Perugia, la quarantena di Greco: "Studio Velasco e scanso gli alibi. Vorrei restare al Grifo"

Il 33enne centrocampista scuola Roma: "Sudo in casa e coltivo sogni da allenatore, anche se mi manca la famiglia. Peccato lo stop dopo la Salernitana, alla ripresa prevarrà chi sarà più 'cattivo' mentalmente"

Arrivato a gennaio dopo essersi svincolato dal Cosenza, Leandro Greco ha avuto appena il tempo di 'assaporare' il Grifo prima dello stop forzato del calcio per l'emergenza coronavirus. Ora anche lui, come il resto dei grifoni, è in quarantena: “Sono chiuso in casa come tutti - spiega lui stesso -. Faccio quello che posso, ho preso una 'bike' per mantenere un minimo di fatica anche se mi mancano molto i miei figli: la famiglia per me è fondamentale. Mi dedico alla lettura e allo studio, perché in futuro vorrei provare a fare l'allenatore, metto a fuoco e ripasso concetti che mi stanno a cuore come quelli di Julio Velasco”. 

GRIFONERIE Rifondare il Perugia copiando l’Atalanta? Un'idea per Santopadre, Goretti e Cosmi

Insegnamenti, quelli del 'mago' argentino della pallavolo, che sarebbero preziosi anche al Perugia: “Sono appassionato della 'cultura degli alibi', Velasco ne ha fatto un suo marchio di fabbrica e dimostra come nelle difficoltà l'istinto porta gli atleti a cercarsi degli alibi. Succede in tutti i gruppi, perché è soprattutto negli sport di squadra che si tende a scaricare le responsabilità e a non guardarsi dentro. Ma anche nella vita quotidiana è così”. A qualcosa, in questo senso, pare sia servito il ritiro di Cascia che ha poi portato alla vittoria sulla Salernitana: “Più che altro abbiamo messo a fuoco le difficoltà che c'erano, così come nei giorni precedenti tanto che anche contro l'Empoli e il Benevento secondo me erano arrivati buoni segnali dalla squadra: con la Salernitana abbiamo finalmente raccolto il frutto di questo lavoro”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Continua a leggere l'articolo >>>

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, la mappa del contagio in Umbria all'1 aprile: tutti i casi per comune di residenza

  • Coronavirus, due persone in mezzo alla strada tirano calci alle auto: ma uno dei due finisce al "tappeto" (le foto)

  • Doveva restare in quarantena, ma un camionista ha continuato a lavorare: poi il malore, era positivo al coronavirus

  • Coronavirus, la mappa del contagio in Umbria al 3 aprile: tutti i dati per comune

  • Coronavirus, il bollettino in Umbria 2 aprile. Altri segnali positivi: aumentano i guariti e 4mila fuori dall'isolamento, contagiati di nuovo in calo

  • Coronavirus, la mappa del contagio in Umbria al 2 aprile: tutti i casi per comune di residenza

Torna su
PerugiaToday è in caricamento