Gubbio, il debutto al ritorno è agrodolce: con L'Aquila pari senza reti

Iannarilli blinda la porta rossoblù e il match resta senza marcatori. Palo dei rimpianti per Domini, la palla balla sulla linea ed esce

La prima giornata di ritorno è agrodolce per il Gubbio, che impatta 0-0 al “Barbetti” contro L’Aquila. Acori manda in campo il collaudato 4-1-4-1, modulo che ha permesso alla formazione umbra di risalire la classifica dopo un avvio di stagione stentato.

La prima chance è proprio per i padroni di casa e capita sui piedi di Mancosu, il quale si accentra e tira di sinistro, ma il portiere degli abruzzesi blocca in due tempi. Pochi minuti dopo è l’ex della partita, Salvatore Sandomenico, a involarsi in contropiede e provare la conclusione di mancino, con Iannarilli – salito alle cronache nazionali per il gol all’ultimo minuto nella sfida con il Grosseto – che non si fa sorprendere.

Al 25’ l’occasione più ghiotta del match per i rossoblù: Loviso batte velocemente la punizione per D’Anna che crossa dalla sinistra; la difesa respinge e Domini lascia partire un radente dal limite che termina sul palo, attraversa tutta la linea di porta e finisce sul fondo. Quattro minuti dopo sono gli ospiti a rispondere con il solito Sandomenico che mette paura ai suoi ex tifosi calciando a giro, ma la sfera non centra il bersaglio.

Passato lo spavento è ancora il Gubbio che in due occasioni va vicino al gol: prima con Regolanti che salta il portiere avversario in uscita, ma viene fermato dall’intervento in extremis di Zaffagnini, poi con Marchionni, il quale si vede respingere il tentativo da Zandrini.

Nella ripresa i primi a calciare in porta sono gli uomini di Zavettieri, ma Iannarilli risponde presente. Il ritmo è più basso rispetto alla prima frazione di gioco e bisogna attendere il 70’ per assistere a un altro brivido per i Lupi: punizione dal limite per la formazione abruzzese battuta benissimo da Corapi, ma l’estremo difensore del Gubbio è ancora una volta super e devia in corner. Iannarilli è di nuovo chiamato in causa 8 minuti dopo quando Di Mercurio prova a fare il “Loviso” con una palombella dalla lunghissima distanza, ottima ancora una volta la parata del numero 1 degli umbri.

Gli ultimi minuti sono un botta e risposta tra le due contendenti: siamo all’81’, Domini trova il pertugio giusto per Regolanti che entra in area, resiste al ritorno di un avversario e calcia di destro, ma Zandrini salva i suoi. Non c’è troppo tempo per distrarsi, però, perché sul capovolgimento di fronte il Gubbio consente a Sandomenico di liberarsi in area con una finta e di battere a rete, altra grande risposta di Iannarilli che mantiene il risultato sullo 0-0.

Siamo negli ultimi istanti del match e c’è ancora una chance per i rossoblù: calcio di punizione defilato sulla sinistra, la mattonella giusta per capitan Loviso che prova a sorprendere Zandrini, ma il pallone gira troppo e colpisce l’esterno della rete.

Il Gubbio non riesce a mettere a segno la marcatura che gli avrebbe consentito di accorciare le distanze proprio dall’Aquila, squadra che alla vigilia della partita si trovava al quarto posto in classifica: per il gruppo guidato da mister Acori qualche rimpianto per il palo e le occasioni sciupate, ma la consapevolezza di poter continuare a lottare per le zone alte della graduatoria anche in questo girone di ritorno.

GUBBIO-L’AQUILA 0-0 (0-0)

GUBBIO (4-1-4-1): Iannarilli; Luciani, Manganelli, Lasicki, D'Anna; Loviso; Mancosu (32’st Casiraghi), Esposito (37’st Guerri), Domini, Marchionni; Regolanti. A disp.: Citti, Galuppo, Rosato, Vettraino, Cais. All.: Leonardo Acori.
 

L’AQUILA (4-3-3): Zandrini; Pedrelli, Maccarrone, Zaffagnini, Karkalis; Del Pinto (30’st Triarico), Corapi, De Francesco (22’st Perna); Pacilli (1’st Di Mercurio), Virdis, Sandomenico. A disp.: Cacchioli, Pomante, Carini, Bernasconi). All.: Nunzio Zavettieri.
 

ARBITRO: Marini di Roma Uno (Muto di Torre Annunziata – Pagnotta di Nocera Inferiore).

MARCATORI: /

NOTE – Ammoniti: Esposito, Manganelli, Regolanti (G); Del Pinto, Maccarrone, Zandrini (A). Recupero: 0’; 5’. Spettatori: 1294.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maltempo e freddo, prima nevicata dell'inverno 2019: il bollettino e le aree che saranno imbiancate

  • Aereo guasto atterra e si schianta, morti e feriti: la super esercitazione all'Aeroporto di Perugia

  • Inchiesta anti-ndrangheta a Perugia, tutti i nomi degli arrestati e fermati in Calabria e in Umbria

  • Si perde nella palude per inseguire un animale, cane salvato dai vigili del fuoco

  • "Mi ha ridotto così divertendosi": Caterina denunciando tutto è riemersa dall'abisso: massacrata ma viva

  • Tragedia a Mantignana: muore pedone investito da un'auto, inutili i soccorsi

Torna su
PerugiaToday è in caricamento