Duro colpo della Giunta Romizi agli evasori Tari: 2milioni recuperati, al via le cartelle 2017, addio utenze fantasma

Far pagare tutti per pagare meno tutti: è questo l'obiettivo del Comnune. Per la Tari, una famiglia media (3 persone su 100mq) paga oggi 353,34 euro, rispetto ai 359 euro del 2014 e del 2015

E' una grande vittoria quella della Tari per il sindaco Romizi e la sua Giunta. Per Tari intendiamo il recupero di quella morosità che rischiava di far saltare i conti e soprattutto rischiava di far pagare un conto salato anche a quei contribuenti che la bolletta l'hanno sempre pagata. Dopo anni di tentativi più parole che con i fatti, l'amministrazione su gode il super-censimento sulle utenze reali che prima non era stato mai fatto. 

I dati parlano, dunque, di 6.466.312,27 euro di accertamenti per morosità, relativi all’anno 2013 (relativi a 14.582 utenze) e di 6.759.084,53 euro di solleciti di pagamento per la sola annualità 2017. Oltre 2.800.000,00 euro è, invece, quanto recuperato dalle 3.361 adesioni alla definizione gevolata per la Tari non versata negli anni 2014, 2015 e 2016, resa possibile la scorsa primavera, dopo che giunta e consiglio avevano approvato il regolamento nel febbraio 2018 (di cui il Comune, ad oggi, ha incassato 1.033.876,64 euro). 

Per coloro che non hanno aderito alla predetta definizione agevolata, peraltro, nelle prossime settimane l’Ufficio Tari procederà all’emissione di avvisi di accertamento per morosità per 15.500.000,00 euro circa. Oggi le utenze stesso risultano essere 84.368 (corrispondenti ad una superficie complessiva di 12.642.636 mq), contro le 83.124 del 2017, le 83.316 del 2016, le 1.415 del 2015 e le 81.407 del 2014. Per la Tari, una famiglia media (3 persone su 100mq) paga oggi 353,34 euro, rispetto ai 358,56 euro del 2014 e ai 359,12 del 2015 (nel 2016 la tariffa media per l’utenza domestica era di 322,07 euro e nel 2017 di 321,42 euro).

“Vogliamo dare conto delle attività di controllo svolte sul fronte della Tari – ha spiegato in apertura di conferenza il Vice Sindaco Barelli - perché è un ulteriore importante passo verso il raggiungimento dell’equità fiscale. Abbiamo avviato un’attenta lotta all’evasione e all’abbandono dei rifiuti, ma c’è massima comprensione per coloro che hanno difficoltà economiche e tolleranza per i cittadini utenti del nuovo sistema di raccolta differenziata della Città compatta, nella consapevolezza che esso abbia necessità di un periodo di rodaggio". 

L’impegno dell’amministrazione per rendere più efficiente la riscossione è stato sottolineato anche dall’assessore al Bilancio Bertinelli che ha spiegato come il Comune abbia introdotto ulteriori forme di ratealizzazione del debito. “Nel 2017 –ha ricordato- abbiamo istituito un gruppo di lavoro proprio per l’ottimizzazione della riscossione, lavorando all’integrazione dei sistemi comunali, al fine di avere maggiori informazioni, ma anche più corrette ed immediate e di evitare al cittadino ulteriori adempimenti. Per rispondere alle esigenze dei cittadini abbiamo anche modificato il regolamento Tari e quello per le entrate tributarie del comune, dando la possibilità ai cittadini stessi di mettersi in regola incrementando le possibilità di rateizzazione". 

“E’ in atto un salto di qualità notevolissimo –ha tenuto a sottolineare il Presidente di Gesenu De Nunzio- con uno sforzo condiviso che si sta portando avanti grazie alla collaborazione di tutti, nella consapevolezza che questa sia un’azione dovuta di civiltà. Il percorso intrapreso –ha concluso- ha portato risultati importanti già quest’anno e ne porterà ancora. Non è un’azione impositiva o punitiva, ma al contrario risponde alla volontà di una maggiore equità.”

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Anche i pusher hanno il loro Black Friday: sequestrato giro di coca scontato per "l'occasione"

  • Cronaca

    Aspetta la ex sotto casa e l'aggredisce, i vicini sentono le grida e la salvano: 50enne arrestato

  • Cronaca

    Soldi in nero dagli ambulanti, cadono le accuse per gli ex vertici Cosap: tutti 'assolti'

  • Attualità

    Cinque donatori salvano la vita a otto pazienti, sei sono umbri: donati reni, fegato e cuore

I più letti della settimana

  • Autobus con rimorchio fermato lungo la E45: scatta maxi multa sopra i 4mila euro

  • L'appello su Facebook: "Elena è grave, ha bisogno di trasfusioni continue", come aiutarla

  • Stop al traffico per due giorni a settimana a Perugia e Ponte San Giovanni: le date e gli orari

  • L'azienda umbra che batte la crisi: fatturato milionario e un nuovo maxi investimento

  • Università di Perugia ai vertici in Italia, super nomina per il professor Paolo Gresele

  • Niente più WhatsApp, dal 2019 non funzionerà più su questi smartphone

Torna su
PerugiaToday è in caricamento