Il nostro Robin Hood non sbaglia una freccia: Francesco Casolari campione italiano per la terza volta

Il giovane arciere Francesco Casolari conquista per il terzo anno consecutivo il titolo di campione italiano di Tiro con l’Arco categoria under 17, nel Campionato nazionale della Lam, la Lega Arcieri medievali

Il giovane arciere Francesco Casolari conquista per il terzo anno consecutivo il titolo di campione italiano di Tiro con l’Arco categoria under 17, nel Campionato nazionale della Lam, la Lega Arcieri medievali. Le premiazioni del campionato nazionale si sono svolte domenica 13 gennaio a Maiolati Spontini (Ancona) dove gli Arcieri del Falco appartenenti al Gruppo Storico Città di Montefalco, affiliati C.S.E.N. Umbria, si sono distinti per gli ottimi risultati ottenuti.

Il 2018 è stato un anno da incorniciare, perché gli Arcieri del Falco nelle varie categorie, sono saliti sul podio ben 25 volte, aggiudicandosi a fine campionato il 2° posto di Eleonora Pierucci nella categoria under 10, mentre nella categoria under 17 il giovane Arciere Francesco Casolari è salito sul gradino più alto, conquistando il titolo di Campione Italiano per ben tre anni consecutivi.

“Grandi soddisfazioni ci hanno accompagnato durante tutto il 2018 - spiega Roberto Casolari, istruttore nazionale C.S.E.N. di Tiro con l’arco storico e referente degli Arcieri del Falco - A partire dal 2011, anno in cui ci siamo costituiti, è stato un crescendo di ottimi risultati”.

Il Gruppo Storico Città di Montefalco nel 2015 ha ottenuto il titolo di vice campioni d’Italia, arrivando al 2° posto nel Campionato per città; nel 2017 sempre con il campione Francesco, la vittoria del prestigioso “Collare d’Oro” della Repubblica di San Marino; in ultimo; il “debutto” del 9 settembre 2018 nella città di Montefalco, come prova valida per il Campionato nazionale di Tiro con l’arco storico.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni Umbria, proclamati gli eletti in consiglio regionale: tutti i nuovi consiglieri, le biografie

  • Chiuso per 15 giorni il bar della droga, anche il Tar conferma

  • Beccato con la patente falsa, chiama la moglie e l'amico, ma anche loro hanno il documento contraffatto: denunciati in tre

  • Rischio microbiologico, lotto di Acqua Nepi richiamato dal Ministero della Salute

  • Investito mentre cammina in strada, grave 19enne: è in prognosi riservata

  • Muore a soli 42 anni dopo la caduta da un lettino dell'Ospedale: indagati medico e fisioterapista

Torna su
PerugiaToday è in caricamento