LA BUONA NOTIZIA Salvi per ora i treni veloci collegano l'Umbria a Roma e Firenze

Nessuna soppressione delle cinque coppie di Intercity che collegano l'Umbria con Roma e Firenze. Tutte e cinque sono state inserite dal Governo nel nuovo Contratto di servizio 2017-2026. Lo ha svelato Ministero alle Infrastrutture e Trasporti in risposta ad un'interrogazione dell'onorevole Giampiero Giulietti che invitava il Governo a salvaguardare i treni veloci in quanto servizio essenziale per i cittadini dell'Umbria. 

Nella sua risposta scritta, il Ministero ha affermato che quasi tutti gli Intercity sono inseriti nel contratto di servizio stipulato tra Trenitalia e lo Stato, in quanto risultano non economicamente sostenibili per Trenitalia, ad eccezione però delle cinque coppie di treni veloci che attraversano anche la regione Umbria e che vengono effettuate in regime di mercato, registrando però perdite economiche rilevanti, con il conseguente rischio di soppressione.