Sanità umbra, prestazioni specialistiche meno costose per i cittadini. Coletto: "Taglio della quota aggiuntiva"

L'assessore alla sanità Coletto annuncia il provvedimento che riguarderà le famiglie sotto un certo reddito

Eliminata la quota aggiuntiva per le prescrizioni di specialistica ambulatoriale e farmaceutica per i cittadini in fascia di reddito R2 e R3 residenti in Umbria e per i domiciliati  che hanno effettuato la scelta del medico in Umbria. L'applicazione è prevista ai soli cittadini con reddito del nucleo familiare fiscale superiore a 100 mila euro. La decisione porta la firma dell’assessore alla Salute e alle Politiche sociali, Luca Coletto che ha stabiliuto che “le prestazioni per le fasce individuate, attraverso i dati forniti dall’Agenzia delle Entrate per mezzo del sistema Tessera sanitaria, decorrono a partire dalle prestazioni erogate dal primo gennaio 2020”.

“La Conferenza Stato Regioni - ha spiegato l’assessore Coletto - ha approvato lo schema di Decreto Ministeriale per la determinazione dei criteri per la ripartizione del Fondo di 60 milioni di euro, istituito nel 2018, per la riduzione della quota fissa di 10 euro sulla ricetta. Tali risorse permetteranno alle Regioni di adottare misure volte a ridurre l’onere della quota fissa sulle categorie vulnerabili nei limiti dell’importo attribuito a ciascuna Regione certificato congiuntamente dal Comitato paritetico permanente per la verifica dell’erogazione dei livelli essenziali di assistenza e dal Tavolo per la verifica degli adempimenti. Nell’ambito di questa ripartizione la quota annuale di competenza della Regione Umbria è pari a 1 milione 103 mila 832 euro”.

La Regione darà mandato alle strutture competenti affinché adottino tutti gli atti per dare piena operatività alle nuove disposizioni tenendo conto delle complessità, anche tecniche, delle attività a carico delle Aziende Sanitarie nell’applicazione del piano di rimodulazione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, purtroppo altre 3 persone decedute negli ospedali di Foligno, Pantalla e Terni. Sono 24 in Umbria

  • L'Umbria apre tutte le sue bocche di fuoco contro il virus: test rapidi, 2mila tamponi al giorno e 25mila controlli mirati

  • Coronavirus, dalla spesa alle scarpe: le risposte dell'Istituto superiore di sanità sul contagio

  • Coronavirus, bollettino regionale del 29 marzo: 1023 contagiati, cresce il numero dei guariti, 'solo' in 46 in terapia intensiva

  • Coronavirus, bollettino medico del 26 marzo: in Umbria 20 morti, 802 contagiati e 12 clinicamente guariti

  • Coronavirus, quando finirà l'emergenza? Le previsioni per l'Umbria

Torna su
PerugiaToday è in caricamento