Perugia, Falzerano a tutto campo: dall'esclusione al ritiro passando per Oddo, Cosmi e la 'tentazione' Benevento

Anche il jolly del Grifo in quarantena per l'emergenza coronavirus: "Non sono uno che manca di rispetto alle persone o non rispetta i ruoli. Qui sono troppo felice e sento l'affetto dei tifosi, ma ogni tanto penso a Inzaghi..."

Una quarantena solitaria quella di Marcello Falzerano, il 'pianista' del Grifo isolato in casa per l'emergenza coronavirus come gli altri calciatori del Perugia e il resto deli italiani. "La mia fidanzata è Roma e io purtroppo non posso suonare, perché il pianoforte mi si è rotto proprio nel momento peggiore - confessa il 'jolly' biancorosso -. Come passo le giornate?  Mi sveglio e faccio colazione, poi provo a cucinare e oggi per esempio ho provato a fare il pane, di pomeriggio mi alleno mentre la sera guardo serie tv: ora sto facendo la maratona 'Vikings' e dopo due giorni sono già alla terza stagione...". 

Un isolamento diverso quello che si era invece trovato ad affrontare a fine febbraio, quando è rimasto fuori dai convocati nei match con Empoli e Pisa per motivi disciplinari. "Ha avuto un comportamento inaccettabile, per me e per la società, ma è finito tutto quando è venuto a chiedere scusa" ha spiegato qualche giorno fa il tecnico Cosmi, 'spalleggiato' poi anche dal presidente Massimiliano Santopadre. "Ho letto anche io le loro dichiarazioni - confessa Falzerano - e preferirei non parlarne né commentare. Posso solo dire che io ho sempre rispettato il gruppo e anche chi guid ail gruppo come allenatore, presidente e società: per come sono fatto questa è una cosa che mi è semrpe appartenuta e sempre mi appartererrà. Sono uno che difficilmente manca di rispetto alle persone o non rispetta i ruoli". 

VIDEO Il regalo del Perugia alla tifosa in quarantena: "Pronto Paola? Sono Cosmi..."

Un caso, quello, comunque rientrato, tanto che negli ultimi due march giocati al 'Curi' contro Benevento e Salernitana il 'jolly' è tornato a titolare come mezzala destra del centrocmapo biancorosso: "Un ruolo in cui sinceramente non mi sento 'adattato' come dicono in molti. È vero che sono una mezzala atipica e che è difficile trovarne altre con le mie caratteristiche nelle altre squadre, però mi piace giocare in quella zona del campo. Anche a Venezia del resto venivo schierato lì nel 3-5-2 di mister Pippo Inzaghi, molto simile a quello di Cosmi". Facendo così bene che in estate l'ex tecnico del Milan ha provato a portarselo con sé in quel Benevento che ha fin qui stradominato il campionato di B: "È vero, mister Inzaghi in estate mi voleva a Benevento ma la trattativa non è andata a buon fine. Io sono troppo felice di aver scelto Perugia e l'affetto dei tifosi lo sento, lo avverto e mi gratifica enormemente. L'ambizione però fa parte di ognuno di noi, per un calciatore di B è quello di salire in A ed è normale che ogni tanto il pensiero sia andato lì...".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Continua a leggere l'articolo >>>

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Umbria Jazz, colpo di scena: l'annuncio ufficiale, progetto per quattro concerti ad agosto

  • Piante antizanzare da coltivare sul balcone o in giardino

  • Ad Umbertide apre un nuovo supermercato: 450 mq e una linea di prodotti tutta made in Umbria

  • Covid-19, quattro positivi asintomatici da Brunello Cucinelli: "L'isolamento ha evitato la trasmissione del virus"

  • Coronavirus, bollettino regionale del 31 maggio 2020: zero contagi, 17 le persone ricoverate

  • Umbria, il pitbull morde una persona in fila alla tabaccheria: la padrona fa finta di niente e se ne va, denunciata

Torna su
PerugiaToday è in caricamento