Il Gubbio calcio chiede la disponbilità dello stadio Renato Curi

La società del Gubbio calcio ha chiesto la disponbilità alla città di Perugia dello stadio Renato Curi, nel caso un cui il nuovo impianto eugubino non sia terminato in tempo

Il Gubbio Calcio, in vista del prossimo campionato di calcio di serie B, ha fatto richiesta per la disponibilità dello stadio Renato Curi di Perugia nel caso in cui non dovessero essere terminati in tempo i lavori di adeguamento dello stadio eugubino, Pietro Barbetti. Ricordiamco che il suddetto impianto sportivo è stato inaugurato nel 1977 quando l'AS Gubbio militava in Promozione.

A confermare l'indiscrezione è stato l'assessore comunale allo sport di Perugia, Ilio Liberati, che ha anche annunciato che nei giorni scorsi lo stadio Curi ha ottenuto l'agibilità per un totale di 23.600 posti a sedere. La società eugubina è comunque fiduciosa circa la conclusione dei lavori al 'Barbetti' in etmpo per l'inizio del campionato cadetto.

Lo stadio di Gubbio, nelle condizioni attuali, non è idoneo ad ospitare gare del campionato cadetto, ma la società appena promossa in Serie B e la locale amministrazione comunale sono fiduciosi di poter concludere i lavori di adeguamento entro il prossimo agosto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La famiglia denuncia la scomparsa, i Vigili del fuoco cercano un giovane tra Collestrada e Ponte San Giovanni

  • Umbria, dramma in casa: uccide moglie e figlia e poi si toglie la vita

  • Incubo finito, ritrovato a notte fonda il minore scomparso

  • Maltempo, il Comune di Perugia tiene chiuse scuole e Università: ordinanza del sindaco

  • Maltempo, la Protezione Civile: chiuse strade e allarme per fiumi. "Ecco quando e dove si verificherà il picco della piena del Tevere"

  • Lo riconosce e lo accompagna dai carabinieri, ritrovato il giornalista Giovanni Camirri

Torna su
PerugiaToday è in caricamento