Sisma, la Marini lancia la sfida: "Abbiamo il quadro della situazione, ricostruzione a partire dai prossimi mesi"

La Presidente dell'Umbria, Catiuscia Marini, si sente forte dei dati in mano - anche se non mancano qualche polemica - e della macchina che può muovere sulle zone terremotate

“Abbiamo ormai un quadro definito di norme, così come di risorse finanziarie, che ci consentono di avviare da subito la fase della ricostruzione post sisma che rappresenta per tutti noi la vera, grande sfida". Parola della Presidente dell'Umbria, Catiuscia Marini, che si sente forte dei dati in mano - anche se non mancano qualche polemica - e della macchina che può muovere sulle zone terremotate.

Non a caso l'Umbria assegna le prime casette di legno ed ha terminato i container collettivi. Mentre nelle Marche e nel Lazio si è lontani anni luce persino sulle stalle pre-fabbricate. La Presidente vuole iniziare già dai prossimi mesi la ricostruzione leggera a patto però che tutti - come riferito nell'incontro di Foligno alla presenza del commissario Errani - facciano il proprio dovere: cittadini, tecnici, amministratori pubblici.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Rivolgendosi nello specifico ai tanti tecnici presenti (ingegneri, architetti, geometri, etc) la presidente Marini ha sottolineato come la loro funzione è e sarà importantissima, “in quanto sarete voi a rappresentare lo snodo fondamentale del rapporto tra cittadino e pubblica amministrazione per la ricostruzione delle case e di quanto altro è stato danneggiato dal terremoto”. Infine, la presidente Marini ha ricordato come la Giunta regionale dell’Umbria abbia già avviato il lavoro per la definizione di un disegno di legge regionale che dovrà dettare specifiche norme di carattere urbanistico ed edilizio per regolare la ricostruzione. Il disegno di legge dovrà essere predisposto entro i prossimi due mesi, in modo tale da consentire all’Assemblea legislativa di poterlo discutere ed approvare entro la primavera.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Aste giudiziarie, l'occasione per "rifarsi" l'auto: dall'audi Q2 praticamente nuova alla Mercedes a 50 euro

  • Covid19, parte l'indagine sierologica a Perugia: Istat seleziona cittadini, occhio al numero telefonico

  • Perugia, incendio alla Biondi recuperi: vigili del fuoco in azione, nube nera in cielo

  • Coronavirus, la Usl Umbria 2: "Quattro nuovi casi di positività", tamponi ai familiari

  • Scontro tra auto a Umbertide: morte due persone, un'altra è rimasta ferita

  • Si schianta con la moto in superstrada e il mezzo prende fuoco, ferito motociclista

Torna su
PerugiaToday è in caricamento