Crotone-Perugia 2-3, le pagelle: Iemmello non perdona, Vicario è un muro. E Nicolussi Caviglia...

Arriva il nono gol in campionato per 'Re Pietro', mentre il portiere replica la mostruosa prestazione fatta con l'Ascoli. Bene il baby juventino e Balic in mediana con Carraro, Gyomber leader di una difesa di gladiatori. Gol pesanti per Melchiorri e Di Chiara, Oddo perfetto

Le pagelle dei  grifoni dopo il 3-2 con cui il Perugia di Massimo Oddo ha espugnato lo 'Scida' e battuto il quotatissimo Crotone di Giovanni Stroppa.

Perugia, volo rimandato e difesa in emergenza: a Crotone un Grifo 'last minute'. E Falzerano le suona a tutti

VICARIO 8 Si ripete dopo la prestazione mostruosa sfoderata con l'Ascoli e mette la sua firma in calce sul colpaccio dello 'Scida'. Miracolo all'incrocio sull'incornata di Simy (31') nell'unica vera chance concessa dai compagni al Crotone nel primo tempo, quando è poi attento su un tiro di Crociata dalla distanza. Altra prodezza a inizio ripresa (61') su colpo di testa di Benali, per poco non ferma anche Mustacchio sulla prima rete calabrese, è attento suna velenosa punizione di Barberis (85') e all'ultimo tuffo chiude definitivamente la saracinesca sbarrando la strada a Golemic.

ROSI 6,5 Piede caldo, visione di gioco e concentrazione in avvio quando lancia subito Buonaiuto al 1', poi Nicolussi sull'azione del primo gol e poi chiude con fisico ed esperienza Simy in area. In una gara di sofferenza si chiude con i compagni di reparto in trincea, cercando di dare una mano a Mazzocchi sulla destra e ai due centrali nel controllare i mobili e fisici Simy e Messias.

GYOMBER 7 In dubbio fino al mattino, alla fine stringe i denti nonostante un fastidio muscolare e e torna in campo dopo il forfait del match pareggiato con l'Ascoli. Da centrale della difesa a tre cerca meno l'anticipo ma legge bene ogni azione ed è sempre al posto giusto nel momento giusto soprattutto sulel conclusioni dai fuori del Crotone. Già al 6' è decisivo anticipando in spaccata Simy su cross di Mustacchio, non sbaglia niente e guida la retroguardia con personalità fino alla fine.

FALASCO 6,5 Ancora titolare senza essere al meglio della condizione, stringe i denti e riscatta l'erroraccio del match con l'Ascoli sfoderando una prova fatta di orgoglio, concentrazione. Ci mette corsa e muscoli per reggere l'urto con Simy e Messias, dà tutto fino alla fine quando chiude claudicante e con i crampi.

Santopadre: "Tifosi eroici, grazie a chi è venuto"

MAZZOCCHI 6 Titolare al posto di Falzerano sulla destra, già al 4' si fa sorprendere da Molina che trova subito un cross pericoloso. Sembra il grifone più in sofferenza soprattutto a inizio ripresa, quando sempre Molina lo supera più volte e manda al tiro Benali di testa (6'). Non si abbatte e tiene botta, beneficiando anche dell'ingresso di Falzerano, e al 42' è lui a dare il la con un bel lancio di esterno all'azione che porta Dragomir a sfiorare il poker.

BALIC 6,5 Rilanciato da Oddo al posto di Dragomir al fianco di Carraro nel nuovo assetto col doppio mediano, mostra grandi progressi dal punto di vista atletico e concede alla squadra una seconda fonte di gioco. La sua presenza concede una seconda fonte di gioco alla squadra ma alla qualità dei passaggi e alla precisione dei tempi di gioco - contro avversari del calibro di Benali, Barberis e Crociata - ci mette anche corsa e interdizione. Suo il lancio per il 2-0 di Melchiorri, cerca poi invano il gol con un sinistro a giro (28')

CARRARO 6,5 Buona l'intesa con Balic, con cui condivide la regia, anche in questa gara fa sentire tutto il suo peso e mostra grande personalità. Pienamente calato nella sfida, usa più la sciabola del fioretto ed è meno appariscente del solito ma resta 'sul pezzo' fino alla fine nonostante la stanchezza.

