Tesei contro il Pd e la campagna anti-Montefalco: "Ecco la verità sui conti: stop fango su me e su un comune-gioiello"

Il contrattacco su Fb dopo gli attacchi continui sulla sua gestione da sindaco. "Confrontiamoci sui temi veri per dare un futuro agli umbri e all'Umbria. Ci vuole serietà e non falsità"

"Adesso basta. Basta falsità su di me, sulla gestione del Comune di Montefalco.  Il futuro dell'Umbria richiede serietà prima di tutto". Donatella Tesei, candidata del centrodestra più civici alla guida della Regione, ha deciso di rispondere alle critiche e agli attacchi del centrosinistra sui conti del Comune di Montefalco che ha amministrato come primo cittadino per quasi 10 anni. 

"Lo ribadisco oggi, e non lo farò più: non esiste a Montefalco alcun buco di bilancio" ha scritto su Fb la Tesei "Il cosiddetto disavanzo tecnico di 375.000 euro approvato nel bilancio di previsione del 2019 è stato coperto mediante l’applicazione di strumenti “ordinari”, attraverso la distribuzione in tre anni come previsto dalla normativa vigente redatta proprio per andare incontro alle complicate esigenze finanziarie di tutti i comuni". Per spiegare meglio la questione "contabile" la candidata entro nello specifico e tira in ballo anche il Pd locale che, a suo dire, conosce bene quale sia la realtà dei fatti al netto delle "falsità da campagna elettorale". 

"Ed anche il riaccertamento straordinario dei residui (approvato all'unanimità anche con i voti del PD), eseguito nel 2015 è stato già coperto in 30 anni come disposto dalla norma creata apposta per tutti i comuni. All’esito di ciò il bilancio continua ad essere in equilibrio con il rispetto del pareggio di bilancio e degli indici previsti dalla legge (equilibri accertati a luglio)".

Ma al di là dei conti, la Tesei vuole difendere l'immagine della città di Montefalco, capitale del Sagrantino e uno dei luoghi umbri più amati nel mondo non solo per l'enogastronomia ma anche per cultura e arte. A supporto delle sue idee il risultato  della giunta di centrodestra, nata anche con il suo contributo, che ha battuto con il 70 per cento la lista del centrosinistra. "Segno inequivocabilmente che i cittadini considerano positiva l'esperienza di governo passata e presente" ha concluso "Montefalco è diventato e continua ad essere un modello virtuoso di promozione turistica, di integrazione tra territorio, arte, cultura, eccellenze enogastronomiche e mondo imprenditoriale, nonché esempio di buon governo come riconosciuto da quel 70% di cittadini che hanno deciso di dare continuità al nostro progetto di amministrazione".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Senato assume personale, il concorso: primo stipendio da 1.726 euro al mese

  • Umbria, tragico schianto in moto: Francesco muore nell'incidente

  • Family Day Perugia, il cattolico Fora non firma il manifesto e accusa: "Chi sta con Salvini non può dirsi cristiano"

  • Quando Bob Dylan, a Perugia, perse l’amore

  • LA VIGNETTA di Giuseppe Pellegrini. Il Frecciarossa parte seconda: l'orario infernale!

  • Tragedia nel bosco, muore cacciatore: inutili i soccorsi

Torna su
PerugiaToday è in caricamento