Karate, la perugina Michela Pezzetti vola ai campionati del mondo: e sono 4 consecutivi

La karateka parteciperà al suo quarto mondiale consecutivo, sempre sul podio nelle edizioni precedenti, con le compagne Sara Battaglia e Viviana Bottaro forma un dream team che ancora una volta sfiderà le favoritissime giapponesi.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PerugiaToday

Michela Pezzetti parteciperà il prossimo fine settimana a Linz al suo quarto mondiale, la perugina classe 1991 è da anni ai vertici del karate, dal 2010 è una delle tre titolari della squadra italiana di kata (forme), conosciuta e apprezzata in tutto il mondo. Nelle tre precedenti esperienze iridate l'atleta oggi in forza alle fiamme oro è sempre salita sul podio, due bronzi e un argento, ed anche in questa edizione nonostante la concorrenza sia molto numerosa, ben 28 le squadre iscritte, l'Italia è tra le favorite. Kata in giapponese significa simbolo, è la raffigurazione di un combattimento contro più avversari immaginari, la prova a squadre è ancora più spettacolare ed affascinante perchè il sincronismo diventa essenziale, le atlete interagiscono fondendosi in un'unica figura, in un'unica immagine.

Michela non sarà sola, come sempre avrà il supporto della capitana ed ex campionessa del mondo Sara Battaglia, e Viviana Bottaro già campionessa europea, una squadra collaudata che oltre ai già citati podi mondiali può vantare anche un oro europeo, tre argenti e tre bronzi in sette apparizioni. La Pezzetti è appassionata, determinata, generosa, il suo è un karate elegante ma efficace con i suoi affondi che sembrano intimorire anche gli avversari immaginari. "Siamo unite, convinte e consapevoli della nostra forza e della nostra identità. Andiamo in Austria con la voglia di dimostrare a tutti chi è la squadra italiana di kata. Sentiamo forte il sostegno delle fiamme oro, dei familiari ed amici e dei tanti tifosi, non li deluderemo"

Torna su
PerugiaToday è in caricamento