Frosinone-Perugia 1-0, le pagelle del Grifo: Kouan irriconoscibile, male Carraro e Iemmello

Il tecnico Cosmi continua ad alternare gli uomini a centrocampo senza però giungere a una soluzione in grado di dare equilibrio e un'anima alla squadra. Evanescente 'Re Pietro', non basta Vicario a salvare i biancorossi nel match perso allo 'Stirpe' contro i ciociari dell'ex biancorosso Nesta

Le  pagelle del Perugia di Serse Cosmi dopo la sconfitta incassata sul campo di un Frosinone che era decimato dalle assenze, guidato dall'ex biancorosso Alessandro Nesta e ora secondo della classe insieme allo Spezia mentre il Grifo scivola per ora fuori dalla zona playoff.

Perugia, Cosmi furioso dopo il ko di Frosinone: "Stanco di essere preso per il culo..."

VICARIO 6,5 Nel primo tempo vola e controlla con lo sguardo la palla sfiorare il palo sul colpo di testa di Krajnc. Attento sulle uscite alte, lette sempre al meglio anche nella ripresa contro sole vissuta con un cappellino rosso decisamente vintage, dice due volte no a Novakovic ma è costretto ad arrendersi alla staffilata di Rohden (66') con la palla che sbuca fuori da una selva di gambe per poi infilarsi in rete.

ROSI 5,5 Dopo la ripresa del match con lo Spezia giocata da esterno sinistro torna nella batteria dei centrali ma la sua non è una partita da ricordare negli annali. Ribattuta una sua conclusione al 32', commette diversi errori in impostazione ed è ingenuo nella ripresa (57'), quando si fa aggirare troppo facilmente da Novakovich che poi impegna Vicario. E nel finale spedisce direttamente sul fondo un cross che poteva essere prezioso per un Grifo a caccia del pari.

ANGELLA 6 Ottimo primo tempo, quando calamita con la sua testa ogni pallone crossato in area dagli esterni del Frosinone, è uno dei pochi a salvarsi anche nella ripresa. Qualcosa di più poteva forse farlo in fase di impostazione invece di limitarsi quasi sempre al giro palla, senza nemmeno la necessaria velocità di trasmissione.

GYOMBER 6 Subito aggressivo, già al 7' è bravo a chiudere in corner Citro ma subito dopo (9') perde una brutta palla con il Frosinone che non ne approfitta. Si riscatta poco dopo (14') con una decisiva chiusura in diagonale profonda su Beghetto lanciato in contropiede e resta 'sul pezzo' fino al 54', quando è costretto ad uscire per infortunio. (dal 9' st RAJKOVIC 6 Entra 'a freddo' ma non trema e al 70' con il Frosinone chiuso nella propria metà campo dopo il vantaggio, ha spazio anche per avanzare e sfiorare il palo - e il pareggio - di sinistro con un gran rasoterra dalla distanza) .

VIDEO L'assessore Pastorelli rilancia: "Gaucci vanto per la città, va ricordato"

MAZZOCCHI 6 Dalla sua parte soffre in fase difensiva Beghetto ma accetta la sfida con il suo dirimpettaio e cerca di controbattere con i suoi affondi: nel primo tempo diversi i suoi cross non sfruttati dai compagni (come al 16' quando su sponda di Falcinelli è sballato il piattone di Iemmello). Nella ripresa alza i giri anche il suo 'compare' Falzerano e se il Perugia riesce a creare qualche pensiero al Frosinone è solamente dalla loro parte. 

FALZERANO 6 Primo tempo sotto tono per il 'soldatino' biancorosso, che dà poca assistenza a Mazzocchie  Rosi nel controllare Beghetto e fatica a trovare la giusta posizione. Nella ripresa però entra in campo con un altro atteggiamento e prova a trascinare il Grifo dalla sua parte insieme a Mazzocchi. Anche dopo il gol del Frosinone è uno dei pochi a mostrare una reazione degna di questo nome.

CARRARO 5 Al 27' calcia malamente una punizione e regala palla a Ciano che innesca Citro ammonito poi per simulazione. È solo uno dei tanti errori di una gara in cui torna titolare dopo diverse esclusioni ma sembra - oltre che poco ispirato - inspiegabilmente spento e poco reattivo. Nella ripresa, forse caricato da Cosmi (che a fine gara lo elegge comunque 'migliore in campo' del suo Grifo) prova a metterci qualcosa in più ma è lui a perdersi Novakovich sul corner che porta poi al gol di Rohden. Nel finale allora cerca il riscatto ma a due metri dalla porta alza troppo di testa la palla del possibile pareggio.

Nesta si gode il secondo posto: "Frosinone diverso dal mio Grifo, siamo tosti..."

