Italian basket jazz camp: conclusa con successo un’altra edizione

Si è conclusa con successo la tre giorni dedicata interamente a giocatori, italiani e stranieri, di pallacanestro. Appuntamento la 2013

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PerugiaToday

Si è conclusa la tre giorni dedicata interamente a giocatori, italiani e stranieri, di pallacanestro. Come nelle edizioni passate, allenatori provenienti da tutte le parti del mondo, si sono divisi gli atleti iscritti in più formazioni, sei per la precisione, e si sono sfidati in match regolamentari.

Durante la mattina, i coaches, hanno tenuto sessioni di allenamento per provare tattiche ed allenare i propri giocatori su alcuni aspetti dei fondamentali. Gli atleti si sono messi in mostra di fronte agli addetti ai lavori, tirando fuori il loro miglior talento con l´obiettivo di un nuovo ingaggio per la prossima stagione. Le gare sono state tutte molto avvincenti e si è potuto osservare la differenza di gioco tra atleti europei, più tattici e votati alla collaborazione di squadra, rispetto ai colleghi d'oltreoceano, dotati di grandi capacità atletiche e di importanti individualità. Dai match delle prime due giornate sono scaturiti quelli delle finali, dal 1° al 6° posto, di venerdì.

La finalissima è stata vinta dalla Petrolio Shop Team, guidata in panchina da coach Jivens e coach Contu, MVP del camp è stato eletto Djo Loo Yele, pivot originario del Congo, invece il premio di MVP della finale è stato diviso in ex equo tra Ant Oxley, playmaker britannico, e Nathan Flowers, ala statunitense.

Sono stati premiati come miglior assistman, Will Alton, guardia statunitense del ´90 che ha realizzato quasi 4 assist per gara, come miglior rimbalzista del camp è risultato Rich McNutt, pivot di 2 metri e 3, proveniente dal Regno Unito e capace di catturare ben 49 rimbalzi in tre partite, infine il premio del miglior realizzatore è andato a Steffen Spinks, guardia americana che ha messo a segno 72 punti in tre gare. Nella serata di giovedì, dopo i match pomeridiani, si è tenuta la gara delle schiacciate e la gara del tiro da tre punti, folto il pubblico accorso e molte le persone incuriosite dal grande spettacolo messo in scena in Piazza Grimana.

Alla fine il vincitore del tiro da 3 punti è stato Ryan Nelson, giocatore statunitense di oltre 2 metri d´altezza nato nell´86. Nelson è volato in finale dopo aver realizzato 9 triple in un minuto, si è poi confermato nella finalissima, contro Jacopo Anastasi, infilando ancora 9 bombe in 60 secondi. Per quanto riguarda la gara della schiacciate, a vincere è stato uno degli atleti dei Dunk Italy, Big Fella, che ha deliziato il pubblico esibendosi in schiacciate spettacolari, volando letteralmente a canestro.

Prima dell´inizio delle competizioni i Dunk Italy si sono esibiti in giochi di ballhandling a ritmo di musica, rigorosamente hip hop. L´organizzazione dell´Italian Basket Jazz Camp ringrazia tutto lo staff che ha permesso la perfetta riuscita del camp, il comune di Perugia, nella persona dell´assessore allo sport, Ilio Liberati, parte attiva nella fase preparatoria, la Regione Umbria, l´Onaoasi, la 2t Sport, sponsor tecnico del camp, l´Hotel Giò, Umbria Mobilità, Calzetti & Mariucci e tutte le attività commerciali che hanno reso possibile la realizzazione della manifestazione, l´appuntamento è ora rimandato alla prossima edizione del 2013.

Di seguito i risultati delle tre giornate:

PRIMA GIORNATA

Petrolio Team - Hotel Giò Team 86 - 90 (25-22; 22-32; 20-19; 19-17)
(Petrolio Team: Flowers 25 pt (12/21), Horton 24 pt (9/17-3/7 da 3pt); Flowers 14 Rimb.)-(Hotel Giò: Spinks 25 pt (12/19), Djo Loo 22 pt (9/13); Djo Loo 8 Rimb.)

Calzetti & Mariucci Team - Buskers Team 55 - 73 (12-21; 20-14; 15-13; 8-25)
(Calzetti & Mariucci: Howard 23 pt (9/17); Cayea-Metovic 11 Rimb.)-(Buskers Team: Knapp 14 pt, Storment 15 pt (7/15); Eteeh 10 Rimb.)

2T Sport Team - Tattoo House Team 42 - 56 (15-12; 15-23; 10-10; 2-11)
(2T Sport: Mattei 12 pt (5/8); Nelson 11 Rimb.)-(Tattoo House: McNutt 14 pt, Walker 10 pt; McNutt 14 Rimb., Ioverno 9 Rimb.)

SECONDA GIORNATA

Buskers Team - 2T Sport Team 43 - 53 (7-17; 4-14; 17-9; 15-13)
(Buskers Team: Storment 12 pt; Storment 9 Rimb.)-(2T Sport: Mollet 17 pt; Nelson 12 Rimb.)

Petrolio Team - Tattoo House Team 76 - 62 (24-19; 13-13; 16-9; 23-21)
(Petrolio Team: Ramenghi 20 pt, 17 Rimb.; Flowers 16 pt, 13 Rimb.; Horton 10 pt, 6 ass.) - (Tattoo House: Aviya 19 pt (3/7 da tre pt); McNutt 18 pt, 22 Rimb.)

Hotel Giò Team - Calzetti & Mariucci Team 71 - 66 (11-16; 19-23; 20-17; 21-10)
(Hotel Giò: Spinks 25 pt; Djo Loo 21 pt, 11 Rimb.; Alton 15 pt, 5 ass.) - (Calzetti & Mariucci: Howard 22 pt, 3 ass.; Mannozzi 13 pt (3/9 da tre punti); Guede 9 pt, 9 Rimb.)

TERZA GIORNATA

5°-6° posto - Calzetti & Mariucci Team - 2T Sport Team 71 - 74 (22-15; 14-24; 18-16; 17-19)
(Calzetti & Mariucci: Howard 26 pt (15/16 ai liberi); Mannozzi 19 pt (4/7 da tre pt); Cayea 7 Rimb.) - (2T Sport Team: Mollet 28 pt (11/14 da due pt); Anyameluna 14 pt e 4 ass.; Avona 8 Rimb. )

3°-4° posto - Buskers Team - Tatoo House Team 56 - 46 (11-8; 12-8; 15-15; 18-15)
(Buskers Team: Eteeh 16 pt (7/12 da due pt); Knapp 7 pt, 8 Rimb.; Storment 9 pt, 8 Rimb. ) - (Tatoo House Team: Aviya 13 pt (4/6 da due pt); Walker 12 pt; McNutt 9 pt, 13 Rimb.)

1°-2° posto - Hotel Giò Team - Petrolio Team 70 - 77 (21-18; 15-23; 15-18; 19-18)
(Hotel Giò Team: Spinks 22 pt, 11Rimb.; Djo Loo 19 pt, 7 Rimb.; Alton 10 pt, 4 ass.) - (Petrolio Tam: Oxley 20 pt (6/10 da tre punti); Flowers 28 pt, 18 Rimb.)

Torna su
PerugiaToday è in caricamento