Il Perugia riparte in 'surplace': test sierologici prima del via. Ecco il protocollo che il Grifo dovrà seguire...

Dopo l'accordo sul taglio degli stipendi raggiunto tra Santopadre e i calciatori (rinuncia a un mese e mezzo di ingaggio) inizia lo 'screening' del 'Gruppo Squadra'. Da lunedì (18 maggio) allenamenti, in attesa degli eventi...

Il Grifo riparte in 'surplace', ricominciando a correre quasi da 'fermo', in attesa di conoscere il proprio destino. La ripresa del calcio è infatti ancora in dubbio e se c'è ottimismo per la Serie A (i club sembrano pronti ad accettare il rigido protocollo presentato loro dal Governo, che nell'ultimo decreto rilancio ha fornito pieni poteri alle federazioni per decidere l’esito della stagione e ridotti a uno i gradi della giustizia sportiva accelerando inoltre l'iter per la giustizia amministrativa in caso di ricorsi) più incerto sembra l'immediato futuro deella Serie B.

Coronavirus, il Perugia alza la voce: "Ripartire? Così ci mandano al macello"

Aspettando l'evolversi degli eventi il Perugia di Serse Cosmi - dopo l'accordo raggiunto tra il presidente Massimiliano Santopadre e i grifoni (che rinunceranno a un mese e mezzo di stipendio) - è pronto comunque a riprendere gli allenamenti, rispettando le prime indicazioni del già citato protocollo. Chiamato ad assicurare la pulizia giornaliera e la sanificazione periodica dei locali, delle postazioni di lavoro e delle aree comuni e di svago oltre che la ventilazione dei locali, il club biancorosso inizierà con lo 'screening' del cosiddetto 'Gruppo Squadra' (calciatori, allenatori, fisioterapisti, massaggiatori, magazzinieri e componenti dello staff). Proprio la società ha conunicato che "giovedì 14 maggio, presso lo stadio Renato Curi è previsto il primo screen sierologico per i calciatori e lo staff tecnico della prima squadra al fine di consentire la ripresa degli allenamenti individuali. I test saranno effettuati dalla casa di cura Liotti". Da ricordare che l’approvvigionamento dei test molecolari richiesti per le prime due/tre settimane, secondo il protocollo, sarà esclusivamente a carico delle società.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Luchini, una vita dentro il Grifo: "Santopadre come D'Attoma. Cosmi? Ora conta fino a dieci"

Eventuali positivi finiranno in 'quarantena' insieme ai grifoni che rientrano da fuori Perugia (in isolamento per 14 giorni), mentre gli altri potranno iniziare gli allenamenti da lunedì prossimo (18 maggio). La prima settimana, come impone il protocollo del governo, sarà riservata alla prosecuzione dell’allenamento individuale, alla tecnica individuale e di gruppo, con sedute all’aperto e gruppi di massimo 7-8 giocatori. Negli spogliatoi dovrà essere garantita una distanza di almeno due metri tra i calciatori (o scaglionato l’ingresso qualora non fosse possibile) che faranno la doccia ognuno a casa propria o comunque nella propria stanza. Anche l’accesso alla sala ristorante sarà contingentato con distanziamento minimo di due metri e senza il minimo contatto con il personale (pasti serviti self-service in monoporzioni confezionate). Un calcio 'surreale' a cui nei giorni scorsi gli ultras del Perugia hanno gridato il loro forte 'no'.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Umbria Jazz, colpo di scena: l'annuncio ufficiale, progetto per quattro concerti ad agosto

  • Covid-19, quattro positivi asintomatici da Brunello Cucinelli: "L'isolamento ha evitato la trasmissione del virus"

  • Coronavirus, bollettino regionale del 31 maggio 2020: zero contagi, 17 le persone ricoverate

  • Offerte di Lavoro per Perugia e provincia: addetti al supermercato, farmacisti, operai, autisti e baby-sitter

  • Ragazza sparita di casa a Terni e segnalata a 'Chi l'ha visto', arrestata per rissa in corso Vannucci

  • Al confine tra Umbria-Toscana: terribile schianto in A1, quattro vittime tra cui due bimbi

Torna su
PerugiaToday è in caricamento