Elezioni, Salvini a Spoleto: "In Umbria il Pd ha fatto disastri, i 5 Stelle hanno perso la dignità"

Il leader della Lega incontra al carcere di Spoleto gli uomini e le donne in divisa. Turchia, sbarchi, voto in Umbria, quota 100 e tasse

L'attacco della Turchia al popolo Curdo, quota centro in fatto di pensioni, il voto in Umbria, le tasse e gli effetti, nelle ultime ore di quota 100. Sono questi gli argomenti che Matteo Salvini ha affrontato con i giornalisti all'uscita del Carcere di Spoleto dove ha incontrato agenti e funzionari. "Ho ritenuto mio dovere - ha spiegato Salvini - visitare tutte le carceri umbre per vedere come lavorano poliziotte e poliziotti. Bisogna rivedere completamente l’approccio, perché non è normale che i detenuti abbiano più diritti rispetto agli agenti della penitenziaria". Per Salvini il Governo Conte bis è in confusione totale sulla manovra dove spuntano di continuo proposte di nuove tasse.  

"Non si capisce niente sulle manovre dato che cambiano tutti i giorni. Adesso emergono una tassa sui telefoni e una super-tassa sulle seconde case. Oltre che tassare chi paga in denaro contante. Sono nella confusione più totale". 

Dalle manovra agli sbarchi, parlando di Governo, il passo è breve: "Il dato che è certo che sono sbarcati più 300 extracomunitari  in poche ore e questo rischia di diventare un allarme nazionale. Questa è l'unica certezza che ci fornisce il Governo Conte". Salvini si dice pronto a fare le barricate qualora si intenda tornare alla legge Fornero: Costringere ad andare in fabbrica, a scuola, in ospedale donne e uomini fino a 67 anni con la schiena rotta è follia. La legge Fornero era e rimane una delle leggi più infami della storia italiana. E se questi proveranno a riportarla smontando Quota 100, la Lega è pronta a dare battaglia". 

Sul conflitto scatenato dalla Turchia ha messo in evidenza il rischio terrorismo ed ha ribadito il suo no a qualsiasi ipotesi di Turchia in Europa. "L'attacco in Siria sta facendo scappare decine e decine di terroristi legati all'Isis. Non capisco perchè l'Europa e l'Italia stanno dormendo. Chiedo che bisogna prendere una posizione netta chiudendo le porte alla Turchia a qualsiasi ipotesi di ingresso in Europa. Nessuno lo ha ancora detto. Se scappano dalle carceri siriane è alto il rischio di ritrovarli qui da noi". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il voto in Umbria secondo Salvini molto local ma che potrebbe essere, in caso di vittoria della Tesei, anche un messaggio pesante al Pd, ai 5 Stelle e a Conte: "Il 27 ottobre è un voto degli umbri per gli umbri. E poi c'è il Pd che ha fatto disastri, i 5Stelle che hanno perso la dignità alleandosi con loro. Chiaro che se vince il centrodestra è un segnale anche per il Governo. Non a caso Di Maio, Renzi e Zingaretti ora dicono che è un voto locale che nulla a che a fare con il consenso del Governo. Vedremo il 28 ottobre". Il leader della Lega tornerà di nuovi in umbria il 16 e il 17 ottobre: a Corciano e Perugia. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Umbria Jazz, colpo di scena: l'annuncio ufficiale, progetto per quattro concerti ad agosto

  • Covid-19, quattro positivi asintomatici da Brunello Cucinelli: "L'isolamento ha evitato la trasmissione del virus"

  • Coronavirus, bollettino regionale del 31 maggio 2020: zero contagi, 17 le persone ricoverate

  • Offerte di Lavoro per Perugia e provincia: addetti al supermercato, farmacisti, operai, autisti e baby-sitter

  • Ragazza sparita di casa a Terni e segnalata a 'Chi l'ha visto', arrestata per rissa in corso Vannucci

  • Test sieroprevalenza: battere il Coronavirus, ma la metà degli umbri chiamati non risponde all'appello della Croce rossa

Torna su
PerugiaToday è in caricamento