KOUAN 5 Recuperato dalla frattura al piede rimediata a fine ottobre sul campo della Salernitama, torna in campo dopo la lunga assenza e lo fa da titolare. Già al 1' parte in avanscoperta ma 'strozza' poi il tiro e al 4' ancora in pressing conquista poi una palla che arriva Iemmello poi murato da Krajnc. Un avvio che sembra aver riconsegnato al Grifo il solito Kouan, ma è solo un fuoco di paglia perché l'ivoriano sparisce piano piano dal match. A parte un debole colpo di testa a lato al 32'  e una conclusione respinta al 74' c'è poco altro da ricordare nella sua partita del giovane centrocampista parso a corto di condizione (dal 31' st BUONAIUTO SV Un quarto d'ora è davvero poco per incidere, ma lui fa davvero poco per riuscirci. Fumoso e confusionario, non trova lo spunto)

NZITA 5,5 Più terzino che quinto, non commette errori né 'scopre' mai Gyomber con cui però fatica a produrre gioco. Quasi sempre 'bloccato', forse su indicazione di Cosmi, a sinistra fa mancare però la sua spinta tanto che i pochi pericoli creati dal Grifo arrivano solo dalla destra.

FALCINELLI 5,5 Buono il suo primo tempo, con il solito 'lavoro'sporco' fatto di sponde (preziosa quella non sfruttata da Iemmello al 16') e punizioni conquistate nel suo ruolo di raccordo tra attacco e centrocampo. Nella ripresa però si perde insieme ai compagni e dopo la chance sprecata al 51' (quando da buona posizione in area non riesce a innescare il suo sinistro), seguita da un altro paio di errori. Unico guizzo un colpo di testa murato da un difensore ciociaro, poi Cosmi lo toglie per giocarsi il finale con un altro stoccatore (dal 21' st CAPONE 5,5 Rimasto a Perugia per sua volontà, come rivelato da Cosmi alla vigilia, sfrutta malamente la prima chance che gli concede il tecnico. Dovrebbe spaccare il mondo e invece entra in campo molle e senza mordente: murata una sua conclusione al 68', sbaglia un paio di controlli facili e non si rende mai davvero pericoloso)

IEMMELLO 5 Poco mobile e avulso dal gioco nel primo tempo, quando spreca malamente col piatto destro una buona sponda di Falcinelli su cross di Mazzocchi (16'), nella ripresa prova a fare di più ma sempre in maniera confusa e spreca ancora calciando in curva con il destro dal limite (77'). Non è giornata e ci prova allora con le sponde: prima per Rajkovic che sfiora il palo (75'), poi nel recupero di testa per Capone anticipato da Ariaudo. Da 'Re Pietro' è lecito aspettarsi di più.

Gaucci Day, Perugia non dimentica. Il figlio Riccardo: "Ho la pelle d'oca"

ALL. COSMI 5,5 È vero che sono i calciatori e non lui a scendere in campo, ma alla squadra sembrano mancare proprio quel carattere e quella fame che il tecnico ponteggiano sembrava invece averle trasmesso nelle prime gare della sua gestione, tanto che dopo il gol del Frosinone a sorprendere è soprattutto la mancata reazione del suo Grifo. Dopo aver ammesso gli errori fatti nel match contro lo Spezia, quando aveva schierato subito e tutti insieme i nuovi arrivati e altri giocatori a corto di condizione, non paga nemmeno la scelta di rilanciare Kouan e Carraro a centrocampo, dove non ha ancora trovare la formula giusta per dare alla squadra un'anima e un gioco in grado di portarla a competere davvero per le prime posizioni. Il tempo a disposizione per trovare la quadra è sempre di meno e già lunedì prossimo al Curi contro l'Empoli (24 febbraio, ore 21) serve un cambio di passo, altrimenti il pericolo è quello di dover iniziare a guardarsi alle spalle...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Umbria Jazz, colpo di scena: l'annuncio ufficiale, progetto per quattro concerti ad agosto

  • Covid-19, quattro positivi asintomatici da Brunello Cucinelli: "L'isolamento ha evitato la trasmissione del virus"

  • Coronavirus, bollettino regionale del 31 maggio 2020: zero contagi, 17 le persone ricoverate

  • Offerte di Lavoro per Perugia e provincia: addetti al supermercato, farmacisti, operai, autisti e baby-sitter

  • Ragazza sparita di casa a Terni e segnalata a 'Chi l'ha visto', arrestata per rissa in corso Vannucci

  • Al confine tra Umbria-Toscana: terribile schianto in A1, quattro vittime tra cui due bimbi

Torna su
PerugiaToday è in caricamento