Empoli-Perugia 3-0, le pagelle: poca intesa tra Iemmello e Falcinelli, in mediana si salva solo Kouan

Prestazione negativa per il Grifo al 'Castellani', dove la squadra di Oddo ha pagato il pessimo avvio e i due gol incassati nel primo quarto d'ora: giornata no per Sgarbi, Vicario sfortunato. E i cambi del tecnico questa volta non incidono...

Le pagelle dei grifoni dopo il 3-0 incassato al 'Castellani' di Empoli dal Perugia, incappato così nella sua prima sconfitta stagionale.

VICARIO 6 Sfortunato sul primo gol empolese, ingannato dal mancato intervento di Sgarbi sul tiro di Frattesi, è incolpevole sul secondo. Nella ripresa tiene in corsa il Perugia prima salvando in uscita su Mancuso e poi mettendoci la mano su un bolide di La Gumina, ma nel finale è costretto ad arrendersi di nuovo al capocannoniere della passata stagione.

MAZZOCCHI 5 Lanciato da Oddo tra i titolari per far riposare Rosi, in avvio sembra un po' 'in bambola' come il resto dei compagni, ma si rimette in carreggiata e cerca di dare il suo apporto in fase offensiva arrivando diverse volte al cross. Rovina poi il suo debutto stagionale regalando a Dezi il pallone che nel finale porta al definitivo 3-0 di Mancuso.

GYOMBER 5,5 Non ha responsabilità particolari sui primi due gol ma come il resto della squadra è colpevole dell'avvio disastroso. Da leader del reparto avrebbe dovuto portare la linea ad accorciare di più nei primi minuti di gara, dominati dall'Empoli, poi nella ripresa è bravo a chiudere su un paio di ripartenze a campo aperto dei toscani. Ma la gara ormai era persa.

SGARBI 5 Giornata no per il centrale scuola Inter, che torna titolare al posto di Falasco ma è protagonista negativo sui due primi due gol dell'Empoli: manca l'intervento sul tiro di Frattesi e poi (insieme a Di Chiara) lascia libero Mancuso di segnare di testa il 2-0.

DI CHIARA 5,5 Parte male e dopo il secondo gol empolese, quando insieme a Sgarbi lascia Mancuso libero di colpire di testa sul secondo palo, Oddo è furioso e manda a scaldare Nzita. Il terzino tornato da Benevento però non si perde d'animo e pian piano tona in partita e con il sinistro arriva spesso al cross, senza però riuscire a trovare compagni pronti a sfruttare i suoi traversoni in mezzo all'area.

KOUAN 6 Uno dei pochi a salvarsi nel Grifo. Nel primo tempo è l'unico a pressare e a contrastare ma si fa sentire anche in fase offensiva con un paio di affondi sulla destra, arrivando diverse conclusioni e chiedendo invano un rigore per un tocco di braccio di un difensore empolese in mischia. Nella ripresa viene spostato davanti alla difesa ed è l'ultimo a mollare.

BALIC 5 Schierato da regista, ruolo che lui stesso ha detto di preferire agli altri, dimostra di essere ancora indietro a livello fisico e fa rimpiangere il lavoro di Carraro in fase di interdizione senza oltretutto dare qualità e verticalità al gioco del Grifo (dall'11' st NICOLUSSI CAVIGLIA 5,5 Non riesce a dare quella scossa che Oddo si aspettava da lui, preferito a Falzerano e Carraro rimasti in panchina fino al 90').

DRAGOMIR 5 Nelle ultime uscita sembra lontano parente del miglior Dragomir visto all'opera, Nella ripresa vine sostituito dal 26' st CAPONE SV Non riesce a incidere)

BUONAIUTO 5,5 Il più attivo dell'attacco biancorosso nella reazione seguita all'uno-due empolese, si intestardisce però troppo nel tiro da fuori e non riesce mai a impensierire Brignoli. Cala alla distanza, pagando anche un po' di stanchezza (dal 9' st FERNANDES 5 Molto fumo e poco arrosto, non riesce a dare la scossa a un Grifo che nella ripresa non ha più le forze fische e mentali per andare a riaprire il match)

FALCINELLI 5 Tanto lavoro e sacrificio per 'Dieguito', che sembra però ancora lontano dalla forma migliore e alla caccia della giusta intesa con Iemmello.

IEMMELLO 5 Per la seconda volta gioca con Falcinelli e per la seconda volta resta a secco. Bello nel primo tempo l'assist di tacco per Buonaiuto (che era peròin fuorigioco), prova diverse volte la conclusione senza però mai impensierire Brignoli.

ALL. ODDO 5 Dopo il successo sul Frosinone torna alle due punte e cambia cinque titolari, coerente del resto con quanto fatto finora. Stavolta però le sue scelte, soprattutto quella di Balic in regia, non pagano e nemmeno nella ripresa con i cambi riesce a sistemare le cose. Anzi, complice forse un po' di stanchezza, la squadra si spegne con il passare dei minuti fino al tris calato nel finale da Mancuso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Umbria, dramma in casa: uccide moglie e figlia e poi si toglie la vita

  • L'Umbria in tv, Linea Verde alla scoperta delle nostre meraviglie: quando vedere la puntata

  • Maltempo, il Comune di Perugia tiene chiuse scuole e Università: ordinanza del sindaco

  • Spray urticante nei corridoi del Pieralli, nove ragazzi in ospedale per lesioni

  • Università di Perugia, premiati i migliori laureati del Dipartimento di Scienze Farmaceutiche: tutti i nomi

  • Volley, il centrale della Sir Safety operato all'ospedale di Perugia: il bollettino medico

Torna su
PerugiaToday è in caricamento