L'Aquila-Gubbio 1-2 | Colpo eugubino sgambettata la capolista

Per la tredicesima di Lega Pro L'Aquila ospitava nell'anticipo del venerdì il Gubbio di mister Bucchi, la squadra umbra si è resa protagonista di un'ottima partita, vincendo contro la capolista per 1-2 e facendo un grande piacere alle inseguitrici

Le umbre non portano bene a L'Aquila, per gli abruzzesi è la seconda sconfitta dopo quella del 'Curi' arriva quella a sorpresa in casa nell'anticipo serale del venerdi contro un sorprendente Gubbio che sbanca il 'Fattori' con un meritato 1 a 2. Mister Bucchi dopo alcune partite cambia modulo scegliendo una soluzione più difensiva con un inedito 5-3-2, con Radi al centro della mediana e con le punte in avanti Falconieri e Di Francesco. Gli umbri sono subito fortunati e al primo affondo passano, ottavo minuto Falconieri controlla ed entra in area, con un rimpallo la palla arriva a Baccolo che lascia partire un missile che s'infila in rete, l'Aquila 0 Gubbio 1.

Gli abruzzesi primi in classifica con 24 punti, non ci stanno e dopo poco si rendono pericolosi con Ciotola ma Piseeri si oppone con l'aiuto di un ottimo Briganti, sempre puntuale in chiusura. Al quarto d'ora è ancora Ciotola a creare qualche apprensione nella difesa eugubina. Resta comunque un primo tempo in cui gli aquilani cercano in maniera disordinata di riacciuffare la partita ma al 42' il Gubbio raddoppia: punizione da oltre trenta metri, Radi tocca a soppressa per Falconieri che fa partire un missile di sinistro rasoterra che s'insacca nell'angolino, L'Aquila 0 Gubbio 2.

Nella ripresa il tecnico abruzzese cambia subito, entrano Corapi e Ciciretti, fuori Agnello e Ciotola, ma sono sempre gli umbri ad avere il pallino del gioco per un Gubbio quasi inedito quest'anno con grande concretezza, compattezza e voglia di fare bene.  Le due squadre ci provano e anche se L'Aquila più volte si fa vedere dalle parti di Pisseri, mai la squadra di Pagliari impensierisce la retroguardia umbra. A tre minuti dal termine L'Aquila riapre la partita: Ciciretti lavora un bel pallone sulla destra e mette in mezzo dove Pomante schiaccia a rete di testa il gol che riapre il match, però non suddette più nulla fino al fischi e l'epilogo dell'anticipo serale: Gubbio batte la capolista L'Aquila 1-2.

Tabellino

L'Aquila (4-3-3): Testa; Zaffagnini, Pomante, Di Maio, Gallozzi (70' Bentoglio); Agnello (46' Corapi), Carcione, Del Pinto; Ciotola (46' Ciciretti), De Sousa, Frediani. (A disp.: Addario, Scrugli, Dallamano, Triarico). All. Pagliari.

Gubbio (5-3-2): Pisseri; Bartolucci, Tartaglia, Briganti, Ferrari, Giallombardo; Malaccari, Radi (70' Boisfer), Baccolo (75' Domini); Falconieri, Di Francesco (52' Cocuzza). (A disp.: Cacchioli, Laezza, Sandomenico, Luparini). All. Bucchi.

Marcatori: 8' Baccolo (G), 42' Falconieri (G), 87' Pomante (A).
Arbitro: Caso di Verona
Espulso: 86' Addario (A). Ammoniti: Carcione, Corapi, Del Pinto e Di Maio (A); Baccolo, Pisseri, Radi, Di Francesco e Domini (G).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Foligno, scoperto cadavere lungo la strada: indagano le forze dell'ordine

  • Era accusata di rubare dalla cassa, ma in realtà era innocente: l'avvocato scopre complotto

  • Auto distrutta nell'incidente provocato da un cane libero sulla E45: "Aiutatemi a trovare i padroni"

  • Offerte di lavoro a Perugia e provincia: guardie giurate, operai, elettricisti, impiegati e addetti alla contabilità

  • Ferrari 488 Pista, dalle corse alla strada: monta il motore V8 3.9 turbo, venduto a Perugia uno dei pochi esemplari prodotti

  • Artemisia, la bimba umbra dai lunghi capelli rossi, è già una star: dalle super griffe a Netflix

Torna su
PerugiaToday è in caricamento