Lega Pro | Gubbio show ad Ancona: Valagussa e Ferretti spingono i Lupi al secondo posto

I rossoblù sbancano 2-0 lo stadio "Del Conero" e dimenticano le polemiche della scorsa settimana. Ora la squadra di Magi è seconda in classifica

Il Gubbio dimentica le polemiche della scorsa settimana dopo la sconfitta con la Maceratese e va a prendersi un’importante vittoria sul campo dell’Ancona: 2-0 il risultato finale in favore degli uomini di Magi. Un risultato che conferma l’ottimo trend dei Lupi lontano dal “Barbetti”, che ora conta quattro successi e un pareggio.

I rossoblù sono scesi in campo con il 4-3-1-2: Ferretti e Candellone coppia d’attacco con Casiraghi ad agire dietro di loro. Per i marchigiani di Brini, invece, un 4-2-3-1 con De Silvestro, Bariti e Frediani a sostegno di Momentè. Il Gubbio approccia bene alla partita e al 4’ sfiora la reti con un sinistro insidioso di Ferretti che termina di poco alto. Il numero 7 ci prende gusto e 3 minuti più tardi ci riprova: traiettoria perfetta e palla che si schianta sulla traversa. Bisogna attendere il 16’ per il primo squillo dei dorici: Zampa in profondità per Bariti che prova a incrociare, palla sul fondo. Passa un minuto e Zanchi si divora una chance enorme: Malerba si addormenta e il terzino gli prende il tempo involandosi verso la porta ma, arrivato davanti a Scuffia, sbaglia la mira e calcia a lato. L’appuntamento con il gol è solo rimandato: Croce serve Valagussa sulla trequarti, il centrocampista ci pensa su un attimo e poi, da 30 metri, fa partire un destro che sorprende l’estremo difensore anconetano e si infila all’angolino basso. Al 21’ è 1-0 per il Gubbio. La risposta dei biancorossi è in un colpo di testa di Momentè con Narciso che vola per togliere il pallone da sotto la traversa.

Nella ripresa grande opportunità per l’1-1: De Silvestro viene pescato in area, la difesa se lo dimentica e il trequartista, da posizione leggermente defilata, calcia forte sul primo palo con il pallone che si stampa proprio sul montante. Lo scampato pericolo ravviva il Gubbio che al 56’ trova il raddoppio: rinvio sciagurato di Scuffia che serve inavvertitamente Ferretti, il n.7 eugubino avanza, attende che il portiere battezzi un angolo e lo infila senza lasciargli scampo. Ferretti è scatenato e al 61’ sfiora una rete pazzesca calciando al volo da fuori area un pallone vagante: sfera che sbatte sul palo e torna in gioco, sarebbe stato un gran gol. I Lupi legittimano il vantaggio andando a colpire un altro legno: stavolta è Candellone che calcia a botta sicura, ma la traversa gli dice di no. Al minuto 79’ opportunità per i dorici di riaprire la partita: cross dalla sinistra per Momentè che, pur perdendo l’equilibrio, riesce a impattare il pallone, ma un ottimo Narciso respinge sul fondo. I marchigiani chiedono anche un rigore per una spinta sulla punta biancorossa, ma l’arbitro non sente ragioni. In pieno recupero altra opportunità per l’Ancona con Falou Samb che ruba palla in area al neo entrato Costantino ma si vede parare il destro dal portiere rossoblù. Finisce 2-0 per il Gubbio che cancella così le polemiche di sabato scorso e va a prendersi il secondo posto in classifica.

ANCONA-GUBBIO 0-2

ANCONA (4-2-3-1): Scuffia; Barilaro, Moi, Ricci, Malerba; Zampa, Agyei; De Silvestro (25'st Voltan), Bariti (1'st Falou Samb), Frediani; Momentè. A disp.: Rossini, Daffara, Kostadinovic, Tassoni, Forgacs, Gelonese, Bambozzi, Djuric, Battaglia, Montagnoli. All.: Brini.
GUBBIO (4-3-1-2): Narciso; Kalombo, Marini, Burzigotti, Zanchi; Valagussa (41'st Costantino), Bergamini (47'st Conti), Croce; Casiraghi (30'st Tavernelli); Ferretti, Candellone. A disp.: Volpe, Pollace, Petti, Marghi, Giacomarro, Ricci. All.: Magi.
ARBITRO: Mastrodonato di Molfetta (Mittica e Gregorio di Bari).
MARCATORI: 21'pt Valagussa (G), 11'st Ferretti (G)
NOTE – Ammoniti: Malerba (A), Moi (A). Recupero: 1'pt; 4'st.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nessuno vuole più indossare la toga? Esame da avvocato, domande al minimo storico

  • Muore a 39 anni schiacciato dal trattore, inutili i soccorsi

  • "Mi ha ridotto così divertendosi": Caterina denunciando tutto è riemersa dall'abisso: massacrata ma viva

  • Cadavere in un canale, sul posto Carabinieri e Vigili del fuoco

  • Ingegneri, architetti, scienziate e statistici: i laureati che mancheranno nei prossimi anni

  • Albero crolla e si abbatte su una casa e su un'auto

Torna su
PerugiaToday è in caricamento