Perugia, la quarantena di Melchiorri: "Il mio futuro con il Grifo, grazie a Cosmi"

L'attaccante si dedica alla casa e alla famiglia: "Mi alleno da solo e mi muovo con il cane, peccato essersi fermati dopo la vittoria sulla Salernitana". Passato alle spalle: "Stavo per andar via, il mister mi ha convinto a restare"

Con il calcio in sospeso per l'emergenza coronavirus e i campionati fermi, anche i giocatori del Perugia sono in quarantena. E dopo il tecnico Serse Cosmi e i grifoni Falcinelli e Di Chiara tocca a Federico Melchiorri raccontare il suo 'isolamento' perugino.

Di Chiara in quarantena tra coccole e freestyle: "Cosmi ci ha uniti. Iemmello? Un leader"

"Ci si adegua, ci sono sempre cose da fare a casa e mi dedico a faccende che non riesco a sbrigare di solito - spiega l'attaccante che nei giorni scorsi ha pubblicato su Instagram una suggestiva immagine dell'Italia per ricordare che 'come sempre uniti ne usciremo...'  -. La mia famiglia è nelle Marche, che tra l'altro è una regione particolarmente in difficoltà, ma qui per fortuna ho la mia compagna e mia figlia. Ho un po' di spazio per fare esercizi e tenermi per quanto possibile in forma e poi mi muovo un po' quando esco con il cane. purtroppo ci siamo trovati in questa situazione, nessuno potevea prevderlo. Noi ci adeguiamo a quello che ci dicono il governo e la societàe così restiamo a casa per contenrere il virus e non dare altri problemi a chi ne ha già fin troppi. Allenamenti e campionato ora sono di secondaria importanza, si riprenderà quando ci diranno di farlo". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

C'è rammarico però per essersi fermati proprio quando il Grifo, che era reduce da 5 ko di fila, aveva dato un segnale di riscossa battendo al Curi la Salernitana: "A Casca ci siamo fatti tutti un bagno di umiltà e ci siamo allenati pensando solo a come giocare e vincere quella partita. Il ritiro è servito ad amalgamarci ancora di più e a farci lavorare senza farci distrarre da cose che poi non servono a nulla dentro cal campo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Aste giudiziarie, l'occasione per "rifarsi" l'auto: dall'audi Q2 praticamente nuova alla Mercedes a 50 euro

  • Covid19, parte l'indagine sierologica a Perugia: Istat seleziona cittadini, occhio al numero telefonico

  • Perugia, incendio alla Biondi recuperi: vigili del fuoco in azione, nube nera in cielo

  • Coronavirus, la Usl Umbria 2: "Quattro nuovi casi di positività", tamponi ai familiari

  • Scontro tra auto a Umbertide: morte due persone, un'altra è rimasta ferita

  • La Usl Umbria 1 vende 24 auto, come fare un'offerta per partecipare all'asta

Torna su
PerugiaToday è in caricamento