ' - Palo del Perugia: a colpirlo con un 'cucchiaio' su Perina in uscita è Capone, ben servito da Dragomir, con Legittimo che poi recupera la palla

25' - Ci prova il Cosenza dalla distanza ma la conclusione di Pierini è bloccata senza affanni da Vicario

24' - Grifo pericoloso in ripartenza: palla 'strappata' a centrocampo da Nicolussi che poi va in fuga e serve Capone, il cui tiro dal limite è però alto

21' - Carraro va via con la 'ruleta' tra Rivière e Bruccini che poi lo stende. Sugli sviluppo della punizione poi Iemmello va in fuga sulla destra e poi crossa dal fondo in area dove però non c'è alcun compagno

18' - GOL DEL PERUGIA: punizione calciata da Dragomir e Iemmello di testa anticipa Perina colpendo il palo, ma è poi lesto a ribattere in rete e siglando la sua 12esima rete in campionato

17' - Ammonito Sciaudone per un brutto fallo su Capone

16' - Break del Cosenza: punizione dalla destra calciata da Baez e colpo di testa di Bruccini com palla bloccata da Vicario

13' - Altro scambio veloce al limite tra Buonaiuto e Iemmello, ma la difesa calabrese tiene e ferma il fantasista biancorosso

12' - Bel tacco di Dragomir che per poco non riesce a mettere Capone in condizione di calciare da buona posizione

11' - Buona lettura difensiva di Nzita, che poi viene fermato con un fallo da Bruccini

9' - Sugli sviluppi del corner cross di Dragomir e palla agganciata in area da Carraro, che poi calcia però alto da buona posizione

8' - Il Perugia gioca bene: altra combinazione ma ora a destra tra Rosi, Nicolussi e Buonaiuto il cui cross viene respinto in corner

6' - Ancora Perugia pericoloso ma stavolta in ripartenza, con Capone che ruba palla a metà campo e va in fuga servendo poi Iemmello che si allunga il pallone e perde il tempo per il passaggio di ritorno

3' - Bella combinazione sulla sinistra tra Nzita, Capone e Dragomir con la palla di nuovo Capone il cui lancio per il taglio di Nicolussi Caviglia è pero troppo lungo

1' - Iniziata Perugia-Cosenza: prima palla per i calabresi, con il Grifo che attacca verso la Curva Nord. Subito pericolosi i biancorossi con un tiro-cross di capitan Rosi smanacciato da Perina in corner: sugli sviluppi dell'angolo altra respinte del portiere con la difesa ospite che poi 'libera' l'area

LE SCELTE DEI TECNICI - Il tecnico biancorosso Massimo Oddo va avanti col 4-3-2-1 e preferisce ancora Nzita a Di Chiara sulla sinistra, ma deve rinunciare all'infortunato Gyomber (Sgarbi-Falasco la coppia centrale). In mediana si riprende il posto Dragomir alla sinistra di Carraro (dall'altra parte inamovibile Nicolussi Caviglia) mentre davanti solo panchina per Melchiorri: dietro a Iemmello tocca a Buonaiuto e di nuovo a Capone. Sull'altro fronte Piero Braglia schiera alla fine il suo Cosenza con un 4-4-2 in cui sugli esterni Pierini e Baez saranno chiamati a difendere e ad assistere in ripartenza gli attaccanti Rivière e Litteri. Solopanchina per Monaco, ex difensore del Grifo partito dopo la contestazione di questa estate nel ritiro di Pietralunga da parte dei tifosi biancorossi.

GYOMBER OUT - Dopo l'allenamento di rifinitura ha intanto alzato bandiera bianca Gyomber, uscito per un problema muscolare nell'ultimo match di Reggio Emilia e alla fine non convocato per la sfida contro il Cosenza (ai box ci sono anche i lungodegenti Angella e Kouan). Senza lo slovacco saranno Sgarbi e Falasco i centrali davanti a Vicario nel 4-3-2-1 su cui Oddo sembra intenzionato a insistere.

I 22 CONVOCATI DEL GRIFO - Portieri: Albertoni, Fulignati, Vicario. Difensori: Di Chiara, Falasco, Mazzocchi, Nzita, Rodin, Rosi, Sgarbi. Centrocampisti: Balic, Carraro, Dragomir, Falzerano, Konate, Nicolussi Caviglia. Attaccanti: Buonaiuto, Capone, Falcinelli, Fernandes, Iemmello, Melchiorri.

BREDA OUT - Avventura finita intanto a Livorno per l'ex tecnico perugino Roberto Breda, esonerato dal club labronico dopo la sconfitta di La Spezia (la 10ª in 15 giornate di campionato) che ha lasciato i toscani all'ultimo posto in classifica con 11 punti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coppa Italia, Napoli-Perugia: le probabili formazioni e dove seguirla in diretta

  • Documento Unico di Circolazione e bollo auto, cosa è cambiato nel 2020

  • Spara con un fucile alla sorella e al fidanzato: 32enne in Rianimazione

  • Omicidio Polizzi, libero il killer Menenti. Il fratello della vittima pubblica le foto del cadavere: "Ecco come lo ha ridotto"

  • INVIATO CITTADINO Nuove aperture a Perugia: l'avventura di Paolo, figlio d’arte del mitico Alberto

  • Marsciano, coppia colpita da colpi di arma da fuoco: donna di 32 anni in gravi condizioni

Torna su
PerugiaToday è in caricamento