Gubbio, ancora lacrime amare: l'Ancona passa 2-0 con l'ex Perugia. Scatta la contestazione

Buonanotte Lupi: al termine dell’incontro partono i fischi dei tifosi presenti al “Barbetti”, stanchi di vedere la propria squadra brancolare nel buio

Prosegue il momento negativo del Gubbio che al “Barbetti” viene sconfitto 2-0 dall’Ancona nella 33esima giornata del girone B di Lega Pro. Brutta partita quella disputata dai rossoblù che, al termine del match, sono stati contestati dal proprio pubblico.

Dopo il fallimento del 3-5-2, Acori torna alle origini con il 4-1-4-1, ma non mancano le sorprese, come la scelta di tenere fuori Lasicki e Tutino dall’undici titolare. Dall’altra parte l’ex bomber del Perugia Cornacchini , chiamato a cancellare due sconfitte consecutive che hanno minato le speranze play-off per i dorici, opta per il 4-2-3-1 con Bondi a supporto di Paponi.

Gli eugubini partono con un buon ritmo, ma la prima occasione è per i marchigiani: 15’, tacco di Tulli per Camillucci che lascia partire un destro potentissimo, Iannarilli è costretto subito a un grande intervento per mantenere la porta inviolata. Il portiere dei Lupi torna protagonista al 26’ quando respinge in uscita una conclusione ravvicinata di Paponi, lanciato a rete dal suggerimento di Bondi. Lo scampato pericolo scuote la formazione di Acori che alla mezzora costruisce una buona chance: D’Anna serve Regolanti il quale si porta la palla sul sinistro e prova il diagonale, Lori blocca in due tempi. Subito prima del duplice fischio dell’arbitro il Gubbio ha un’altra grande opportunità per sbloccare il risultato: Loviso mette un bel traversone per l’incornata di Regolanti, la palla sfugge alla presa dell’estremo difensore anconetano ma Mancosu non riesce ad approfittarne e Paoli sbroglia la situazione sulla linea di porta.

I Lupi sembrano potersela giocare alla pari: nella ripresa Mancosu se ne va sulla destra, mette dentro per Vettraino che però fallisce la girata vincente e consente a Lori di bloccare facilmente la sfera. I dorici ricominciano a spingere e ci provano prima con Cangi al 57’, tentativo che termina di poco alto sopra la traversa, poi con Paponi che, imbeccato da Parodi, riesce a concludere di destro in diagonale, ma Iannarilli non si lascia sorprendere. Il Gubbio non riesce più a creare gioco e così il maggior tasso tecnico dell’Ancona finisce per prevalere: minuto 78, punizione magistrale di Rafa Bondi che supera la barriera eugubina e si insacca nel sette, nulla da fare per Iannarilli. Il vantaggio mette le cose in discesa per i biancorossi che a 6 dalla fine trovano anche il raddoppio: Lisai crossa dalla destra, Paponi si fa trovare pronto e di testa fa scorrere i titoli di coda sulla partita.

Buonanotte Gubbio: al termine dell’incontro partono i fischi dei tifosi presenti al “Barbetti”, stanchi di vedere la propria squadra brancolare nel buio. La luce si è spenta e Acori sa quanto può essere pericoloso: a 5 giornate dal termine della stagione regolare i rossoblù si trovano a 4 lunghezze dei play-out. Troppo poco per passare una Pasqua serena.

GUBBIO-ANCONA 0-2 (0-0)

GUBBIO (4-1-4-1): Iannarilli; Luciani, Manganelli (39’st Cais), Rosato, D’Anna; Loviso; Mancosu, Guerri (26’st Domini), Casiraghi, Vettraino (12’st Tutino); Regolanti. A disp.: Citti, Lasicki, Caldore, Castelletti. All.: Leonardo Acori.

ANCONA (4-2-3-1): Lori; Parodi, Paoli, D’Orazio, Cangi; Camillucci, Di Ceglie; Lisai, Bondi (44’st Bambozzi), Tulli; Paponi (48’st Cognigni). A disp.: Aprea, Barilaro, Sampietro, Morbidelli, Tavares. All.: Giovanni Cornacchini.

ARBITRO: Boggi di Salerno (Assistenti: Monetta di Salerno – Abagnara di Nocera Inferiore).

MARCATORI: 33’st Bondi (A), 39’st Paponi (A).

NOTE – Ammoniti: 34’pt Manganelli (G), 41’pt Bondi (A), 28’st Casiraghi (G), 31’st Rosato (G), 42’st Tulli (A). Recupero: 2’; 4’. Spettatori: 732, di cui 22 da Ancona. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maltempo e freddo, prima nevicata dell'inverno 2019: il bollettino e le aree che saranno imbiancate

  • Aereo guasto atterra e si schianta, morti e feriti: la super esercitazione all'Aeroporto di Perugia

  • Inchiesta anti-ndrangheta a Perugia, tutti i nomi degli arrestati e fermati in Calabria e in Umbria

  • Si perde nella palude per inseguire un animale, cane salvato dai vigili del fuoco

  • "Mi ha ridotto così divertendosi": Caterina denunciando tutto è riemersa dall'abisso: massacrata ma viva

  • Tragedia a Mantignana: muore pedone investito da un'auto, inutili i soccorsi

Torna su
PerugiaToday è in caricamento