Elezioni, Roberta Ricci (Lega): "Sicurezza, scuola, spazi sociali sono le priorità per Perugia"

Candidata al consiglio comunale di Perugia: "Abbiamo a cuore le istanze dei cittadini, i temi che loro stessi ci hanno rappresentato in questi lunghi mesi di ascolto attento nelle zone di Perugia"

Una vita passata tra il giornalismo, il mondo della finanza e l’impegno politico. Roberta Ricci, già coordinatrice dell’allora Pdl, candidata sindaco di Corciano nel 2013 e aspirante consigliere regionale nel 2015, si presenta a Perugia come candidata della Lega al consiglio comunale perugino. Sicurezza, spazi sociali e giovanili, scuole sicure sono alcuni dei temi su cui si concentra Roberta Ricci.

Quali sono le motivazioni delle sua candidatura?

“Sono stata scelta per rappresentare la Lega a Perugia, e di questo sono molto onorata. Sto mettendo a disposizione dei miei concittadini tanto entusiasmo e una profonda conoscenza del territorio che deriva da una precedente esperienza amministrativa. Penso che governare sia un compito impegnativo, richiede competenza”.

Perché la Lega?

“Sono stata folgorata dalle parole di Matteo Salvini durante un evento a Milano Marittina: parlava di partita Iva e di precari a vita. Io, da giornalista freelance prima e consulente finanziario poi, so bene quanto è duro doversi inventare il lavoro giorno dopo giorno e pagare le tasse in anticipo sull’anno successivo, lavorare anche se si è malati e scontrarsi con la difficoltà di accesso al credito. Ho cominciato a frequentare le riunioni della Lega a Perugia e mi sono sentita subito come in una grande famiglia. Ho incontrato giovani parlamentari molto competenti e presenti. Diversamente da quanto ho riscontrato in passato, nella Lega ho conosciuto persone disponibili ed umili, qualità, purtroppo, rare in politica”.

Qual è il vostro programma elettorale per Perugia?

“Andrea Romizi ha cominciato un grande lavoro per la città, una visione a lungo termine che noi sosteniamo con forza e per la quale siamo pronti a rimboccarci le maniche subito. Abbiamo a cuore le istanze dei cittadini, i temi che loro stessi ci hanno rappresentato in questi lunghi mesi di ascolto attento nelle zone di Perugia. Siamo fiduciosi che dopo le elezioni il gruppo della Lega rappresentato a Palazzo dei Priori sarà numeroso proprio per continuare a dare risposte positive ai nostri concittadini”.

Può fare un esempio?

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Certamente la tematica della sicurezza ad ampio raggio, che significa un posto fisso di polizia nelle zone più calde, a partire da Fontivegge. Questo non significa avere l’esercito per strada, ma personale in divisa che perlustra il quartiere con effetto deterrente e di tranquillità per i cittadini. Ma penso anche alla sicurezza nelle scuole, con l’installazione di servizi di videosorveglianza: i genitori hanno il diritto di stare tranquilli quando i figli stanno a scuola. Quindi vogliamo una intensificazione dei controlli e la messa in sicurezza delle strutture scolastiche che ne hanno bisogno. Molte di loro soffrono di problemi di staticità. C’è bisogno di una “patente” per questo tipo di edifici. I giovani inoltre hanno bisogno di più spazi per l’aggregazione, oltre all’ambito scolastico, e anche su questo abbiamo sulla carta proposte interessanti”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Assembramenti e risse in centro e Fontivegge, ordinanza Romizi: chiusura anticipata locali e obbligo mascherine

  • Coronavirus in Umbria, la mappa del contagio al 19 maggio: tutti i dati comune per comune

  • Contrordine da Roma, dalle 13 siamo una regione a rischio basso, quindi virtuosa. Ora nel mirino: la Valle d'Aosta

  • Coronavirus e movida violenta a Castel del Piano, in venti ubriachi al bar e scoppia la rissa: quattro arresti

  • Continua la campagna anti-Umbria sui contagi, ma il bollettino smentisce tutti: zero contagiati anche oggi, zero morti

  • Centro storico, assembramenti notturni in piazza Danti e in piazza IV Novembre: è polemica

Torna su
PerugiaToday è in caricamento