Isola Liri Perugia 0-2 | Grifo ok con Clemente e Margarita

Dopo un primo tempo così così, il capitano colpisce all'8' della ripresa. Al 23' la rete della sicurezza. I grifoni torneranno in campo il 6 gennaio nell'anticipo contro l'Aversa

Clemente, 15 gol in stagione

Il Perugia chiude il 2011 nella maniera migliore andando a vincere in casa dell’Isola Liri. Non il miglior Grifo quello visto nel corso del primo tempo, con i ciociari addirittura vicini al vantaggio in due occasioni. Al contrario, risveglio e dominio totale nella ripresa, caratterizzata dall’uno-due micidiale della coppia Clemente-Margarita. I ragazzi di Battistini consolidano il proprio primato solitario nel girone B della Seconda Divisione salendo a quota 45. L’Aquila batte il Fano e sale a 40. Pareggi per Catanzaro (37) e Paganese (37). Il Lamezia (34) travolge l’Ebolitana 4-0. Catanzaro e Lamezia hanno una partita in meno. Il campionato riprenderà, dopo la sosta natalizia, l’8 gennaio, ma la partita Perugia Aversa è stata anticipata al 6 gennaio alle ore 20.30.

IL MATCH – Si gioca su un terreno pesante e viscido, a discapito della formazione perugina, dal tasso tecnico superiore all’avversario. Ciò che ne scaturisce è una prima fase di partita senza emozioni, con gioco spezzettato ed errori da entrambe le parti. Isola Liri dietro la linea della palla, l’intenzione è sorprendere il Perugia con le ripartenze. La capolista risponde con un atteggiamento poco frenetico, dando l’impressione di essere in attesa del primo errore buono dell’avversario per poi punirlo. E’ da poco passato il 15’ quando si assiste al primo timido affondo da parte dei grifoni: Borgese apre per Anania che, in precario equilibrio, sforna una strana via di mezzo tra tiro e cross, con palla che termina lontano dalla porta difesa da Coletti. Una prima frazione avara di colpi di scena si accende improvvisamente nel finale. Al 37’ tiro insidioso di Raffaello, respinta incerta di Giordano ma Improta, in controtempo, non riesce a ribadire in rete. Passa 1’ e sempre Improta viene messo davanti a Giordano con un passaggio filtrante, diagonale corto dell’attaccante ciociaro e pronto riscatto del portiere perugino. Nonostante la temperatura non sia troppo elevata, il clima si surriscalda in mezzo al campo. Ad innervosire una partita fino a quel momento correttissima sono qualche fallo di troppo a centrocampo e alcune scaramucce tra Ferrara e Clemente. Si va all’intervallo sullo 0 a 0. Nella ripresa il Grifo dimostra subito di aver superato il momento di sbandamento di fine primo tempo. Al 3’ Clemente ci prova con una girata volante ma Coletti non si fa sorprendere. Il Perugia prende decisamente l’iniziativa. All’8' bella sovrapposizione di Anania che va via all’avversario, crossa per Clemente che, di testa, insacca a mezza altezza alla sinistra di un Coletti immobile. 1 a 0 e quindicesimo centro del capitano biancorosso. Il dominio ospite è ora palese. Al 20’ Tozzi Borsoi entra in area e scarica sul secondo palo non inquadrando la porta. Al 23’ ripartenza perfetta del Grifo: Pupeschi per Clemente, palla splendida per Margarita che trafigge il portiere con un perfetto diagonale sul secondo palo (per lui primo gol in campionato). 2 a 0 e partita in congelatore.

LA SVOLTA – L’approccio degli uomini di Battisitini nella ripresa, ed i conseguenti lampi di Clemente e Margarita, decidono la sfida del Nazareth. I ciociari, abbastanza propositivi nella prima frazione, pagano nella seconda il netto divario tecnico rispetto alla prima della classe.

DICHIARAZIONI – E’ raggiante a fine gara Massimiliano Santopadre, vicepresidente del Perugia. “Siamo contentissimi, faccio i complimenti a tutti”. Sulla partita: “Il primo tempo è sempre difficile, le squadre ci aspettano, poi nel corso del match riusciamo quasi sempre a far valere la nostra forza”. Il futuro? “Io sono soddisfatto della mia esperienza. Ci tengo a proseguire, i progetti sono a lungo termine”. In riferimento poi a Curti, dato per certo alla Roma: “Io sono tifoso giallorosso - ammette - ma questo non centra nulla. Ciò che è importante è il bene del ragazzo. Stiamo, comunque, parlando di un settore giovanile - quello della Roma - tra i più importanti d’Italia. Il Perugia - rivela Santopadre - ha firmato un accordo, ma ora stiamo aspettando la risposta del ragazzo che sta vagliando altre proposte”. 

"In grossa difficoltà nel primo tempo. Molto meglio nella ripresa". Questa l'analisi del match di mister Battistini. "Nella prima frazione - spiega - ci hanno messo in difficoltà buttandola sul fisico. Siamo stati bravi a reggere e dopo la partita si è messa nella maniera migliore. Ora dobbiamo continuare così. Al rientro ci sarà l'Aversa con la quale abbiamo perso all'andata. C'è uno spirito importante - conclude il tecnico - che non dipende solo dall'allenatore e dai giocatori, ma dall'intero ambiente".

TABELLINO –

Isola Liri Perugia 0-2

Isola Liri: Coletti, Fiorini (17' 2t Tortosa), Martinelli, Lucchese (31′ 2t Salvatori), Ferrara, Falco, Di Lullo, Raffaello, Improta, Morleo (15’ 2t Martena), Conte. All. Grossi.
Perugia: Giordano; Anania, Borghetti, Russo, Pupeschi; Benedetti, Borgese; Moscati (39’ 2t  Moneti), Clemente (27’ 2t Mocarelli), Margarita (33’ 2t Ferri Marini); Tozzi Borsoi. All. Battistini.
Marcatori: 8' 2t Clemente (P), 23’ 2t Margarita (P).
Ammoniti: Morleo (I), Di Lullo (I), Borgese (P), Tozzi Borsoi (P), Benedetti (P).
Arbitro: Dario Melidoni di Frattamaggiore.
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Quando il bucato non profuma: lavare e igienizzare la lavatrice

  • Ospedale di Perugia in lutto, è morta Giampiera Bistarelli: "Ha dato a tutti noi una grande lezione di vita"

  • Le aziende che assumono. La perugina Barton cerca nuovi agenti: ecco come candidarsi

  • Aeroporto, volo Ryanair Perugia-Malta confermato per tutto l'inverno

  • Commercialista infedele, spariscono 500mila euro di tasse e i clienti finiscono nei guai con il Fisco

  • "Il lavoro è fatto male" e si scaglia contro il dipendente, titolare di un'azienda denunciato dalla polizia

Torna su
PerugiaToday è in caricamento