Ora siamo una regione più civile: i cibi e i farmaci in scadenza saranno donati ai poveri. Sconto sulle tasse a chi dona

L'Assemblea legislativa dell'Umbria ha approvato all'unanimità la proposta di legge riguardante la “Promozione delle attività di donazione e distribuzione a fini di solidarietà sociale di prodotti alimentari, non alimentari e farmaceutici

Da oggi l'Umbria è un paese più civile, più attento ai bisogni degli ultimi. Il consiglio regionale ha votato all'unanimità la proposta di legge riguardante la “Promozione delle attività di donazione e distribuzione a fini di solidarietà sociale di prodotti alimentari, non alimentari e farmaceutici”, scaturita da due distinte iniziative: una dei consiglieri di maggioranza Carla Casciari (Pd) e Silvano Rometti (Ser), l'altra dell'esponente dell'opposizione Marco Squarta (FdI).

Le finalità della legge sono quelle di ridurre degli sprechi e la produzione di rifiuti, favorire il recupero e la donazione a fini di solidarietà sociale delle eccedenze alimentari e favorire il riutilizzo e la donazione di prodotti farmaceutici. Si potranno costituire delle reti operative sul territorio, promosse dai Comuni in forma singola o associata, il cui compito sarà quello di raccogliere i prodotti alimentari e non, ritirati o rimossi dalla distribuzione primaria ma ancora idonei al consumo, ma anche i pasti non consumati preparati dai servizi di ristorazione collettiva, e i prodotti farmaceutici, per ridistribuirli a fini di solidarietà sociale a favore delle persone che si trovino in situazioni di disagio sociale.

Faranno parte della rete, oltre ai comuni, i soggetti della grande distribuzione organizzata, i servizi di ristorazione collettiva, gli organismi dei terzo settore, le associazioni di volontariato e di assistenza, gli enti caritatevoli, le associazioni di categoria e gli operatori dei settori non alimentari, nel rispetto della normativa vigente. E' prevista anche la formazione dei soggetti partecipanti alle reti operative di gestione delle eccedenze alimentari. I centri commerciali, i negozi, le mense e i ristoranti che doneranno il cibo avranno una riduzione sulla tassa dei rifiuti che sarà stabilità dall'Auri. Ma ci saranno anche altri incentivi e premialità.

TUTTI COMMENTI POSITIVI 

Carla Casciari: “I principi ispiratori della proposta di legge – ha detto Casciari - sono quelli propri dell'economia circolare, ovvero quel modello di sviluppo che sostiene il prolungamento del ciclo di vita dei prodotti ponendo l'accento sulla sostenibilità, ambientale, economica ed etica, in tutte le fasi di produzione di un bene fino al suo ultimo utilizzo possibile anche a seguito di recupero e riuso. 

Marco SQUARTA (FdI-firmatario proposta di legge): “Esprimo soddisfazione perché siamo riusciti ad elaborare un testo unico che permetterà all'Umbria di essere più civile. In Italia vengono buttate tonnellate e tonnellate di cibo che potrebbero sfamare, si calcola, 10milioni di persone. Con questa legge si cerca, da un lato,  di intervenire sul problema dello smaltimento, dall'altro su un contesto di carattere etico. Abbiamo incontrato molte associazioni cercando anche di capire il modo migliore per utilizzare le reti istituite nei Comuni. È giusto ed importante prevedere premialità per chi dona cibo e farmaci alle persone e alle famiglie in difficoltà”.

Silvano ROMETTI (SeR-firmatario proposta di legge ): “Si tratta di una legge molto importante con grande valenza sociale ed ambientale. La Regione ha un ruolo particolarmente attivo che si sviluppa attraverso un piano triennale ed una programmazione annuale. Importante è anche il ruolo attivo dei Comuni. Di rilievo è la prevista Giornata regionale contro gli sprechi. Servirà mettere a punto iniziative di comunicazione a partire dalle scuole. L'auspicio è che la Giunta regionale si renda disponibile a finanziare la legge anche per gli anni successivi. Siamo di fronte ad un mix di azioni e progetti dove la Regione deve svolgere un ruolo da protagonista. Questa iniziativa la possiamo considerare un segmento della tariffazione puntuale”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Mi ha ridotto così divertendosi": Caterina denunciando tutto è riemersa dall'abisso: massacrata ma viva

  • Si perde nella palude per inseguire un animale, cane salvato dai vigili del fuoco

  • Albero crolla e si abbatte su una casa e su un'auto

  • Gualdo e comuni limitrofi, sale la preoccupazione per i furti: mezzo sospetto, scatta il tam-tam

  • Scontro tra bus e auto, un ferito a Todi

  • Malattie sessualmente trasmissibili e psoriasi, dermatologi a Perugia: "In aumento i casi, tutti i rischi"

Torna su
PerugiaToday è in caricamento