Trasimeno, sopralluogo per i lavori alle paratoie. Morroni e Chiodini: "Interventi importati per il bene del Lago"

I lavori permetteranno di mettere in sicurezza il territorio e di portare acqua al bacino umbro

Sopralluogo per verificare direttamente le criticità delle paratoie del canale artificiale di Moiano di Città della Pieve, dove si stanno ultimando alcuni lavori di miglioramento. In prima linea l’assessore regionale Roberto Morroini che è stato accompagnato dal dirigente responsabile della Regione Umbria, ing. Angelo Viterbo, e da una delegazione, composta dal senatore Luca Briziarelli, dal sindaco di Magione e Presidente dell’Unione dei Comuni del Trasimeno Giacomo Chiodini, dal sindaco di Città della Pieve Fausto Risini, dai consiglieri regionali del territorio Eugenio Rondini e Simona Meloni.

  “Un sopralluogo con cui ho voluto verificare direttamente la situazione – ha spiegato l’assessore Morroni – all’indomani delle richieste di attenzione sollevate dalle comunità del territorio e dalle amministrazioni comunali con riferimento alla salvaguardia del livello delle acque del Trasimeno”. 

  “È stata un’iniziativa estremamente utile e costruttiva – ha aggiunto -, che ha permesso di definire fin da subito alcuni interventi che consentiranno un maggior afflusso di acque nel Lago Trasimeno e, al contempo, di condividere gli interventi già in parte attuati e che proseguiranno nei prossimi mesi. Tali interventi permetteranno un sensibile miglioramento dell’efficienza delle paratoie presenti nell’area interessata e principalmente in quella di Moiano”.

 “Con queste opere – ha concluso Morroni – si assicurerà il definitivo superamento delle problematiche sollevate nelle ultime settimane, coniugando le esigenze di sicurezza del territorio e di alimentazione del Trasimeno”.

COMUNI DEL TRASIMENO  - "La visita alle paratoie di Moiano di Roberto Morroni, vicepresidente della giunta regionale con delega all'ambiente, – commenta Giacomo Chiodini, presidente dell'Unione dei Comuni del Trasimeno e sindaco di Magione – è stata molto positiva. Il sistema idraulico che immette acqua al lago ha bisogno di essere modernizzato tecnologicamente per migliorarne l'efficienza e la capacità di indirizzare l'acqua verso il Trasimeno, ma anche – sottolinea – per assicurare la piena sicurezza nei tratti in cui torrenti e canali scorrono vicini alle zone abitate, come ad esempio a Moiano. La Regione fin da subito, è questo l'impegno preso da Morroni, si attiverà per migliorare il flusso di acqua destinato al lago. Nel medio termine – conclude Chiodini – punterà ad investire su meccanismi di movimentazione elettrica, e non più manuale, delle paratoie da remoto, anche grazie all'ausilio di telecamere e idrometri".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Umbria Jazz, colpo di scena: l'annuncio ufficiale, progetto per quattro concerti ad agosto

  • Covid-19, quattro positivi asintomatici da Brunello Cucinelli: "L'isolamento ha evitato la trasmissione del virus"

  • Coronavirus, bollettino regionale del 31 maggio 2020: zero contagi, 17 le persone ricoverate

  • Offerte di Lavoro per Perugia e provincia: addetti al supermercato, farmacisti, operai, autisti e baby-sitter

  • Ragazza sparita di casa a Terni e segnalata a 'Chi l'ha visto', arrestata per rissa in corso Vannucci

  • Coronavirus e Fase 2, nuova ordinanza della presidente della Regione Umbria: le attività che riaprono dal 3 giugno

Torna su
PerugiaToday è in caricamento