LEGA PRO- Solo un punto per il Gubbio: la sfida salvezza con il Santarcangelo termina 1-1

I Lupi interrompono la striscia negativa, ma la situazione di classifica resta sempre molto preoccupante: il Prato si è imposto inaspettatamente sulla capolista Teramo

Troppo poco. Il Gubbio non va oltre l’1-1 contro un combattivo Santarcangelo e rimane pericolosamente affacciato sul ciglio del baratro: alla vigilia la partita era infatti considerata come un vero e proprio spareggio per evitare i play-out. Le due squadre si trovavano appaiate a quota 39 punti insieme ad altri 3 club in lotta per la permanenza in Lega Pro e un successo avrebbe permesso di conquistare punti pesantissimi nella lotta salvezza. 

Ripercorriamo le fasi salienti del match: Acori deve rinunciare a Marchionni, fuori per uno strappo che rischia di tenerlo lontano dai campi per il resto della stagione, ma ritrova Galuppo in difesa e Casiraghi in mezzo al campo. Il Santarcangelo di Agatino Cuttone, ex allenatore dei Lupi, schiera un 4-3-1-2 con Berardino alle spalle della coppia d’attacco formata da Guidone e Falconieri. 

Passano solo 2 minuti, rossoblù subito vicini al vantaggio: punizione dalla sinistra di Loviso, Mancosu ci metta la testa, ma il pallone esce a lato della porta di Nardi. Il Gubbio approccia bene al match e fallisce un’altra buona chance con Regolanti che cicca il pallone su invito dalla destra di Mancosu. I padroni di casa continuano a sciupare grandi occasioni da gol: al 12’ traversone dall’out di destra sul quale si avventa Casiraghi che però conclude con poca convinzione e permette a Nardi di compiere un vero e proprio miracolo. 

Al quarto d’ora si svegliano i romagnoli su calcio piazzato: fallo di un nervoso Galuppo, Falconieri, altro ex dell’incontro, cerca il piazzato di sinistro che sfiora il palo e fa gridare al gol i 30 tifosi gialloblù arrivati al “Barbetti”. Partita che si accende solo a sprazzi: il Gubbio reclama un calcio di rigore per un fallo appena dentro l’area subito da Tutino, Lanza non ravvisa nulla e lascia giocare. Al 37’ Clementini vicino alla rete: Berardino raccoglie una respinta dalla retroguardia rossoblù e di controbalzo mira all’angolo della porta avversaria, ma Iannarilli compie un grandissimo intervento e manda la sfera in corner. 

I romagnoli alzano il ritmo e al 41’ trovano un calcio di rigore per un ingenuo fallo di D’Anna su Guidone: dal dischetto va proprio il n.9 che spiazza il portiere e porta avanti i suoi. Colpo durissimo per i Lupi che vanno al riposo sotto di una rete.Il Gubbio prova a scuotersi ad inizio ripresa: Loviso inventa da calcio di punizione per Tutino, ma il napoletano spara alto a pochi passi dalla porta, disturbato dal ripiegamento difensivo di Guidone. Trascorre un solo minuto e un tacco illuminante di Guerri smarca in area Casiraghi, il n.10 da buonissima posizione si fa respingere ancora una volta il sinistro da Nardi. 

La squadra di Acori attacca in maniera rabbiosa, il Santarcangelo è alle corde, ma il gol non arriva. Gli ospiti stringono i denti e all’ora di gioco falliscono il colpo del ko: Rossi in proiezione offensiva entra in area e crossa con il mancino, Guidone schiaccia di testa, ma Iannarilli trova una parata di piede incredibile che tiene a galla gli umbri. Acori tira un sospiro di sollievo e prova il tutto per tutto: fuori Mancosu e dentro Cais per dare maggiore incisività all’attacco. Sono però i Clementini a sfiorare ancora una volta il raddoppio con Obeng che in estirada prova a sorprendere sul primo palo Iannarilli, ma il portiere eugubino risponde presente anche in questa occasione. Il Gubbio si rivede in avanti con una botta da fuori area di Luciani, Nardi però sembra insuperabile. 

Alla fine ci pensa Lanza a dare una mano ai Lupi, assegnando il penalty per un intervento in scivolata di Capitanio sul neo entrato Cais: Loviso va sicuro e trasforma magistralmente dagli 11 metri. A 15’ dal termine è 1-1 al “Barbetti”. La partita cambia all’improvviso, i rossoblù ci credono e trovano la rete con Luciani, ma l’arbitro aveva già fischiato: ammonizione per Regolanti che aveva toccato il pallone in modo malandrino con la mano, cercando di deviare in porta un calcio di punizione dalla trequarti. 

I ragazzi di Acori tentano allora  l’assalto finale: Guerri schiaccia la conclusione dal limite, l’estremo difensore del Santarcangelo si fa trovare pronto e in seconda battuta impedisce a Manganelli di appoggiare in porta. La stanchezza però comincia a farsi sentire, le 35 giornate sin qui disputate pesano sulle gambe dei giocatori e nessuna delle due contendenti ha più la forza per cercare la via del gol. Finisce 1-1, un punto striminzito che fa molto più comodo al Santarcangelo che non al Gubbio. I Lupi interrompono la striscia negativa, ma la situazione di classifica resta sempre molto preoccupante: il Prato si è imposto inaspettatamente sulla capolista Teramo e si è aggiunto al trenino di squadre che stanno lottando per evitare di finire nel precipizio. Ora, a tre turni dalla fine della regular season, molte delle speranze del Gubbio di evirare i play-out passeranno dal “Melani” di Pistoia, teatro tra una settimana di un’altra sfida salvezza da non fallire.  

GUBBIO-SANTARCANGELO 1-1 (0-1)

GUBBIO (4-1-4-1): Iannarilli; Luciani, Manganelli, Galuppo, D’Anna; Loviso; Mancosu 

(20’st Cais), Guerri, Casiraghi, Tutino (37’st Vettraino); Regolanti. A disp.: Citti, Rosato, 

Lasicki, Esposito, Castelletto. All.: Leonardo Acori.

SANTARCANGELO (4-3-1-2): Nardi; Traoré, Capitanio, Olivi, Rossi; Bisoli, Obeng, 

Taugourdeau (43’st Possenti); Berardino (21’st Graziani); Guidone, Falconieri (34’st 

Radoi). A disp.: Lombardi, Cola, Ballardini, De Respinis. All.: Agatino Cuttone. 

ARBITRO: Lanza di Nichelino (Assistenti: Pagnotta Nocera Inferiore – Sechi di Sassari)

MARCATORI: 42’pt Guidone (S) su rig., 35’st Loviso (G) su rig. 

NOTE – Ammoniti: 8’pt Galuppo (G), 17’pt Traoré (S), 23’st Tutino (G), 33’st Regolanti 

(G), 40’st Taugourdeau (S)  Recupero: 1’; 3’. Spettatori: 1300 circa, di cui 30 da 

Santarcangelo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maltempo e freddo, prima nevicata dell'inverno 2019: il bollettino e le aree che saranno imbiancate

  • Aereo guasto atterra e si schianta, morti e feriti: la super esercitazione all'Aeroporto di Perugia

  • Si perde nella palude per inseguire un animale, cane salvato dai vigili del fuoco

  • "Mi ha ridotto così divertendosi": Caterina denunciando tutto è riemersa dall'abisso: massacrata ma viva

  • Tragedia a Mantignana: muore pedone investito da un'auto, inutili i soccorsi

  • Scontro tra bus e auto, un ferito a Todi

Torna su
PerugiaToday è in caricamento