Umbria, poliziotto accoltellato da clandestino. Ministro Salvini: "Mi impegno per espulsione immediata"

Massimo impegno del Ministro degli Interni Matteo Salvini per l'espulsione del nigeriano - 34 anni -  che ha ferito con una coltellata un agente della Volante giovedì sera in via Manassei a Terni. La conferma arriva dallo stesso esponente del Governo Conte che ha ribadito il suo impegno personale per rispedire in Nigeria l'accoltellatore che ha molti precedenti ed era stato già oggetto di un provvedimento di espulsione con allontanamento volontario mai rispettato ovviamente. Stavolta si ipotizza un accompagnamento alla frontiera per evitare una fuga da un Centro Identificazione o un immediato riforno con  documenti Taroccati. Il Ministero incontrerà anche l'agente ferito e i colleghi che a tempor di record hanno individuato e arrestato l'aggressore nigeriano. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nessuno vuole più indossare la toga? Esame da avvocato, domande al minimo storico

  • Muore a 39 anni schiacciato dal trattore, inutili i soccorsi

  • Umbria, colpito da infarto in banca: infermiere e vigile del fuoco fuori servizio gli salvano la vita

  • Cadavere in un canale, sul posto Carabinieri e Vigili del fuoco

  • Travolto e ucciso da un'auto in superstrada: Fabrizio muore a 45 anni

  • Albero crolla e si abbatte su una casa e su un'auto

Torna su
PerugiaToday è in caricamento