Autodromo dell'Umbria, la Due Ore Autostoriche ha concluso in grande la stagione 2019

In gara anche il cinque volte vincitore della 24 H di Le Mans, Emanuele Pirro. Tutti i risultati di una gara che appassiona da ben venti edizioni piloti e pubblico appassionati della velocità "antica"

Si è conclusa con le competizioni di oggi la stagione corsaiola 2019 all'Autodromo dell'Umbria.

Gare perfette, in cui la competizione tra i piloti è stata massima e all’insegna del fair play. E’ questo l’esito dell’ultimo fine settimana agonistico all’Autodromo dell’Umbria, dove oggi si sono svolte la Due Ore Autostoriche - Trofeo Anchise Bartoli, gara endurance valida per il Campionato Italiano Autostoriche, e il Trofeo Super Cup - Super Cars.

In tanti appassionati delle auto da corsa storiche hanno sentito il “richiamo” della pista per questa ultima gara stagionale, tappa finale anche del campionato nazionale di categoria: quasi settanta piloti si sono cimentati nella classica endurance che da vent’anni conclude la stagione motoristica all’Autodromo Borzacchini di Magione.

La Due Ore riservata alle vetture con cilindrata fino 1.6 cc ha visto una grande bagarre per le varie classi in gara: nel 1° Raggruppamento la vittoria è finita nelle mani del duo composto da Matteo Panini e Andrea Pergreffi a bordo della Ginetta G12, che hanno sopravanzato Guerra-Marchis su Alfa Romeo Giulietta Sprint GTA e la Mini Cooper S di Boido e Giovannetti.

Il 2° Raggruppamento ha registrato la vittoria di Massimo Guerra alternatosi al volante della A.R. Giulia Sprint con Giovanni Serio; il 3° Raggruppamento delle vetture fino 1.6 ha visto trionfare i fratelli Cosimo e Francesco Turizio (Fiat 128 Coupé), veri habitué del Trofeo Anchise Bartoli. 4° Raggruppamento tutto per il trio Coppini-Regazzoni-Manzoni, su Opel Corsa GSI). 

Nella gara da due ore riservata alle vetture dalla motorizzazione “oltre 1.6” vittoria per la Porsche 930 di Massimo Ronconi in coppia con Giovanni Gulinelli (3° Raggruppamento); la Porsche 911 Carrera 2 condotta da Enrico e Cesare Rondinelli ha tagliato invece il traguardo in prima posizione nel 4° Raggruppamento, mentre all’Alfa Romeo GTAM del duo “di famiglia” Morteo-Morteo è andato il 2° Raggruppamento. La TVR Griffith 400 di Truglia e Giovannini l’ha fatta da padrona nel 1°. 

Buonissima performance per l’Alfa Romeo GTV 2000 di Emanuele Pirro con il figlio Goffredo e Fabio De Beaumont: terzo posto nell’affollato terzo raggruppamento.

Spettacolare come sempre la gara delle Super Cup, nella quale hanno gareggiato auto turismo moderne. Due le gare svolte, in quella del sabato la vittoria è andata alla Honda Civic 2000 di Kevin Giacon; nella gara odierna è stato Luciano Guastamacchia su Hyundai ad aggiudicarsi la vittoria. Sesto posto per Luca Rossetti, primo degli umbri, seguito da Walter Lilli e da Walter Patumi, rispettivamente settimo e ottavo.

Con le competizioni di oggi va in archivio la stagione agonistica 2019 dell’Autodromo “Mario Umberto Borzacchini” di Magione; proseguono a dicembre però le giornate di prove libere per auto e moto, nonché gli eventi dedicati a chi ama divertirsi in pista.

Il 6 dicembre prossimo, inoltre, in occasione del GalAci, si svolgeranno a Perugia le cerimonie di premiazione della BMW 318 Racing Series 2019 e della Formula Libera.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nessuno vuole più indossare la toga? Esame da avvocato, domande al minimo storico

  • Muore a 39 anni schiacciato dal trattore, inutili i soccorsi

  • "Mi ha ridotto così divertendosi": Caterina denunciando tutto è riemersa dall'abisso: massacrata ma viva

  • Umbria, colpito da infarto in banca: infermiere e vigile del fuoco fuori servizio gli salvano la vita

  • Cadavere in un canale, sul posto Carabinieri e Vigili del fuoco

  • Albero crolla e si abbatte su una casa e su un'auto

Torna su
PerugiaToday è in caricamento