DI CHIARA 6,5 Rischia al 17' per un contatto con Messias che gli era passato davanti, poi alza la soglia di attenzione ed è bravo prima a chiudere sul secondo palo Molina (27') e poi a recuperare dopo una finta di Mustacchio salvandosi in corner prima del riposo. In avvio di ripresa altra chiusura decisiva su un inserimento in area di Benali (47'), può affondare meno del solito ma quando lo fa è per segnare con la complice deviazione di Golemic la terza rete biancorossa. Torna in trincea e regge fino al 49', quando invece si perde Mustacchio che coi crampi segna il secondo gol provando invano a riaprire il match

NICOLUSSI CAVIGLIA 6,5 La sfrontatezza e la personalità che aveva lasciato intravedere negli scampoli di gara giocati in precedenza si materializzano in tutta la loro nitidezza al 12', quando dalla destra alza la testa e serve a Iemmello l'assist del vantaggio. Classe 2000, “ha una testa da trentenne” secondo Oddo e lo dimostra al 41' quando su una ripartenza del Crotone si fa tutto il campo per coprire Di Chiara che era andato in proiezione offensiva, tenendo la posizione tra due avversari e intercettando poi il tiro-cross di Molina. Da un suo strappo nasce infine l'azione che porta al terzo gol del Grifo. (dal 27' st DRAGOMIR 6 Entra bene e si cala immediatamente nella sfida, rubando subito palla a centrocampo e mandando al tiro Balic. All'87' scatta con Falzerano in contropiede ma si fa respingere con il piede da Cordaz la palla del 4-1 che avrebbe chiuso i giochi con qualche minuto di anticipo ed evitato al Grifo un recupero al cardiopalma).

Oddo: "Vittoria di squadra e contro la retorica: il Grifo ha bisogno di tutti"

BUONAIUTO 6 Inizialmente 'sacrificato' nel 3-5-2 studiato da Oddo per l'occasione, viene invece gettato in extremis nella mischia per l'improvvisa indisponibilità di Falcinelli e proprio lui al primo minuto chiama alla parata Cordaz con un pericoloso colpo di testa. Gira attorno a Iemmello cercando di agire tra le linee avversarie, ma è presto costretto ad alzare bianca per un problema muscolare (dal 33' pt MELCHIORRI 7 Terza scelta di giornata, si ritrova invece presto in campo e coglie l'occasione dimostrando di poter essere anche lui importante in questo Perugia. Schierato prima punta da Oddo, al 12' porta il Grifo sul doppio vantaggio danzando tra due difensori e sorprendendo Cordaz fuori dai pali con una prodezza balistica. Nella mezz'ora finale resta solo in attacco ma si mette a servizio della squadra).

IEMMELLO 7 Al primo pallone buono va subito in gol indirizzando la partita sui binari voluti dal Grifo, superando in corsa con un controllo orientato Gigliotti per battere poi con un destro chirurgico Cordaz e segnare così il suo nono gol in campionato. Si mette poi a servizio della squadra compatta in difesa e gira intorno a Melchiorri quando entra al posto di Buonaiuto. Nella ripresa Oddo lo toglie per dare più peso ed energia al centrocampo (dal 16' st FALZERANO 6,5 Oltre alla solita grinta, nell'abbondante mezzora di gara giocata sfrutta la sua freschezza e la sua corsa con lucidità. Suo l'assist per il gol del 3-1 di Di Chiara e quello per Dragomir che sfiora il poker al 42', dimostrando di essere persino più bravo in campo che al pianoforte...)

ALL. ODDO 7,5 Le mille difficoltà non fiaccano lo spirito della squadra che lui - 'sacrificando' una punta - aiuta schierandola con un 3-5-2 speculare a quello del Crotone. Pagano soprattutto le scelte fatte con il giovanissimo Nicolussi Caviglia su Barberis e con Balic 'secondo mediano' al fianco di Carraro, tanto che il suo Grifo inizia il match dello 'Scida' con grande personalità e trova presto il vantaggio con il baby juventino autore dell'assist. Dopo aver perso Falcinelli poco prima del match al 33' vede andare ko anche Buonaiuto e sceglie Melchiorri, che lo ripaga poi con il gol del 2-0 a inizio ripresa. A mezz'ora dalla fine, con Mazzocchi in difficoltà sulla destra, toglie coraggiosamente il bomber Iemmello per dare più peso al centrocampo con Falzerano e il 'pianista' biancorosso lo ripaga con l'assist del 3-1 per Di Chiara e quello non sfruttato da Dragomir. Il Perugia inizia a mostrare una sua identità e ora è secondo in classifica...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Beccato con la patente falsa, chiama la moglie e l'amico, ma anche loro hanno il documento contraffatto: denunciati in tre

  • Umbria, dramma in casa: uccide moglie e figlia e poi si toglie la vita

  • L'Umbria in tv, Linea Verde alla scoperta delle nostre meraviglie: quando vedere la puntata

  • Investito mentre cammina in strada, grave 19enne: è in prognosi riservata

  • Spray urticante nei corridoi del Pieralli, nove ragazzi in ospedale per lesioni

  • Volley, il centrale della Sir Safety operato all'ospedale di Perugia: il bollettino medico

Torna su
PerugiaToday è in caricamento