Con una grande festa il Centro Socio Culturale " Antonio Cardinali" di Ellera di Corciano chiude le attività dell'anno sociale 2019

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PerugiaToday

Il Centro sociale, che annovera più di mille iscritti, è diventato uno dei maggiori punti di aggregazione nel territorio di Corciano e per adempiere a questo compito primario svolge tantissime attività che, in questa settimana di festa, hanno trovato il loro epilogo con l'esibizione del saggio e lo svolgimento di gare che hanno impegnato organizzatori e associati per quasi tutto l'anno. In sintesi si sono svolte gare di briscola, burraco , con le simpatiche e originali gare di stiro e di sfoglia; non sono mancati anche i momenti culturali come la presentazione del libro "La colpa dell'innocente" di Romano Lenzi presentato dal prof. Piero Calmanti. Importante è stato il lavoro svolto dai volontari della cucina nell'arco dell'anno che hanno realizzato ottimi piatti di cucina tipica umbra con cui i soci si sono deliziati in varie occasioni . L'ultimo spettacolo è stato il riadattamento della commedia " La messa è bella quando ........." preparata in questi ultimi mesi sotto la guida e la regia di Giuliana Mattioli che per la sua rappresentazione ha coinvolto circa trenta persone; l'esibizione è stata un successo, con una numerosa partecipazione di pubblico che ha seguito per circa due ore con attenzione, partecipazione e divertimento. Il Coro "ln....canto" diretto sapientemente dall'illustre maestro Alessandro Panchini, si è esibito in un concerto con brani di Mozart,Verdi, Donizzetti, Mascagni,Gastaldon, Piovani. Nell'ultima giornata, ndr domenica, si è esibita la scuola di ballo diretta dai maestri Patrizia Moretti e Armando Schippa con l'esibizione di bambini e adulti con i balli tipici quali il Sirtaki, Casatchok, la Pizzica, la danza Irlandese, Quadriglia, passo dubbie e la danza tirolese, il tutto con con la musica del maestro Gianni Borrini e lo sfoggio di costumi realizzati artigianalmente . Lo spettacolo si è concluso con l'intonazione, da parte di tutti i presenti, dell'inno di Mameli in onore della festa della Repubblica. E' d'obbligo elogiare il lavoro svolto dai soci del Centro socio culturale ed in particolare l'impegno profuso dal consiglio Direttivo coordinato dal Presidente Sig. Giuseppe Bulletta, per la capacità di aggregare e coinvolgere centinaia di associati.

Torna su
PerugiaToday è in caricamento