La scuola che primeggia in Umbria e sfida gli istituti superiori di tutta Italia

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PerugiaToday

La scuola superiore Rosselli di Castiglione del Lago ha conseguito uno storico primato che la conferma tra le migliori scuole della regione. L'istituto, infatti, sarà il primo a rappresentare l'Umbria alla prestigiosissima Gara Nazionale di Informatica che, giunta alla sua 14 edizione, metterà a confronto ai primi di maggio i migliori studenti di informatica provenienti da tutta Italia, in una due giorni incentrata su prove teoriche e pratiche concernenti temi relativi alla progettazione e realizzazione di software applicativo per i computer. La selezione è così rigorosa che solamente un rappresentante per scuola viene inviato a partecipare. La struttura della gara mette a dura prova le conoscenze dei ragazzi e ragazze con due prove della durata di 5 ore e che raramente, a causa della loro difficoltà, vengono terminate entro il tempo previsto. Al termine delle due prove viene stilata una graduatoria, ed il primo classificato (nel 2016 ha trionfato l'IIS Castelli di Brescia) concederà l'onore alla propria scuola di organizzare l'edizione dell'anno successivo.


Per la Dirigente, Prof. Eleonora Tesei, il raggiungimento di questo importante obiettivo, nonostante la giovane età del corso di informatica, istituito solo nel 2010, dimostra la validità dell'insegnamento e dei programmi svolti dalla scuola e l'impegno con cui gli studenti e le studentesse dell'istituto si applicano, affinché l'apprendimento dei concetti teorici si unisca alla realizzazione pratica di progetti. L'unione tra teoria e pratica, infatti, è uno dei cardini della formazione di un tecnico specializzato, sia esso di informatica, meccanica o di uno dei degli altri profili professionali che compongono l'offerta formativa dell'istituto, e che puntino ad un rapido inserimento nel mondo del lavoro. Il direttore del dipartimento di informatica, il Prof. Carlo Garzi, è giustamente orgoglioso dello storico risultato ottenuto da un corso di programmazione che, in breve tempo, è stato in grado di formare studenti capaci di figurare tra le eccellenze nazionali come mai era accaduto prima. L'inserimento e l'arrivo di nuovi e motivati docenti, che si sono affiancati ai professori "veterani" dell'informatica umbra già presenti nella scuola, ha creato un ambiente stimolante e pieno di soddisfazione sia per i ragazzi che per i docenti che hanno contribuito alla loro formazione.