Umbria, poliziotto accoltellato da clandestino. Ministro Salvini: "Mi impegno per espulsione immediata"

Massimo impegno del Ministro degli Interni Matteo Salvini per l'espulsione del nigeriano - 34 anni -  che ha ferito con una coltellata un agente della Volante giovedì sera in via Manassei a Terni. La conferma arriva dallo stesso esponente del Governo Conte che ha ribadito il suo impegno personale per rispedire in Nigeria l'accoltellatore che ha molti precedenti ed era stato già oggetto di un provvedimento di espulsione con allontanamento volontario mai rispettato ovviamente. Stavolta si ipotizza un accompagnamento alla frontiera per evitare una fuga da un Centro Identificazione o un immediato riforno con  documenti Taroccati. Il Ministero incontrerà anche l'agente ferito e i colleghi che a tempor di record hanno individuato e arrestato l'aggressore nigeriano. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Senato assume personale, il concorso: primo stipendio da 1.726 euro al mese

  • Quando Cicciolina girava per il centro di Perugia mostrando le sue grazie ai passanti

  • Scontro tra auto e camion sulla E45, automobilista salvo per miracolo: mezzo distrutto

  • Tragedia nel bosco, muore cacciatore: inutili i soccorsi

  • Paura sul raccordo Perugia-Bettolle, anziano a piedi nella galleria tra San Faustino e Madonna Alta

  • Family Day Perugia, il cattolico Fora non firma il manifesto e accusa: "Chi sta con Salvini non può dirsi cristiano"

Torna su
PerugiaToday è in caricamento