Enduro, campionato italiano: Polidori e Mori dominano in Sicilia

I due umbri Polidori e Mori conquistano il regno di Sicilia, dominando l'appuntamento relativo alle categorie Senior e Junior nel Campionato Italiano di Enduro

Nicolò Mori

Un caldo sole estivo, ha caratterizzato la prima tappa Under23/Senior che si è svolta presso il Villaggio Kastalia (Ragusa), accompagnando i 250 piloti al via.

Un lampo d’azzurro, con le vittorie assolute di Alessio Polidori tra i Senior e Nicolò Mori tra gli Under23, hanno segnato questo inizio di campionato. I due piloti umbri hanno dominato la giornata di gara, mettendo dietro di se Giuliano Falgari e Mattia Traversi per quantoriguarda la Senior, e Jacopo Cerutti e Tommaso Montanari per quanto riguarda l’Under23.

Grande battaglia nella E2 tra i campioni italiani 2011 dove a distaccare il vincitore Alessio Polidori (TM) dal diretto inseguitore e Giuliano Falgari (HM Honda) sono solo 4 secondi. Sempre nella Senior classe E1 buon secondo posto del pilota di Sansepolcro Luca Vecchi.

Il Campionato Italiano Under23 vede protagonista della classifica assoluta, Nicolò Mori, dominatore ieri della classe E2 dove infligge 43 secondi ad Andrea Balboni (Beta) e al Tifernate Omar Chiatti buon terzo al debutto con la Beta 350.

La gara caratterizzata da un’impegnativo percorso con 15 km percorsi dentro un letto di un fiume e belle speciali, 8 minuti di linea e 4 minuti di fettucciato per complessive 7 ore di gara hanno rappresentato un bel test come prima gara dell’anno e soprattutto per Nicolò Mori un bel “rodaggio” in vista della prima prova del Mondiale Enduro che partirà il prossimo Weekend dal Cile e quello successivo in Argentina.

Mori lunedì decollando da Fiumicino per Santiago del Cile ha dichiarato: “Parto consapevole che questa nuova esperienza nel Mondiale Enduro è un’importante occasione per confrontarmi con i più forti piloti del Mondo quindi sarà molto difficile raggiungere un buon risultato ma la Tm racing e tutto il Team capitanato da Luca Cherubini mi supportano nel migliore dei modi, già da un mese sono state spedite 6 moto a Santiago del Cile presso il concessionario locale, 2 moto per ogni pilota della squadra e ci stiamo portando dietro come bagaglio 50 kg di parti speciali come forcelle, marmitte e centraline che assembleremo all’arrivo.

Il mio compagno di Team- continua il pilota- Leok e il Finlandese Hesten lotteranno rispettivamente per la classe E 3 e E1 mentre io sarò tra i giovani della Junior una delle classi più agguerrite con circa 60 partenti contro i 15/20 delle altri classi. Ho ancora qualche acciacco causato dalla brutta caduta di 15 giorni fà in allenamento ma spero di recuperare velocemente e di reggere il ritmo di gara 8 ore il sabato e 8 la domenica con circa 1.30 di speciali al giorno e poi si prevede una temperatura media di 30 gradi che ci farà sudare abbastanza”.

Prossimo appuntamento Italiano è invece il 15 aprile a Rieti per la seconda prova del Campionato Italiano senior e junior.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maltempo e freddo, prima nevicata dell'inverno 2019: il bollettino e le aree che saranno imbiancate

  • Inchiesta anti-ndrangheta a Perugia, tutti i nomi degli arrestati e fermati in Calabria e in Umbria

  • Aereo guasto atterra e si schianta, morti e feriti: la super esercitazione all'Aeroporto di Perugia

  • Si perde nella palude per inseguire un animale, cane salvato dai vigili del fuoco

  • "Mi ha ridotto così divertendosi": Caterina denunciando tutto è riemersa dall'abisso: massacrata ma viva

  • Tragedia a Mantignana: muore pedone investito da un'auto, inutili i soccorsi

Torna su
PerugiaToday è in caricamento